Stai leggendo: Jessica Chastain in un ilare sketch sulle audizioni sessiste a Hollywood

Prossimo articolo: Jennifer Lawrence e gli hacker: 'Ecco perché non ho sporto denuncia'

Letto: {{progress}}

Jessica Chastain in un ilare sketch sulle audizioni sessiste a Hollywood

Come si svolge un'audizione sessista a Hollywood? Jessica Chastain lo ha mostrato con ironia al pubblico del programma TV The Tonight Show di Jimmy Fallon. L'attrice ha parlato delle molestie nell'industria del cinema ai danni delle donne.

Primo piano di Jessica Chastain

2 condivisioni 0 commenti

Il sessismo a Hollywood esiste da sempre, ma negli ultimi anni qualcosa sta davvero cambiando. Ancor prima dello scandalo Weinstein e della bufera che ne è seguita, molte attrici hanno fatto sentire la loro voce reclamando gli stessi diritti dei colleghi uomini, dalla loro retribuzione all'avere la medesima influenza sul set durante le riprese. Nonostante sembrano esserci tutti i presupposti affinché il potere delle donne nel mondo del cinema si affermi una volta per tutte, purtroppo la strada da fare è ancora molto lunga. Lo ha dimostrato Jessica Chastain - presto al cinema con il film Molly's Game - ospite del The Tonight Show di Jimmy Fallon.

Il prototipo dell'audizione sessista

Esilarante e inquietante al tempo stesso, l'audizione in piena regola che l'attrice e il noto conduttore hanno messo in scena nel corso dello show televisivo. Jessica Chastain si presenta ai casting per ottenere la parte di Angela e Jimmy Fallon è il regista di questo ipotetico film. L'attrice viene invitata a leggere una semplicissima battuta, "Ciao, io sono Angela", ma si vedrà costretta a ripeterla innumerevoli volte per accontentare le insistenti richieste del regista: "Potresti farmela un po' più sexy?" e poi "Potresti leggermela di nuovo un po' più dolce, modesta, ma sexy?".

L'attrice dimostra di essere all'altezza della situazione e la parte ormai sembra essere sua. Peccato che per la scelta dell'attore protagonista le cose vadano in modo totalmente diverso. Nel paradossale - ma assolutamente verosimile - sketch messo in piedi dalla Chastain e da Jimmy Fallon, il collega di Jessica si limita a leggere una sola volta la sua battuta, "Ciao, sono Mike", suscitando l'entusiasmo generale e ottenendo il lavoro.

Jessica Chastain ha commentato il particolare momento che Hollywood sta attraversando da quando il vaso di Pandora è stato scoperchiato dagli scandali legati a grandi nomi del cinema come Harvey Weinstein, Brett Ratner e Kevin Spacey. Per l'attrice è necessario continuare a parlarne, andare avanti con convinzione per far sì che davvero qualcosa cambi, una volta per tutte. "Sento che è nostra responsabilità fare tutto il possibile per amplificare le voci delle persone che si sono fatte avanti. Parlarne semplicemente o twittare non è nulla in confronto al coraggio di chi ha parlato rischiando tutto", ha commentato Jessica Chastain.

Il più grande nemico da combattere in questa circostanza è l'omertà.

Se tutte queste persone hanno parlato è per proteggerne altre da ulteriori nuovi abusi. Quindi, per me, il silenzio è complicità e voglio fare tutto il possibile per guarire la nostra industria, anzi tutti i settori del mondo del lavoro. Bisogna far guarire la società intera.

C'è da augurarsi che molte altre donne influenti come Jessica Chastain decidano di dire la propria. Il sistema di violenza e prevaricarizione che ha regnato a Hollywood in tutti questi anni deve continuare a sentirsi minacciato, costantemente sotto assedio, perché questo cambiamento diventi reale.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.