Stai leggendo: #EveryChildIsMyChild: il libro degli vip italiani per aiutare i bambini in Siria

Prossimo articolo: Il Faro in una stanza, festival dedicato a Virginia Woolf

Letto: {{progress}}

#EveryChildIsMyChild: il libro degli vip italiani per aiutare i bambini in Siria

33 artisti provenienti dal mondo dello spettacolo hanno unito le penne per realizzare #EveryChildIsMyChild, il nuovo libro Salani in libreria dal 13 novembre nato con lo scopo di sostenere i bambini siriani.

Lo slogan con sfondo rosso di Every child is my child

3 condivisioni 0 commenti

Ogni bambino è un nostro bambino e va trattato come tale; 33 penne estrapolate dal mondo dello spettacolo si sono fatte carico di una nobile causa - volta a supportare i bambini confinati negli orrori della Siria - con il potere di un semplice libro. Every Child is My Child è infatti il prodotto dell’unione di numerose firme italiane pubblicato da Salani Editore con l’intento di aiutare quei bambini che della propria infanzia ricorderanno principalmente il conflitto bellico. L’iniziativa è partita in seguito all’attacco chimico del 4 aprile 2017 avvenuto a Khan Shaykhun (durante la guerra civile siriana), nel quale furono uccisi 83 civili, di cui un terzo bambini.

La copertina rossa di Every Child is My Child
#Everychildismychild. Storie vere e magiche di piccola, grande felicità

Le penne e matite di Every Child is My Child

L’obiettivo di questo progetto editoriale è di poter dare un contributo attraverso storie personali fatte d’immaginazione e ricordi d’infanzia da parte di trentatré volti celebri capitanati da Anna Foglietta, presidente dell’associazione Every Child is My Child.

Every Child Is My Child è un pensiero che nasce dall'esigenza, forte, di mettere a servizio dei bambini che soffrono, la nostra piccola o grande notorietà.

E continua:

Raccogliere fondi da destinare di volta in volta a progetti che si occupano della tutela dei minori è in cima alla lista dei nostri pensieri, ma anche sensibilizzare le persone per creare una società dove il messaggio del ‘fare del bene’ diventi un inno comune e da quello ripartire per riscoprire l'umanità che è dentro ognuno di noi.

A prendere parte a questo libro con le proprie storie sono stati Niccolò Agliardi, Luca Argentero, Claudio Bisio, Marco Bonini, Andrea Bosca, Lorena Cacciatore, Paolo Calabresi, Giorgia Cardaci, Alessandro Cattelan, Martina Colombari, Lodovica Comello, ‪Paola Cortellesi, ‪Simone Cristicchi, Valentina D'Agostino, ‪Fedez, Donatella Finocchiaro, Diane Fleri, Anna Foglietta, Giorgia, Lino Guanciale, J-Ax, La Pina, Edoardo Leo, Vinicio Marchioni, Paola Minaccioni, Gabriella Pession, Lillo Petrolo, ‪Violante Placido, Vittoria Puccini, ‪Saturnino, ‪Daniele Silvestri, Sofia Viscardi e Luca Zingaretti.

L’altra fetta degli artisti che hanno preso parte al progetto riguarda il grande supporto visivo delle illustrazioni, realizzate per ogni racconto da altri trentatré esponenti quali: Allegra Agliardi, Cristina Amodeo, Paolo Bacileri, Alice Beniero, Elenia Beretta, Peppo Bianchessi, Julia Binfield, Anna Laura Cantone, Ivan Canu, Zosia Dzierzawska, Camilla Falsini, Costanza Favero, Michele Ferri, Desideria Guicciardini, Deborah Guidi, Silvia Idili, Spider, Simona Mulazzani, Fabian Negrin, Giulia Orecchia, Giuseppe Orlando, Sonia Maria Luce Possentini, Claudio Prati, Serena Riglietti, Paola Rollo, Guido Scarabottolo, Teresa Sdralevich, Silver, Gaia Stella, Daniela Tieni, Linda Toigo, Arianna Vairo e Olimpia Zagnoli.

Onlus e il progetto Plaster School

L’associazione di Every Child is My Child Onlus coinvolge ben 220 artisti al momento ed è la prima che può fare affidamento su celebri nomi del mondo dello spettacolo, i quali hanno unito le proprie forze per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti della brutale situazione siriana. Obiettivo di ONLUS è quello di ricostruire la Plaster School (Scuola Cerotto), un centro educativo e ludico per i bambini profughi che si trovano al confine tra Siria e Turchia. Con Every Child is My Child si ha dunque l’intenzione di raccogliere fondi da devolvere attraverso l’associazione Onlus “Insieme si può fare” (nata nel 2014).

Anna Foglietta, riguardo questo nobile progetto editoriale, ha poi aggiunto:

Oggi ci occupiamo dei bambini siriani, ma ci sono tante, troppe zone d'ombra, dove l'infanzia non è protetta, ed i bambini lottano quotidianamente contro i mostri della guerra, della fame, della malnutrizione e della povertà educativa. Every Child Is My Child sarà sempre al fianco di chi soffre davvero.

#Everychildismychild. Storie vere e magiche di piccola, grande felicità è un piccolo dono per bambini, ragazzi, genitori e nonni e arriverà in libreria dal 13 novembre. Salani Editore ha inoltre chiesto l’aiuto dei lettori per creare una grande onda social volta a gridare al mondo intero il diritto dei bambini a essere felici. Il libro Every Child is My Child è un gesto di solidarietà che potrebbe fare la differenza standosene semplicemente tra gli scaffali di casa vostra.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.