Stai leggendo: Empire 04x06: Recensione "Il Verdetto"

Prossimo articolo: Empire 4: la recensione del sorprendente episodio 5

Letto: {{progress}}

Empire 04x06: Recensione "Il Verdetto"

In questa puntata si consuma il primo duro colpo ai Lyon: la famiglia e Hakeem perdono la custodia di Bella e consegnano la prima importante vittoria a Diana DuBois.

0 condivisioni 0 commenti

Lucious è tornato, ma non ha ancora conquistato la fiducia dei suoi familiari. A sorpresa l’episodio si apre di nuovo con il boss di Empire in versione cane bastonato. Seduto accanto a Cookie in tribunale sembra quasi un uomo a cui hanno tarpato le ali. 

Bonnie & Clyde sono tornati?

Criminali incalliti, picchiatori e probabili assassini di bambine innocenti: sono queste le parole con cui si apre l’arringa di Angelo per la custodia della piccola Bella. Più che un processo in tribunale sembra quasi un ring su cui si consuma uno scontro all’ultimo insulto. Uno dei due lottatori è ovviamente Cookie, che non è disposta a lasciarsi sfuggire nemmeno la più piccola occasione per lanciare insulti contro Anika e il suo avvocato bullo Angelo.

Se i Lyon non brillano per eleganza, la giudice non brilla per distacco e appare da subito decisamente connivente. Cosa ci si può  aspettare da un magistrato che porge i suoi ossequiosi saluti alla madre di uno degli avvocati? L’esito dell’udienza è quasi scontato, se non fosse per due colpi di scena che vivacizzano la già vivace seduta. Il primo ha come protagonista Lucious. Dopo il minaccioso “Sono tornato” del quinto episodio, non ti aspetti certo che debba chiedere a Hakeem il permesso per intervenire. Eppure, il capofamiglia è costretto a farsi concedere la fiducia come un leader politico in decadenza.

Empire 4: Cookie e Lucious nell'episodio 6

Una volta sul banco dei testimoni, però, il boss di Empire torna a essere il boss di Empire. Usa infatti la sua amnesia per recitare la parte dell’uomo rinsavito e pronto a lasciarsi influenzare positivamente dall’amore per la nipotina.Grazie al suo provvidenziale intervento, i Lyon riconquistano terreno. Sembrano addirittura sul punto di ottenere la custodia quando Hakeem diventa avvocato di sé stesso e dimostra la scarsa indole materna di Anika.

Un nuovo colpo di scena però ribalta la situazione, aumentando la suspense proprio quando tutto appariva risolto. L’avvocato DuBois sfodera il suo personale asso nella manica, vale a dire sua madre e i video che lei ha girato con Hakeem in veste di delatore della sua famiglia. I Lyon subiscono così una sonora bastonata. Memorabile l’incontro nella toilette tra le due tigri Cookie e  Diana. È quasi un miracolo che le due non si accapiglino dato che, come sottolinea la DuBois, Cookie è molto più brava a dare bastonate che a riceverle.

Bonnie & Clyde dunque non sono ancora tornati. Certo, Lucious non lancia più solo velate minacce. L’affermazione con cui si chiude l’episodio è piuttosto esplicita:

Voglio del sangue da versare che scorra come un fiume. Ora si fa a modo mio!

Non è da meno neppure la signora DuBois, che quasi annuncia la prossima vittima dei suoi piani di vendetta. E purtroppo si tratta di Jamal.

Donne lasciate e donne che lasciano

Questo sesto episodio ha una sottotrama dedicata agli amori che finiscono. Sul banco dei testimoni finisce la storia tra Tiana e Hakeem, mentre sul banco del mixer finisce per la seconda volta la storia tra Becky e J Poppa.

Se Tiana viene usata prima come un pungiball dall’avvocato DuBois e poi come capro espiatorio da Hakeem, Becky tiene saldamente in mano le redini della sua vita. È lei la protagonista della scena più hot di questi primi episodio della stagione 4. Ed è sempre lei che ribadisce il suo ruolo professionale e abbandona il suo ex fidanzato da perfetta piccola allieva di Cookie Lyon.

Empire 4, Episodio 6: Tiana

Scorrerà davvero del sangue nel prossimo episodio? Non perderti l'appuntamento con Empire 4 domenica 26 novembre su FoxLife. 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.