Stai leggendo: L'Australia dice Sì ai matrimoni gay, attesa legge entro Natale

Prossimo articolo: La serie LGBTQ Sense8 ha scelto Napoli come set per l'episodio finale

Letto: {{progress}}

L'Australia dice Sì ai matrimoni gay, attesa legge entro Natale

Il 61,6% degli australiani è favorevole alla legalizzazione delle unioni omosessuali, questo il risultato del referendum. La parola adesso passa al Parlamento.

Le manifestazioni a sostegno del matrimonio omosessuale

1 condivisione 0 commenti

L'Australia ha espresso in modo inequivocabile il suo volere circa i matrimoni omosessuali. Stando a quanto riportato dal The Guardian, il 61,6% degli australiani si è detto favorevole alla legalizzazione delle unioni gay, nel corso di un referendum a cui ha preso parte quasi l'80% degli aventi diritto. Si è trattato di una votazione non vincolante, pertanto sarà il Parlamento a dover recepire il risultato - indubbiamente straordinario - e trasformarlo in legge.

La promessa del primo ministro Malcolm Turnbull

Nei giorni scorsi, Malcom Turnbull aveva affermato che qualora l'esito fosse stato positivo la legge circa i matrimoni gay in Australia sarebbe stata modificata entro Natale.

Ecco cosa ha dichiarato Turnbull poco dopo gli scrutini:

ll verdetto è inequivocabile e praticamente unanime. Gli australiani hanno votato Sì per l'equità, per l'impegno e per l'amore. Ora tocca a noi fare il lavoro che ci hanno chiesto di fare.

In Australia avere rapporti omosessuali è legale solo dal 1994, mentre il matrimonio tra persone dello stesso sesso è proibito dalla legge dal 2004, a causa della modifica apportata dal primo ministro conservatore John Howard - a quel tempo in carica - all’Australian Marriage Act del 1961. In quell'occasione, venne specificato a chiare lettere che il matrimonio "è l'unione di un uomo e una donna con l'esclusione di tutti gli altri".

Questo è un giorno molto speciale per la comunità LGBTQ australiana, che si è riversata per le strade dando vita a una grande festa arcobaleno.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.