Stai leggendo: Le 15 frasi d'amore più belle delle rom-com: da Manhattan a Io Prima di Te

Prossimo articolo: San Valentino: ecco le 5 frasi d'amore più iconiche delle serie TV

Letto: {{progress}}

Le 15 frasi d'amore più belle delle rom-com: da Manhattan a Io Prima di Te

Dalle commedie romantiche più amate di ieri e di oggi, 15 indimenticabili frasi, dichiarazioni e dialoghi sull'amore.

Una scena da Quattro Matrimoni e Un Funerale

5 condivisioni 14 commenti

Le commedia romantica è uno dei generi cinematografici più apprezzati dal pubblico, nonché quello a cui si devono alcuni dei grandi cult della settima arte.

Oltre che per le loro storie in grado di raccontare i sentimenti attraverso diversi stili registici e narrativi, i film che uniscono ironia e sentimento sono spesso forti di frasi, dialoghi e dichiarazioni che hanno avuto la capacità di dare diversi significati e spiegazioni all'astratto concetto di amore.

Ed è per questo che, dal classico di Billy Wilder A Qualcuno Piace Caldo al recentissimo sick movie con Emilia Clarke Io Prima di Te, abbiamo deciso di ripercorrere i un pezzetto di storia del cinema attraverso le frasi d'amore "da rom-com" più belle di sempre.

1- A qualcuno Piace Caldo (1959)

Considerata ancora oggi una delle commedie (anche) romantiche migliori della storia del cinema, A Qualcuno Piace Caldo di Billy Wilder è forte di una trama, e soprattutto un finale, che nel 1959 è stato oggetto di non poche polemiche, a causa anche del romanticissimo e “trasgressivo” epilogo della tragicomica epopea d’amore tra Jerry/Daphne (Jack Lemmon) e Osgood (Joe E. Brown):

- Ma non capisci proprio niente, Osgood! Sono un uomo!

- Be', nessuno è perfetto.

2- Manhattan (1979)

Woody Allen è Isaac in ManhattanHDWarner Home Video

Una delle più grandi opere cinematografiche di Woody Allen è Manhattan, lungometraggio in cui - come spesso è accaduto nei film del cineasta - è proprio New York la vera protagonista, oltre al famelico e compulsivo scrittore Isaac.

Tra le nevrosi formato monologo di un Allen in splendida forma, nella pellicola troviamo anche uno dei pensieri romantici più intellettuali e zuccherosi di sempre:

Perché vale la pena di vivere? È un'ottima domanda… Be', ci sono certe cose per cui vale la pena di vivere… Per esempio, per me… Uff, io direi… Il vecchio Groucho Marx, per dirne una… e Joe Di Maggio… Il secondo movimento della Sinfonia Jupiter… Louis Armstrong, l'incisione di Potatohead blues… Sì, i film svedesi, naturalmente… L'educazione sentimentale di Flaubert… Marlon Brando, Frank Sinatra... Quelle incredibili mele e pere dipinte da Cézanne... I granchi da Sam Wu... Il viso di Tracy...

3- Le frasi d'amore di Dirty Dancing (1987)

Rom-com per eccellenza della fine degli anni ’80, Dirty Dancing è un film senza troppe pretese ma al contempo una pietra miliare della cinematografia romantica.

La storia di formazione della giovane e borghese Baby (Jennifer Grey) - quella che “nessuno può mettere in un angolo” - che diventa donna tra le braccia del ballerino Johnny (Patrick Swayze), ha fatto e fa sognare generazioni di fanciulle che sperano di poter trovare qualcuno per cui valga la pena avere il coraggio di dire:

Crea un'immagine con questa frase e condividila!

4- Harry ti Presento Sally (1989)

 Billy Crystal e Meg RyanTitanus Distribuzione

L’amicizia tra uomo e donna è possibile? È questa la domanda a cui risponde - o quantomeno tenta di farlo - Harry Ti Presento Sally.

Commedia romantica che tratta con sfacciata ironia la tematica della “friendzone”, la pellicola scritta da Rob Reiner e Nora Ephron è passata alla storia per i geniali dialoghi e le iconiche interpretazioni di Billy Crystal e Meg Ryan. Oltre che per quella che è tra le frasi d’amore per eccellenza del grande schermo:

Ti amo quando hai freddo e fuori ci sono 30 gradi. Ti amo quando ci metti un'ora a ordinare un sandwich. Amo la ruga che ti viene qui quando mi guardi come se fossi pazzo. Mi piace che dopo una giornata passata con te sento ancora il tuo profumo sui miei golf, e sono felice che tu sia l'ultima persona con cui chiacchiero prima di addormentarmi la sera. E non è perché mi sento solo, e non è perché è la notte di Capodanno. Sono venuto stasera perché quando ti accorgi che vuoi passare il resto della vita con qualcuno, vuoi che il resto della vita cominci il più presto possibile.

