Stai leggendo: Jennifer Lawrence e gli hacker: 'Ecco perché non ho sporto denuncia'

Prossimo articolo: Jennifer Lawrence ricorda il provino che la vide vittima di fat-shaming

Letto: {{progress}}

Jennifer Lawrence e gli hacker: 'Ecco perché non ho sporto denuncia'

L'attacco hacker subito da Jennifer Lawrence nel 2014 ha fatto sì che molte sue foto nuda si diffondessero sul web. Per l'attrice è una ferita ancora aperta, che nessuna denuncia potrà mai rimarginare.

Primo piano di Jennifer Lawrence

3 condivisioni 1 commento

Jennifer Lawrence è una delle attrici di Hollywood più apprezzate dalle donne per i suoi modi diretti, il suo essere senza filtri e l'aver dimostrato in più di un'occasione di saper prendere posizione. È successo anche in seguito all'esplosione dello scandalo Weinstein: Jennifer - che ha lavorato a lungo con il produttore - si è schierata apertamente contro di lui in difesa delle donne che hanno denunciato le molestie e le violenze subite. Pur non essendo mai stata personalmente oggetto delle sgradevoli attenzioni del producer, la Lawrence non ha esitato un solo attimo a dichiarare da che parte stesse: quella delle vittime. L'attrice ha più volte confermato ai media di non aver subito mai alcuna forma di violenza nella sua vita, se non tre anni fa, quando diverse sue foto nuda sono state trafugate dagli hacker e messe in Rete.

Jennifer Lawrence e l'attacco hacker del 2014

Sono passati ormai tre anni, ma Jennifer Lawrence ricorda ancora perfettamente la terribile sensazione provata constatando che alcuni suoi scatti intimi - tra cui molti in compagnia dell'ex fidanzato Nicholas Hoult - fossero stati rubati e divulgati. L'attrice di Mother! ha ripercorso quei momenti in una lunga intervista per The Hollywood Reporter. "Quando quella cosa dell'hacking è successa è stata così violenta da non riuscire nemmeno a esprimerlo", ha dichiarato Jennifer Lawrence non nascondendo di essere ancora profondamente scossa dall'esperienza.

Credo che lo stia ancora elaborando. Mi sono sentita come se fossi stata a letto con l'intero pianeta. Non c'è nessuno che non possa vedere quelle foto. Potrei essere a un barbecue e una persona qualunque potrebbe metterle sul suo telefono.

Un intenso ritratto di Jennifer LawrenceHD

In quell'occasione, l'attrice non si è unita alla schiera di celebrity che hanno denunciato e ha spiegato perché: "Molte donne sono state colpite e molte di loro mi hanno contattato per aver citato in giudizio Apple o aver fatto causa ad altri, ma niente di tutto questo mi avrebbe davvero restituito la pace, niente di tutto ciò mi avrebbe riportato indietro il mio corpo nudo". Non le interessava concentrarsi sulle vie legali da intraprendere, ma solo buttarsi tutto alle spalle.

Ero interessata solo a riprendermi da tutto questo.

Da sempre fervente sostenitrice dei diritti delle donne, l'attrice dopo aver subito questa tremenda violazione della privacy ha cominciato persino a dubitare della sua validità come modello positivo per le ragazze, in particolar modo le più giovani. "Circa un anno e mezzo fa, qualcuno mi ha detto qualcosa tipo: 'Sei un buon modello per ragazze' e sono scappata in bagno a singhiozzare perché mi sentivo come fossi un impostore. Pensai 'Non posso credere che qualcuno mi reputi ancora così dopo quello che è successo'. Sono così tante le cose da elaborare quando vieni violentato in quel modo", ha concluso Jennifer Lawrence.

Come spesso accade quando si subisce violenza, di ogni tipo, la vittima matura pericolosi sensi di colpa. Anche in questa occasione, Jennifer Lawrence ha dimostrato di essere un personaggio fortemente positivo, sensibilizzando l'opinione pubblica circa i tanti meccanismi che si innescano nella mente di chi viene reso oggetto e vede calpestare la propria sfera più intima.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.