Stai leggendo: Ricky Martin parla dell'essere genitore: 'Superman non è nulla in confronto'

Prossimo articolo: Celebrity Instagram Stories: dalle zucche di Hulk al cuore di Ricky Martin

Letto: {{progress}}

Ricky Martin parla dell'essere genitore: 'Superman non è nulla in confronto'

Ricky Martin ha parlato del rapporto che ha con i propri figli e di quanto riescano a farlo sentire bene, soprattutto dopo l'angoscia per l'uragano che ha colpito i suoi familiari.

Ricky Martin in primo piano

6 condivisioni 2 commenti

Ricky Martin non ha dubbi: la famiglia e gli affetti sono una delle cose più importanti al mondo. Se n'è reso conto ancora di più dopo la paura per l'uragano Maria che ha colpito duramente Puerto Rico, il luogo da cui proviene la star. Il cantante ha vissuto momenti di panico, perché non riusciva a rintracciare il fratello, e si è adoperato con ogni mezzo e risorsa per aiutare la popolazione colpita. Ora che il pericolo è passato, comodamente seduto a casa sua durante un'intervista a E!Online, Ricky Martin ha spiegato quanto sia legato alla sua famiglia e ai suoi figli, i gemelli Matteo e Valentino, nati nel 2008 da una madre surrogata.

La furia dell'uragano e l'importanza della famiglia

L'uragano ha messo Ricky Martin davanti a una grande verità: le persone care sono la risorsa più importante della vita. Il cantante ha spiegato a E!Online che quando Puerto Rico era in ginocchio, sprofondava nel fango e subiva i danni del meteo, lui non faceva altro che pensare alla sua famiglia, a quanto volesse essere là con chi non era al sicuro: fratelli, cugini, zii. Per aiutare le vittime dell'uragano, Martin si è appoggiato anche alla propria fondazione, rickymartinfoundation.org. "L'unica cosa che volevo fare era prendere il primo volo e correre a Puerto Rico" ha dichiarato il cantante: l'istinto era sfidare il pericolo pur di star vicino ai propri familiari.

Ricky Martin cerca di trasmettere questi stessi valori ai suoi figli, insieme al rispetto, la correttezza, ma soprattutto l'empatia. Proprio nella preoccupazione per i danni dell'uragano, Ricky Martin ha spiegato ai suoi bambini come le persone, quando gli altri vivono momenti di difficoltà, si prodighino ad aiutarle e a donare le somme di denaro che possono. I figli di Ricky Martin hanno dimostrato grande cuore, ha spiegato il cantante, che è soddisfatto di come i suoi metodi educativi stiano funzionando.

A casa nostra si parla molto di empatia, di come gli altri si possono sentire. [...] E loro [a proposito dell'uragano Maria, n.d.r.] mi hanno detto: 'Papi, voglio rompere il mio salvadanaio, voglio dare tutto quello che ho'.

Ricky Martin supergenitore

Sentendo che i suoi bambini erano disposti a donare senza condizioni per aiutare gli altri, Ricky Martin si è sentito "meglio di Superman".

#WaterYoga.

A post shared by Ricky (@ricky_martin) on

Superman non regge il confronto con me. E i miei figli non sanno quanto abbiano fatto per me, lo scopriranno leggendo questa intervista o quando saranno grandi, perché se hanno rinunciato al loro salvadanaio [per aiutare gli altri, n.d.r.] io devo fare lo stesso con il mio.

Intanto Martin, che vedremo prossimamente al fianco di Penélope Cruz in American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace (il cantante interpreterà il fidanzato dello stilista assassinato), sta progettando le nozze con il compagno Jwan Yosef, ma non si sognerebbe mai di sposarsi in un posto che non sia una spiaggia della sua Puerto Rico o zone limitrofe. E ora la coppia dovrà aspettare che i danni post-uragano siano completamente sistemati. Con lui, anche in quel momento importante, ci saranno i suoi amati bambini. Al momento però le nozze sono in una fase di stallo, anche perché - ha spiegato il cantante - la famiglia di Jwan è siriana e non potrebbe venire negli Stati Uniti in questo momento.

Che ne pensate? Ricky Martin non è un padre attento, sensibile e favoloso?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.