Stai leggendo: David Beckham: 'Così insegno ai miei figli a essere femministi'

Prossimo articolo: Pixee Fox: quando la Chirurgia diventa Estrema

Letto: {{progress}}

David Beckham: 'Così insegno ai miei figli a essere femministi'

Il rispetto per le donne è fondamentale per David Beckham. L'ex calciatore ha voluto che i suoi figli maschi Brooklyn, Romeo e Cruz fossero educati sin dai loro primi anni di vita al femminismo.

Primo piano di David Beckham con suo figlio Brooklyn

6 condivisioni 7 commenti

David Beckham è stato un grande campione di calcio, è un'icona di stile indiscussa e con sua moglie Victoria forma una delle coppie più solide e longeve dello showbiz.

L'ex giocatore e sua moglie - ex Spice Girl, oggi affermata stilista - hanno quattro figli: Brooklyn (18 anni) - attualmente legato all'attrice Chloë Moretz - Romeo (15 anni), Cruz (12 anni) e Harper (6 anni).

Da padre amorevole e attento qual è sempre stato, David è attivamente coinvolto nell'educazione dei suoi ragazzi e tiene molto a far sì che i suoi figli - i maschi in particolar modo - facciano proprio il femminismo e imparino cosa significhi rispettare davvero le donne.

David Beckham e Victoria con i loro figli maschiHD

Beckham ha parlato del suo essere femminista e degli insegnamenti che sta tramandando a Brooklyn, Romeo e Cruz nel corso di un'intervista rilasciata all'Irish Independent.

Avere una figlia ha influito tanto, ma in verità mio padre e mia madre mi hanno sempre insegnato a portare rispetto per le mie sorelle, per mia madre stessa, mia nonna e per tutte le donne. Questa è sempre stata una parte importante della mia vita, vorrei che fosse lo stesso anche per i miei figli.

Someone’s ready for her first football lesson ❤️ ⚽️

A post shared by David Beckham (@davidbeckham) on

In casa Beckham uomini e donne sono uguali, hanno pari diritti e doveri.

Alla fine di ogni mia giornata penso al fatto di aver avuto una nonna fantastica, di avere ancora oggi una madre straordinaria, sorelle meravigliose, una moglie e una figlia incredibili. Voglio che i miei figli e tutti gli uomini rispettino loro e tutte le donne come meritano.

L'educazione al rispetto delle donne dovrebbe partire proprio dalle mura domestiche.

Questo è un insegnamento prezioso che tutti dovremmo tenere a mente, specialmente di questi tempi - lo scandalo Weinstein ha tanto da farci riflettere in merito - in cui la dignità della donna viene troppo spesso offesa e calpestata.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.