Stai leggendo: MovieReading, l'app per l’accessibilità cinematografica

Prossimo articolo: Autography: l’app che crea graffiti digitali e combatte i vandali

Letto: {{progress}}

MovieReading, l'app per l’accessibilità cinematografica

Per le persone con disabilità sensoriale andare al cinema non è un'esperienza scontata: ecco perché nasce MovieReading, la prima app per l'accessibilità cinematografica.

Persone al cinema che guardano un film

9 condivisioni 0 commenti

Troppo spesso ci dimentichiamo che alcune azioni per noi molto semplici e quasi banali, potrebbero non esserlo per altre persone accanto a noi. Andare al cinema, per esempio, è un gesto scontato da compiere per la maggior parte di noi: basta scegliere il film da vedere, accomodarsi in sala e immergersi nell'esperienza audiovisiva seguendo quanto accade sullo schermo. Per spettatori affetti da disabilità sensoriale (sordità o ipoacusia, cecità o ipovisione), però, guardare o sentire un film può non essere così semplice. 

Per questo motivo c'è MovieReading, un'app gratuita per smartphone e tablet che già dal 2011 consente alle persone sorde o ipoudenti e alle persone cieche o ipovedenti di andare al cinema e seguire un film con sottotitoli e audiodescrizione in modo semplice e del tutto indipendente. Le singole sale cinematografiche, infatti, non necessitano di alcuna apparecchiatura o accorgimento particolare, perché sottotitoli e audiodescrizione sono "individuali", cioè fruibili in totale autonomia dal proprio smartphone o tablet.

MovieReading app per disabilità sensorialeHD

Che cos'è l'audiodescrizione

L'audiodescrizione è una traccia audio aggiuntiva che esplicita gli elementi visivi come colori, azioni, setting, caratteristiche fisiche, spaziali e temporali, che altrimenti rischiano di rimanere inaccessibili a un pubblico con disabilità sensoriale. In poche parole, l'audiodescrizione fornita da MovieReading descrive e accompagna l'esperienza cinematografica per renderla accessibile a tutti. 

Durante la presentazione ufficiale Fuori Concorso a Venezia ’74, la distribuzione Videa ha annunciato che il film "Il Colore Nascosto delle Cose" di Silvio Soldini sarebbe stato accessibile anche agli spettatori con disabilità sensoriale grazie alla partnership con MovieReading, che fornirà gratuitamente sottotitoli e audiodescrizione. Nel film, la protagonista Emma - interpretata da Valeria Golino - è un’osteopata non vedente dall’età di sedici anni che nell’incontro con Teo, sfuggente quarantenne, sa portare alla luce i colori nascosti delle cose con curiosità, profondità, consapevolezza e immaginazione.

Valeria Golino in Il colore nascosto delle coseHD

Dove trovare l'app

Attualmente è disponibile un'ampia libreria di film dotati di sottotitoli e audiodescrizione: non solo vecchi titoli, ma anche nuove uscite. Infatti la maggior parte dei film nelle sale sono accessibili sin dal primo giorno di programmazione o, al massimo, dopo la prima settimana di proiezione. L'app invece è disponibile gratuitamente su App Store, Play Store e Samsung Apps. I sottotitoli del film da vedere possono essere scaricati prima di recarsi in sala e durante la proiezione non è necessaria nessuna connessione. A inizio film basterà sincronizzare i sottotitoli dell'app con l'audio del film e il gioco sarà fatto in poche semplici mosse. Per maggiori informazioni su MovieReading, visitate il sito ufficiale dell'app

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.