Stai leggendo: This is Us 02x06: Recensione Tess

Prossimo articolo: This Is Us torna lunedì con la seconda stagione su FoxLife

Letto: {{progress}}

This is Us 02x06: Recensione Tess

La nascita della piccola Tess come simbolo di nuovi inizi nel sesto episodio della seconda stagione di This is Us.

1 condivisione 9 commenti

Nella prima stagione e nelle puntate sinora andate in onda di This is us abbiamo sempre esplorato il passato dei Big Three attraverso la loro infanzia, pre-adolescenza e adolescenza ma mai li abbiamo visti affrontare le difficoltà tipiche dei 20 anni. Nell’episodio Tess che - come il titolo preannuncia - gira quasi tutto intorno alla nascita della primogenita di Randall, finalmente scopiamo come erano i tre “gemelli” 8 anni prima di del loro fatidico 36esimo compleanno, giorno in cui li abbiamo conosciuti nel pilot della serie.

Halloween 1990

Come consuetudine, la sesta puntata di This is Us 2 si apre nel passato e, in particolare, nel giorno di Halloween del 1990. Anche in questo caso la parte “flashback” dell’episodio ci chiarisce la matrice di molte delle problematiche e degli atteggiamenti dei vari membri della famiglia Pearson, e in particolare dei Big Three.

Una scena di This is Us 02x06HDNBC

Ancora una volta il “perfezionista” Randall si dissocia dal lato goliardico suoi fratelli e decide di disegnare una mappa per Halloween, al fine di “massimizzare il rapporto case/dolcetti”, mentre Kate e Kevin vogliono andare a fare il giro della casa stregata. Come al solito Jack difende la figlia, Bec si schiera dalla parte di Randall e la famiglia finisce per dividersi pur di rendere tutti felici.

Una scena di This is Us 02x06HDNBC

Mentre Kate affronta la sua prima cotta senza turbamenti, grazie a Kevin che protegge la sorella regalando i suoi dolci al bambino più popolare della scuola purché le tenga la mano durante il tour della casa stregata, Rebecca è costretta ad affrontare con Randall un discorso molto particolare. Il piccolo Pearson, infatti, scopre di essere stato adottato in seguito alla morte di Kyle e una volta e per tutte la madre gli chiarisce quello che è successo, sottolineandogli 

Crea un'immagine con questa frase e condividila!

Halloween 2008

Il bellissimo dialogo chiarificatore tra Rebecca e Randall fa da collante alla parte della puntata ambientata nel 2008, quella in cui vediamo nascere la piccola Tess: Randall è reduce da un attacco di panico dovuto al timore di diventare padre, Beth è preoccupata per lui e decide di farsi assistere durante il parto anche da Bec, la quale non si è ancora rifatta una vita con Miguel e sente fortemente la mancanza di Jack.

Crea un'immagine con questa frase e condividila!

Dal canto suo Kevin è un anno che non fa provini e lavora come sciampista in quel di Los Angeles, mentre Kate è una cameriera, ha una relazione con un uomo sposato e passa gran parte del suo tempo libero a strafogarsi davanti alle macerie della casa della sua infanzia, quella in cui - in seguito a un incendio - è morto il padre.

Questa situazione, apparentemente disastrosa, subisce una svolta proprio in seguito all’arrivo anticipato di Tess che sembra, con il suo venire al mondo, dare a tutti la speranza per un futuro migliore. Kevin, infatti, decide finalmente di fare un corso di teatro e Kate lo appoggia, Randall prende in mano la sua vita e non è più spaventato all’idea di essere un papà e Rebecca si riapre al mondo iscrivendosi su Facebook dove dopo anni rincontra, virtualmente, Miguel. L’episodio 02x06 di This is Us ci ha quindi mostrato in che modo, in uno momenti peggiori della loro vita, i nostri amatissimi Pearson sono riusciti a rinascere attraverso le risposte che gli occhi socchiusi della piccola Tess ha dato loro, senza neanche saperlo.

La settima puntata di This is Us andrà in onda lunedì 4 dicembre in esclusiva su FoxLife.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.