Stai leggendo: Il revival del frisé è inaspettatamente arrivato, con nuovi trend

Prossimo articolo: Capelli autunno 2017: la tendenza sono i colori del foliage autunnale

Letto: {{progress}}

Il revival del frisé è inaspettatamente arrivato, con nuovi trend

Qualcuno pensava che fosse un retaggio dimenticato negli anni ’90 e ’00 ma il frisé è tornato, e a provarlo sono le passerelle.

Un collage di frisé

1 condivisione 2 commenti

Ha travolto gli anni ’80 rivoluzionando i volumi e ha accompagnato i ’90 con le sue onde strettissime e artificiali, le sue chiome oversize e le sue piastre a zig-zag. Ora il frisé è tornato e sta regnando su tante passerelle di moda, anche se non è più esattamente come prima, ma può rideclinarsi in nuove e diverse versioni.

Il frisé: il ritorno dei capelli a zig-zag

Non si può dire che il frisé non sia un’acconciatura impegnativa: coniata nel 1942, la parola significa “fittamente riccio” e infatti i capelli che si sottopongono al frisé si configurano a onde ravvicinate, aumentano vistosamente di volume, mentre la consistenza diventa quasi da chioma crespa. L’effetto frisé esisteva anche negli anni ’50 e ’60 ma la piastra apposita per realizzarlo è stata inventata solo negli anni ’70 dall’hairstylist americana Geri Cusenza, probabilmente senza sapere che avrebbe generato un must-have negli anni ‘80. Ma, se nel decennio dell’ascesa di Madonna e del successo di Barbra Streisand nessuno temeva di essere troppo appariscente, nei ’90 il frisé si era ricollocato in modo diverso nel mondo beauty, fermandosi a qualche ciocca e dimenticando le esagerazioni del decennio precedente.

Piastra Frisé in un collage con Gigi HadidAmazon
La piastra per il frisé

Nel 2017 questo particolare hairstyle è tornato di moda e a provarlo sono le passerelle dei grandi stilisti, come Alexander McQueen, Vionnet o Alice McCall. Il frisé è un accorgimento perfetto per le sfilate, perché serve a dare volume, evidenziare, caricare d’effetto l’incedere delle modelle. Nel suo ritorno il frisé subisce una rivisitazione in chiave chic: dimenticando i volumi esasperati, diventa un accorgimento trendy da abbinare a una serie di possibilità, come i capelli troppo fini, le trecce, i ciuffi, le acconciature elaborate. Ecco qualche idea sul nuovo frisé.

Frisé naturale

Happy Wednesday 😘 #WorkDay #Work #RetailDays #Autumn #Chilly #Leeds #CrimpedHair #WeirdHand

A post shared by emmalouise (@emmalchambers96) on

Non esiste più il frisé estremo e compatto degli anni ’80. Ora il frisé è quasi uno state of mind, che serve a potenziare l’effetto naturale e selvaggio dei capelli: uno dei trend del 2017 è quello dei “messy hair”, i capelli volutamente spettinati, naturali, senza interventi dal parrucchiere. In quest’ottica il frisé diventa strumento prezioso per volumizzare alcune ciocche senza perdere mai la naturalità della chioma:  la tecnica quindi non crea un effetto artificiale, ma aiuta a valorizzare l’aspetto naturale. E l'effetto di arricciamento non sarà preponderante rispetto alla capigliatura ma darà un tocco più leggero e meno vistoso.

Frisé intrecciato

Un’altra ipotesi di frisé 2017 è abbinarlo a una o più trecce o treccine. Le trecce leggere, sciolte e morbide che hanno dominato le ultime passerelle possono movimentarsi leggermente con il frisé, che aiuta a rendere l’hairstyle più mosso e dinamico. Ci sono infinite combinazioni tra intrecciamenti e frisé: si può scegliere di ondulare una sola treccina, una grossa treccia che accorpa tutti i capelli o escludere le trecce e concentrarsi sulle zone di capelli sciolti e spioventi che ricadono sulla fronte.

Frisé e long bob

Long bob carbone e friséHDHair style Hub
L'abbinamento long bob-frisé

Il long bob è una delle pettinature più amate dalle star negli ultimi tempi: l’abbiamo visto chic e classico in Bella Hadid ma anche mosso e sbarazzino, in versione più corta o asimmetrica o in diversi colori, abbinato alle nuove nuance come l'Unicorn Hair o ai colori del foliage. Il frisé si sposa perfettamente con gli ultimi trend di pettinature, regalando al long bob un’ondulazione molto contemporanea. Lo stesso vale per i tagli corti e spettinati, asimmetrici, per il pixie cut (taglio cortissimo alla maschietto) o il revival del taglio a scodella, liscissimo per definizione ma movimentabile con la tecnica del frisé.

Frisé parziale

Una coda di cavallo friséProductos de Peluqueria
Un'idea è acconciare la coda di cavallo a frisé

La chiave per un frisé figlio del 2017 è dedicarlo solo ad alcune sezioni dei capelli. Per distinguersi dagli anni ’80, che sottoponevano al frisé l’intera capigliatura, ora in passerella questo tipo di arricciamento è soprattutto limitato ad alcune aree della chioma: il ciuffo, la frangia, alcune parti al centro delle lunghezze oppure abbinato a dei corti sbarazzini, a dei raccolti complessi, a dei semi-raccolti dove le strettissime ondulature sono potenziate ancora di più dall’effetto bagnato, che ha regnato nelle ultime sfilate. Un trend molto amato è applicarlo a una lunga coda di cavallo, in modo da limitare l’effetto e renderlo più curioso e sofisticato.

Frisé colorato

Da qualche anno le chiome naturali non sono più l’unica possibilità nel mondo hair: dopo i colori pastello, il Blorange, il Sunset e il Peach che hanno dominato i mesi estivi, l’intramontabile Silver Grey e i colori Bold (forti e netti) che ha portato con sé la prima ventata autunnale, sperimentare con il colore è praticamente un must. Il frisé, a questo proposito, si abbina in modo davvero interessante alle ultime tendenze di colore: si può, con questa tecnica, evidenziare ancora di più le ciocche di diverso colore oppure alternare il frisé alle zone non colorate, oppure scegliere di esagerare sia con le acconciature che con le tonalità.

In altre parole, con il frisé potete fare tutto quello che volete (o quasi), con un avvertimento: attenzione a non esagerare con la piastra, se non volete rovinare i capelli. Un consiglio utile potrebbe essere applicare qualche maschera ristrutturante per prevenire i danni dell’alta temperatura delle piastre.

Maschera Revlon per i capelliAmazon
Una maschera nutriente non fa mai male

Che ne dite? Quale di questi tipi di frisé vi incuriosisce di più?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.