Stai leggendo: Come cucinare in modo sano e leggero il cavolo viola

Prossimo articolo: Come cucinare in modo sano e leggero i broccoli

Letto: {{progress}}

Come cucinare in modo sano e leggero il cavolo viola

Una verdura dal bel colore e dal gusto amarognolo, il cavolo viola può essere gustato sia crudo sia cotto. Scopri quali sono i benefici del consumo di questo ortaggio: un alimento considerato molto utile per la salute del cuore.

Verdura di colore viola

24 condivisioni 3 commenti

Nonostante le sue molte proprietà e i suoi preziosi nutrienti, il cavolo viola non è un ortaggio molto conosciuto. Ricco di vitamina A e C, come grande parte delle verdure, ha un alto contenuto di fibre e un basso apporto calorico (100 grammi di cavolo ha solo 20 calorie).

Le proprietà

Grazie al suo potere saziante e alle poche calorie, il cavolo viola si presta a essere inserito nelle diete ipocaloriche. La presenza della vitamina A rende questo ortaggio un ottimo alleato per la salute degli occhi e l'alto contenuto di vitamina C è prezioso per il rafforzamento del sistema immunitario. In più, il cavolo viola ha delle ottime proprietà antiossidanti, antinfiammatori e rigeneranti. Il consumo regolare di questa varietà di cavolo regola il colesterolo e abbassa la pressione sanguinea.

Con cosa abbinarlo

Il cavolo viola è ottimo consumato crudo nelle insalate, abbinato con arance, melograno, noci e succo di limone. Si presta benissimo alla preparazione di vellutate, zuppe e creme ed è il contorno perfetto per i piatti di carne. Per esaltare il suo sapore, può essere aromatizzato con diverse erbette: timo, salvia, rosmarino, coriandolo fresco. Un'accoppiata da tenere in considerazione è cavolo viola e aceto balsamico. 

Come cucinare il cavolo viola

Fermentazione

La fermentazione rende questa verdura ancora più ricca di nutrienti. Il consumo di crauti favorisce la disintossicazione dell'organismo e la digestione. Per preparare i crauti, tagliate a listarelle fine il cavolo viola e la verdura che volete, aromatizzate con ginepro, noce moscata, pepe nero o altre spezie. In un contenitore di vetro o ceramica pressate un strato di cavolo e cospargete con sale. Alternate così finché riempite il vaso, coprite con un piatto (non deve appoggiare sui bordi del vaso ma direttamente sui crauti), disponete un qualsiasi peso sopra e lasciate fermentare in un luogo asciutto a 22°C per circa 15 giorni. Trascorso il tempo, distribuite i crauti nei barattoli, disponete sopra del sale e conservate in un luogo fresco o nel frigo per altre 4 settimane. I crauti sono pronti da mangiare. Servite crudi, in insalata o come contorno per i piatti di carne. 

Tegame con verdura

In padella

Un modo veloce e sano è la cottura del cavolo in padella: riscaldate leggermente un cucchiaio d'olio con uno spicchio d'aglio e un pizzico di peperoncino, aggiungete il cavolo tagliato a listarelle, coprite con mezzo bicchiere d'acqua e lasciate stufare. Non appena la verdura si ammorbidisce leggermente, salate, pepate, aggiungete mezzo cucchiaio di aceto balsamico e lasciate insaporire per altri 5 minuti. Servite con carne arrosto o usate per condire torte salate, focacce o altro.

Cottura in acqua

Lessate il cavolo per 15 minuti in acqua bollente. Frullate con poca acqua di cottura, aggiungete poco yogurt greco, un cucchiaio di olio di oliva, spezie. Questa crema può essere gustata sia come una vellutata, accompagnata con dei crostini di pane o per condire la pasta. 

Insalata di cavolo viola

Lavate e pulite il cavolo viola. Tagliate a listarelle molto sottili. Aggiungete 3-4 noci tritate, una mela verde tagliata a tocchetti e delle fette di pompelmo rossa (togliete la pellicina bianca). Condite l'insalata con succo fresco di arancia o succo di limone e aggiungete le spezie che vi piacciono.

Piatto di frutta e verduraHD

E voi come cucinate il cavolo viola? Scrivetemi nei commenti.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.