Stai leggendo: Facebook lancia #SheMeansBusiness a supporto dell'imprenditoria femminile

Prossimo articolo: Walking Meeting: cos'è e perché cambierà per sempre il tuo modo di lavorare

Letto: {{progress}}

Facebook lancia #SheMeansBusiness a supporto dell'imprenditoria femminile

Approda anche in Italia #SheMeansBusiness, il programma globale di Facebook che mira a supportare le donne che fanno o vorrebbero fare impresa. Il progetto è in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale ed è già possibile partecipare.

#SheMeansBusiness nuovo progetto di Facebook

5 condivisioni 0 commenti

#SheMeansBusiness è finalmente una realtà anche in Italia. Facebook e Fondazione Mondo Digitale - associazione no-profit che lavora per una società della conoscenza inclusiva coniugando innovazione, istruzione, inclusione e valori fondamentali - hanno presentato a Milano il progetto che in tutto il mondo sta aiutando le donne a far crescere il proprio business e ad avviare un'attività imprenditoriale. Come? Fornendo loro gli strumenti, la formazione e gli esempi necessari per raggiungere l'obbiettivo.

Facebook e Instagram possono, infatti, aiutare in modo concreto le piccole aziende a crescere, indipendentemente dalla loro dimensione, dal settore industriale e dalla collocazione geografica.

#SheMeansBusiness: il punto di partenza e gli obiettivi

#SheMeansBusiness, un progetto globale a sostegno delle donneFacebook

Facebook formerà i coach di Fondazione Mondo Digitale che, a loro volta, si occuperanno di formare 3.500 donne in tutta Italia nel corso del 2018. Per farlo avranno a disposizione strumenti e moduli formativi specifici, terranno lezioni online e pratiche su come utilizzare al meglio le piattaforme Facebook e Instagram per incrementare il proprio business e, non secondariamente, aiuteranno le donne che parteciperanno a lavorare sull'autostima e sul proprio empowerment. Con #SheMeansBusiness, Facebook dimostra il proprio impegno ad aiutare la crescita economica del Paese. Sono proprio le piccole e medie imprese, infatti, la spina dorsale dell'economia italiana e tra queste, una su cinque è un’impresa femminile.

Purtroppo il divario di genere nel mondo del lavoro resta ancora troppo alto rispetto alla media europea: in Italia è del 18,8% contro il 12,7% dell’Unione Europea. Da stima Censis, se l'Italia riuscisse a ridurre il divario di genere sul posto di lavoro del 25% entro il 2025, l'aumento delle donne attive (pari a oltre 300.000 nuove occupate) produrrebbe una crescita stimata del PIL italiano di circa il 2%, pari a 33,6 miliardi di euro.

Ecco cosa ha dichiarato in merito Nicola Mendelsohn, VP EMEA di Facebook:

In Italia, ogni mese, 30 milioni di persone accedono a Facebook e più di 14 milioni visitano Instagram. Questa comunità fiorente offre l'opportunità per le PMI di raggiungere direttamente i propri clienti esistenti e trovarne di nuovi. Con #SheMeansBusiness, vogliamo aiutare le donne imprenditrici in Italia a cogliere questa opportunità spingendole e sostenendole nel raggiungimento dei loro sogni.

La collaborazione con Fondazione Mondo Digitale renderà la diffusione del progetto ancora più capillare. "Con l'alleanza con Facebook vogliamo rafforzare il ruolo strategico della Fondazione Mondo Digitale che sempre di più fa da collante tra istituzioni, grandi aziende ICT, scuola, università, privato sociale e comunità territoriali, senza abbandonare le ragazze che si trovano al di fuori dei circuiti formativi e lavorativi. Anche a loro vogliamo offrire la chance di diventare imprenditrici digitali", ha dichiarato Mirta Michilli, General Director Fondazione Mondo Digitale.

Come partecipare

#SheMeansBusiness è presente in tutta ItaliaHD

Oltre ad un programma di training in giro per l'Italia, Facebook metterà a disposizione delle donne che si iscriveranno a #SheMeansBusiness anche un sito dedicato, dove sarà possibile trovare le storie di successo di donne imprenditrici italiane, consultare i materiali di formazione ed entrare in contatto con altre donne che vogliono avviare un'attività.

I training di #SheMeansBusiness toccheranno tutta la penisola italiana nel corso del prossimo anno. Le prime diciassette città a essere interessate, tra dicembre 2017 e febbraio 2018, saranno Torino, Brescia, Busto Arsizio, Vicenza, Padova, Parma, Imperia, Arezzo, Pesaro, Chieti, Roma, Napoli, Cosenza, Matera, Termoli, Bari e Catania.

Le donne intenzionate a partecipare possono iscriversi immediatamente alle sessioni di training di Fondazione Mondo Digitale tramite questo link.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.