Stai leggendo: Passioni ed erotismo nella musica: intervista a Laura Gramuglia

Prossimo articolo: 25 novembre: Levante lancia il video di Gesù Cristo sono io

Letto: {{progress}}

Passioni ed erotismo nella musica: intervista a Laura Gramuglia

Dopo Rock in Love la speaker e dj presenta il nuovo libro, Hot Stuff tratto dalla sua fortunata trasmissione radiofonica Capital Hot e parla di eccessi e storie ardenti nella musica.

La speaker di Radio Capital, Laura Gramuglia

4 condivisioni 0 commenti

Di amori liberi, sacri o profani, bisogna parlare. Soprattutto quando fanno parte del mondo della musica. È in quel momento che nascono le copertine più sexy, i videoclip ammiccanti e le passioni ardenti. In fondo tutti conosciamo la più irriverente delle trinità: Sesso, Droga e Rock’n.Roll. Da David Bowie e Angela Mary Barnett a Lou Reed e Laurie Anderson, da Kurt Cobain e Courtney Love a Yoko Ono e John Lennon (solo per citare alcune delle più famose coppie del rock di sempre), loro che attraverso la musica hanno fatto sognare generazioni di fan.

Sempre loro che, con i dischi, hanno saputo parlare al cuore meglio di chiunque altro. Non possiamo sapere con certezza come siano andate le cose, ma abbiamo un’ampia testimonianza e arriva dalla musica prodotta: dai ritmi creati alle parole scritte. Di amore e sesso ha raccontato la speaker radiofonica, Laura Gramuglia. Su Radio Capital ha condotto diversi programmi, come Rock in Love e Capital Hot dai quali sono nati due libri (l’ultimo è Hot Stuff, che uscirà il 30 novembre per i tipi di Arcana). Ma perché il mondo del rock crea sempre storie tormentate? Lo ha spiegato Laura Gramuglia in questa intervista.

Il libro scritto da Laura Gramuglia, Hot Stuff.Laura Gramuglia

Il mondo del rock crea sempre storie tormentate, come quella di Amy Winehouse, non crede?
Sono tanti gli aneddoti che ho raccontato nel corso di questi anni, sia con Rock in Love sia con Capital Hot. Se con la prima trasmissione ho parlato di amore, nella seconda invece mi sono soffermata in particolare sulle storie ardenti. Di artisti votati all’eccesso, copertine sexy, ma penso che sia stato questo il motivo per cui hanno avuto maggiore successo. Stiamo parlando di un argomento che, per quanto possa sembrare frivolo, è appetitoso.

Sono tanti e diversi gli episodi da raccontare, alcuni anche molto divertenti.

La musica, perciò, diventa una testimonianza della vita di un artista.
La mappa sentimentale aggiunge dettagli rilevanti, anche per quanto riguarda la composizione dei testi. Una cosa che dico spesso è che i musicisti sono fortunati: hanno la possibilità di esorcizzare in musica i loro turbamenti, storie andate male ed eccessi.

I Rolling Stones in concertoHDRolling Stones

Quelli che ha raccontato in Capital Hot?
Era giunto il momento di divertirsi ancora di più. In questa trasmissione ho raccolto episodi piccanti, microstorie che hanno per protagonista non solo le star del rock, ma sono coinvolti tutti i generi musicali (anche pop). Ho avuto molto materiale dal quale attingere. È stata una scusa per riascoltare i brani che si preferiscono e altri, invece, che non si conoscono.

Da qui è nato anche il suo libro Hot Stuff, può parlarcene?
Il libro contiene 26 capitoli, ognuno è declinato a un argomento in cui il sesso è protagonista. Ogni capitolo è poi suddiviso in 10 canzoni. Come sempre sono partita dai brani che raccontano già tutto. Sono episodi molto divertenti, non solo appassionati, riservati a chi desidera un po’ di leggerezza. Le canzoni citate sono familiari, alcune più altre meno, altre ancora sono quelle che dovrebbero stimolare la curiosità. Purtroppo, dopo aver concluso il libro, sono convinta che ci saranno altre storie piccanti e nuovi spunti. Ma succede: sono i rischi del mestiere.

Se dovesse conoscere di persona una sola delle star di cui ha parlato nel libro, che cosa farebbe?
Mi vengono in mente le cose che non farei. Per esempio non mi verrebbe mai in mente di accucciarmi sulle ginocchia di Nick Cave durante un’intervista, oppure non accetterei di trascorrere una settimana a bordo vasca con Pete Doherty. Da fan non mi dispiacerebbe affatto, ma quando si tratta del proprio lavoro, e di cercare un minimo di obiettività, ho imparato a diffidare da chi si prende troppe libertà.

Quindi lei preferisce di gran lunga le donne della musica?
Trovo che sia più affascinante la storia della ex moglie di Carl Wilson, Sheila Heti. E lo stesso posso dire di donne come Sylvia Patterson, Caitlin Moran, Chrissie Hynde, Kim Gordon, Carrie Brownstein, o Patti Smith.

Quelle donne prima di diventare famose sono state delle fan scatenate.

La cantante Patti SmithHDPatti Smith

Ci dica la verità, qual è la storia che l’ha affascinata di più?
Penso che sia sempre molto difficile scegliere una storia in particolare, ne ho collezionate così tante nel libro Rock in Love. A proposito, il mio editore ha deciso che quel libro dovesse contenere 69 storie (ride). Ce ne sono tante che avrei voluto raccontare, come quella che ha vissuto Björk per il proprio compagno. Sono comunque molto legata all’amore fra Lou Reed e Laurie Anderson: è una storia atipica, un amore maturo.

Lei ha condotto trasmissioni a Radio Capital, qual è il suo rapporto col pubblico?
Chi riesce in questo mestiere è fortunato, perché ha la possibilità di entrare a contatto con il pubblico e relazionarsi con esso.  È quello che cerco di fare nelle mie trasmissioni. Ormai il riscontro avviene sui social network, ma ci sarà sempre un ascoltatore in agguato per rimproverare chi gli sta parlando e sicuramente avrà fatto un errore. Di solito è un ascoltatore appassionato, in fondo lo sono anch’io.

La top 10 di Laura Gramuglia

(Tratta dal capitolo 13 di Hot Stuff)

Etta James - I Just Want to Make Love to You

Aretha Franklin - Respect

Barry White - You're the First, the Last, My Everything

Marvin Gaye - Sexual Healing

Joe Cocker - You Can Leave Your Hat On

Grace Jones - Warm Leatherette

Amanda Lear - Blood and Honey

Queen - Body Language

 

The Cure - Icing Sugar

Air - Playground Love

E a voi quale piace?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.