Stai leggendo: Andy Serkis debutta alla regia con il biopic drammatico Ogni tuo respiro

Prossimo articolo: I film che arriveranno in sala per Natale 2017

Letto: {{progress}}

Andy Serkis debutta alla regia con il biopic drammatico Ogni tuo respiro

Andy Serkis esordisce sul grande schermo con il biopic Ogni tuo respiro. Il lungometraggio mostra la storia drammatica e commovente di un uomo costretto a lottare improvvisamente con una malattia irreversibile.

1 condivisione 0 commenti

Ogni tuo respiro è un biopic delicato e drammatico diretto da Andy Serkis. La pellicola è ispirata alla vera storia di Robin Cavendish, un uomo vitale, affascinante e determinato che, all'improvviso dopo un viaggio in Africa, contrae una forma acuta di poliomelite, rendendolo paralizzato dal collo in giù.

È il 1958 quando all'uomo viene diagnosticata la malattia. La medicina non possiede gli strumenti necessari per dare speranze a Robin Cavendish (Andrew Garfield), che si ritrova a vivere attaccato ad un respiratore artificiale, contando i giorni che gli restano ancora da vivere. L'uomo patisce per la condizione d'immobilità fisica, che non gli permette di vivere per come vorrebbe, costringendolo ad osservare passivamente la vita e gli eventi della sua famiglia.

Andrew Garfield e Claire Foy in una scena del film Ogni tuo respiroHD

Diana (Claire Foy), la moglie di Robin Cavendish, è una donna combattiva e non si arrende all'idea di migliorare le condizioni del marito che, pian piano a causa della sua paralisi, si è ammalato di depressione. La donna decide di portarlo via dall'ospedale e dai medici, che non fanno altro che tenerlo sotto osservazione, riportandolo nella loro casa. 

Robin Cavendish finalmente ritrova il sorriso e la voglia di vivere, grazie all'amore incondizionato della moglie e all'audacia di Teddy Hall (Hugh Bonneville), caro amico di Robin, che gli costruisce una sedie a rotelle su misura, regalandogli la possibilità di girare ancora il mondo e trascorrere del tempo con Jonathan, suo figlio.

Andrew Garfield e Claire Foy durante una scena scena del filmHD

Ogni tuo respiro: il punto di forza del film non è il dolore

Ogni tuo respiro vuole comunicare allo spettatore la forza e il coraggio che ha avuto Robin Cavendish nel superare, grazie anche all'aiuto e alla tenacia dei suoi cari, tutti gli ostacoli procurati dalla sua malattia improvvisa. Andy Serkis utilizza l'elemento drammatico della malattia per comunicare un messaggio di fiducia. Per il regista il non lasciarsi travolgere negativamente dagli eventi tragici può essere uno sprone per poter migliorare anche quelle condizioni che, di primo impatto, sembrano essere senza via d'uscita e disperatamente irreversibili. Il coraggio di Robin Cavendish è servito non solo a se stesso ma anche alle altre persone che sono paralizzate come lui. La possibilità di non vivere come un vegetale in un letto ma di potersi muovere attraverso una sedia a rotelle ha fatto in modo di destinare ad una vita migliore anche altre persone.

La pellicola mostra come le difficoltà possono essere attenuate perché nella vita c'è sempre una soluzione per i problemi, l'importante è lottare. Robin Cavendish è un uomo che ha diffuso questo messaggio, diventando il paladino dei diritti per i disabili, regalando loro la possibilità di una vita migliore.

Per scoprire altri dettagli di questa storia affascinante e toccante non vi resta altro da fare che andare al cinema. Ogni tuo respiro è nelle sale italiane dal 16 novembre.

Buona visione!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.