Stai leggendo: Ricette di Natale: il cappone ripieno, secondo perfetto per il pranzo di Natale

Prossimo articolo: Ricette di Natale: gingerbread superleggero allo zenzero

Letto: {{progress}}

Ricette di Natale: il cappone ripieno, secondo perfetto per il pranzo di Natale

Il pranzo di Natale tradizionale prevede il cappone ripieno. A rendere eccezionale questo piatto è la farcitura con carne, frutta secca, formaggio e uva sultanina.

Cappone ripieno

5 condivisioni 0 commenti

Il cappone ripieno è il secondo per eccellenza dei pranzi natalizi. La preparazione è abbastanza lunga e richiede un po’ di pazienza, ma il risultato è davvero superbo grazie anche alla morbidezza della carne. Il cappone, infatti, non è altro che un gallo castrato. La differenza con il pollo sta proprio nella consistenza della carne perché il cappone è molto più tenero e saporito. Il primo passo della preparazione consiste nel rivolgersi al proprio macellaio di fiducia per farsi pulire un bel cappone.

Prima di procedere con la preparazione, è bene controllare che il lavoro del macellaio sia stato fatto a dovere, eviscerazione inclusa. Per non incappare in qualche brutta figura ti conviene sempre fiammeggiare la pelle passandola leggermente sul fornello. In questo modo eliminerai qualsiasi piccolo residuo di penne e peli. Per facilitare la farcitura, apri in due il cappone tagliandolo nel senso della lunghezza.

Dopo aver terminato la fase del ripieno, ricomponi il cappone con uno spago. Dovrai formare una sorta di gabbia con il filo, avendo cura di fermare anche le zampe. La fase più creativa della preparazione è sicuramente quella dedicata alla farcitura perché il cappone ripieno ti permette davvero di sbizzarrirti con gli ingredienti. La nostra ricetta prevede la frutta secca e l’uvetta sultanina: due ingredienti che non mancano mai sulle tavole natalizie. Inserisci nel menu del tuo pranzo di Natale un saporito cappone ripieno e le papille gustative dei tuoi familiari ti ringrazieranno!

Informazioni

Ingredienti

  • Cappone 1
  • Carne trita 300 gr
  • Pane 2 fette
  • Latte 1 bicchiere
  • Formaggio grattugiato 100 gr
  • Pinoli 50 gr
  • Noci 50 gr
  • Uva sultanina 80 gr
  • Cipolla 1
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa
  • Brandy q.b.
  • Salvia q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Timo q.b.
  • olio q.b.
  • Sale da cucina q.b.
  • Pepe q.b.
  • Vino bianco secco 1 bottiglia

Preparazione

  1. Trita finemente la carota, la cipolla e il sedano e metti in ammollo l’uvetta in una ciotola con il brandy per circa 30 minuti. Priva il pane della crosta, spezzetta la mollica e mettila in ammollo nel latte.

  2. Fai appassire il trito di carota, cipolla e sedano in una padella con un filo d’olio e aggiungi la carne macinata. Mescola per qualche minuto, aggiusta di sale e pepe e spegni il fornello.

  3. Scola l’uvetta, strizzala e versala in una ciotola insieme alla carne macinata, al pane ammollato nel latte, al formaggio grattugiato, alla salvia, al timo, al rosmarino, ai pinoli e alle noci tritate grossolanamente e mescola con un cucchiaio di legno per amalgamare tutti gli ingredienti.

  4. Taglia il cappone nel senso della lunghezza e aprilo in due. Disponi il ripieno all’interno e richiudi legando con lo spago in modo da ricomporlo perfettamente.

  5. Trasferisci il cappone in una pirofila da forno, irroralo con un po' di vino bianco e cuoci a 180 gradi per circa 120 minuti.

  6. Sorveglia la cottura del tuo cappone ripieno in modo da tirarlo fuori dal forno quando la pelle esterna si sarà perfettamente caramellata. Per evitare che il cappone si secchi, bagna la carne con il vino mentre cuoce.

Cappone ripieno: la ricetta semplificata 

Se ricomporre il cappone ti crea qualche problema, puoi chiedere al tuo macellaio di disossarlo completamente. In questo modo potrai preparare il cappone ripieno disossato. La ricetta qui sopra rimane invariata, dovrai soltanto arrotolare la carne come se stessi preparando un rollè. Una volta arrotolata la carne, sigillala con lo spago e mettila in forno.

La variante con cottura in casseruola

La ricetta del cappone ripieno ha una variante con cottura sul fornello. Dovrai scegliere una casseruola dai bordi alti e far scaldare leggermente l’olio. Dopodiché, scotta il cappone ripieno da entrambi i lati a fuoco vivace e sfuma con un bicchiere di vino bianco. Quando il vino è evaporato, versa il brodo vegetale, aggiungi un rametto di rosmarino e un trito di carote, cipolle e sedano e lascia cuocere. Per favorire la cottura chiudi la casseruola con il suo coperchio. Dovrai far cuocere il cappone per circa 2 ore a fuoco basso.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.