5- Pretty Woman (1990)

Nel 1990 Garry Marshall ha diretto Richard Gere e Julia Roberts in uno dei film più amati di entrambe le star di Hollywood: Pretty Woman.

La storia d’amore della prostituta Vivian e dell’affarista Edward è dedicata a tutte quelle donne che, lo ammettano o meno, sono devote alla versione emancipata di quella “gran culo di Cenerentola” o delle sue colleghe principesse, come dimostrano la squisite battute finali della pellicola:

- E che succede dopo che lui ha scalato la torre e salvato lei?

- Che lei salva lui!

6- Quattro Matrimoni e Un funerale (1994)

Hugh Grant ed Andie MacDowell HDSKORPION ENTERTAINMENT

Rom-com corale dell'inizio degli anni ’90, Quattro Matrimoni e Un Funerale è la pellicola che segna l'inizio del fortunato binomio Hugh Grant-Richard Curtis.

Tra le tante storie d’amore - e quella di morte - narrate, la più bella del lungometraggio è sicuramente quella tra Charles e l’americana Carrie (Andie MacDowell) il cui finale è racchiuso in un’anti dichiarazione d’amore davvero originale:

Tu credi che, dopo che ci saremo asciugati, dopo che avremo passato un po’ più di tempo insieme, tu saresti d’accordo di non diventare mia moglie? Credi che il fatto di non sposarmi è una possibilità che in qualche modo potresti valutare? Voglio dire, per il resto della tua vita…

7- Jerry Maguire (1996)

Il successo non può essere tutto se manca l’amore: è questo il messaggio che Jerry Maguire - rom-com di Cameron Crowe con Tom Cruise e Renée Zellweger - lascia in eredità allo spettatore.

E a dimostrarlo sono le belle parole con le quali il protagonista tenta (e riesce) a riconquistare sua moglie a una manciata di minuti dai titoli di coda:

Stasera, per il nostro progetto, per la nostra società è stata una serata molto importante. Una serata molto, molto importante. Ma non era completa. Non era neanche lontanamente avvicinabile a una qualsiasi possibile completezza. Perché non potevo condividerla con te. Non sentivo la tua voce e non potevo ridere insieme a te. Mi manca mia moglie. Viviamo in un mondo cinico. E lavoriamo in un ambiente di persone fortemente competitive. Io ti amo. Tu, tu mi completi.

8- Notting Hill (1999)

Sempre sceneggiata da Richard Curtis e interpretata da Hugh Grant, Notting Hill è una favola d’amore in cui stavolta è la principessa - ovvero l’attrice Anna Scott (Julia Roberts) - a innalzare e salvare l’uomo qualunque William Thacker e ricordargli che:

Crea un'immagine con questa frase e condividila!

9- Alta Fedeltà (2000)

John Cusack e Iben Hjejle Buena Vista

Tratto dall’omonimo romanzo di Nick Hornby, Altà Fedeltà di Stephen Frears è uno di rari film la cui trasposizione cinematografica ha nulla - o pochissimo - da invidiare all’opera letteraria.

Al centro della storia c’è Rob (John Cusack) e il suo viaggio - scandito di ottima musica e top 5 - verso la consapevolezza che l'amore della sua vita è incarnato in Laura (Iben Hjejle):

Dovete sapere che la creazione di una grande compilation, così come una separazione, richiede più fatica di quanto sembri. Devi iniziare alla grande, devi catturare l'attenzione! Allo stesso livello metti il secondo brano, poi devi risparmiare cartucce inserendo brani di minore intensità. Eh... sono tante le regole. Comunque... ho iniziato a pensare a una cassetta per Laura. Conosco i suoi gusti e cercherò di farla felice. E per la prima volta, so di poterci riuscire.

10- Il Diario di Bridget Jones (2001)

Dalla penna chick lit di Helen Fielding, nasce il primo film della saga Bridget Jones.

La pallocchetta interpretata da Renée Zellweger in questo primo atto della sua epopea austeniana dà il meglio e il peggio di sé tanto da riuscire a conquistare, proprio grazie alla sua innata sincerità, il cuore di Mr. Darcy:

Non penso affatto che tu sia un’idiota. Oddio, è vero che c’è qualche cosa di ridicolo in te, nei tuoi modi. Tua madre è piuttosto imbarazzante. E devo ammettere che sei veramente pessima quando ti capita di parlare in pubblico, e tutto quello che ti passa per la testa lo fai uscire dalla bocca senza tener conto delle conseguenze. Certo mi rendo conto che quando ti ho conosciuta al buffet di tacchino al curry di Capodanno sono stato imperdonabilmente scortese: avevo addosso quel maglione con la renna sopra… che mi aveva regalato mia madre il giorno prima. Ma il punto è… quello che cerco di dirti… in modo molto confuso… è che, in effetti, probabilmente, malgrado le apparenze… tu mi piaci. Da morire.

11- 50 Volte il primo bacio (2004)

Adam Sandler e Drew BarrymoreHDColumbia Pictures

Nella rom-com 50 Volte il Primo Bacio la sindrome amnesica anterograda diventa un escamotage per raccontare una tenerissima (e deliziosamente ripetitiva) storia d’amore tra Henry (Adam Sandler) e Lucy (Drew Barrymore), il cui lieto fine è dietro l’angolo:

Tu tu mi hai cancellato dalla memoria perché credevi di impedirmi di avere una vita piena e felice, ma hai fatto uno sbaglio… vivere con te è l’unico modo di avere una vita piena e felice. Tu sei la ragazza dei miei sogni, e a quanto pare, io sono l’uomo dei tuoi.

12- P.S. I love you (2007)

Una scena di P.S. I Love Youwifflegif

Liberarsi dal ricordo di un amore tragicamente scomparso è al centro della trama di P.S. I Love You, commedia dolceamara di Richard LaGravenese e trasposizione dell’omonimo romanzo di Cecilia Ahern, in cui Holly (Hilary Swank), grazie alle lettere postume del suo amato Gerry (Gerard Butler), riesce a trovare la forza di continuare ad andare avanti trasformando il dolore in ricordo e il ricordo in vita.

P.S. Ti amo, Holly, e so che anche tu mi ami. Non hai bisogno delle mie cose per ricordarti di me, non hai bisogno di conservarle come prova del fatto che sono esistito e che esisto ancora nella tua mente. Non hai bisogno di mettere i miei maglioni per sentire il mio abbraccio. Io sono già lì… e ti tengo sempre abbracciata.

13- Midnight in Paris (2011)

Midnight in Paris non è di certo una commedia romantica come le altre in quanto più che una vera e propria storia d’amore tra un uomo e una donna il film di Woody Allen è il racconto di della passione che lo scrittore Gil Pender (Owen Wilson) ha per il passato, per la Parigi degli anni ’20 e della Belle Epoque nella quale, come per magia, riesce a recarsi ogni notte.

Nonostante la particolarità della trama, tra i tanti dialoghi tipicamente alleniani della pellicola ne spicca uno in cui i protagonisti sono Gil e Ernest Hemingway (Corey Stoll) e nel quale il Premio Nobel si lascia andare a un’intensa riflessione su cos’è l’amore:

Io penso che l’amore vero, autentico, crei una tregua dalla morte; la vigliaccheria deriva dal non amare o dall’amare male, che è la stessa cosa, e quando un uomo vero e coraggioso guarda la morte dritta in faccia come certi cacciatori di rinoceronti o come Belmonte che è davvero coraggioso, è perché ama con sufficiente passione da fugare la morte dalla sua mente, finché lei non ritorna, come fa con tutti. E allora bisogna di nuovo far bene l’amore. Devi pensarci.

14- Colpa delle Stelle (2014)

Le frasi d'amore di Shailene Woodley e Ansel Elgort  in Colpa delle Stelle20th Century Fox

Amore, amicizia, coraggio e malattia sono gli ingredienti principali di Colpa delle Stelle, versione cinematografica del best seller di John Green.

Shailene Woodley e Ansel Elgort sono i protagonisti di questo film che tocca con delicatezza tematiche drammatiche, sottolineando che la paura della morte non può vincere sull’amore.

Mi sono innamorata di te come quando ci si addormenta: piano piano poi... profondamente.

15- Io Prima di Te (2016)

Se negli anni ’90 - grazie al film Scelta d’Amore di Joel Schumacher - Julia Roberts è diventata il simbolo di tutte le donne afflitte dalla “sindrome di Candy Candy”, nel secondo decennio del XXI secolo il suo posto è stato preso da Emilia Clarke.

La Daenerys Targaryen di Game of Thrones è infatti protagonista di Io Prima di Te, pellicola tratta dal libro di Jojo Moyes in cui la stravagante e disoccupata Lou si ritrova a lavorare per l’arrogante Will, la cui vita è stata completamente distrutta a causa di un incidente che lo ha paralizzato.

Nonostante il finale non sia lieto, Io Prima di Te è un film in cui i sorrisi riescono a limare la tragicità degli eventi e nel quale la tematica dell’eutanasia viene toccata con grandissima libertà e intelligenza.

Non voglio rientrare ancora. Voglio essere un uomo che è stato a un concerto con una ragazza vestita di rosso, ancora per qualche minuto.

Qual è la vostra citazione da rom-com preferita? Qual è la frase d'amore presa dal cinema capace di farvi sognare? Fatecelo sapere nei commenti!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.