Stai leggendo: Chris Evans di The Gifted e gli altri papà single più memorabili del cinema

Prossimo articolo: Le ragazzine più in gamba del cinema da Hermione a Katniss

Letto: {{progress}}

Chris Evans di The Gifted e gli altri papà single più memorabili del cinema

Chris Evans in Gifted è un padre single che lotta con tutte le sue forze per non perdere l'affidamento della figlia, ma è solo l'ultimo di una lunga serie di memorabili scapoli e papà al cinema.

Chris Evans in una scena di Gifted

0 condivisioni 0 commenti

Nella vita e al cinema spesso il loro ruolo di genitori è in secondo piano, adombrato da quello materno. Eppure non mancano esempi reali e fittizi di papà che sono ancora di salvezza per i loro figli, naturali o adottivi che siano. 

Capita poi che il ruolo di genitore piombi loro addosso all'improvviso, scompigliandone la vita. Così succede a Chris Evans in Gifted, il film in uscita il 1° novembre 2017 in Italia che gli è valso un plauso unanime della critica per la sua toccante interpretazione. Lasciati i panni di Captain America, Evans veste quelli di un normale uomo americano, diviso tra le difficoltà lavorative e qualche errore del passato. 

Chris Evans prende sulle spalle la figlioletta adottiva in una scena di GfitedHDUniversal
Chris Evans, papà per caso e per scelta: siete pronte a vederlo in Gifted?

Quando la sorella viene a mancare, lui non si tira indietro e si prende cura della figlioletta di lei, facendole da padre. Quando comincerà a frequentare la scuola, la ragazzina rivelerà un talento incredibile per la matematica e allora cominceranno i guai perché la nonna, decisa a prendere con sé la talentuosa nipote, scatenerà una battaglia legale per l'affidamento della ragazzina.  Frank l'affronterà con coraggio e decisione, pronto a tutto per garantire un futuro normale e felice alla bambina, così come promesso alla sorella. 

Per celebrare il suo coraggio e quello di tanti padri che lottano ogni giorno per crescere da soli i propri figli, abbiamo rispolverato i film che ci hanno commosso e divertito con le storie più toccanti di padri alle prese con ragazzini e bebè: ecco i 10 papà single o vedovi più amati della storia del cinema!

1 - Alla Ricerca di Nemo 

In casa Pixar la paternità è sempre un argomento complesso e delicato, ma nessun film d'animazione partorito dal team di Andrew Stanton & co. la esplora in maniera più profonda e commovente di Alla Ricerca di Nemo. Nel film del 2003 - e già diventato classico - accanto alla storia di crescita e coraggio del pesciolino dalla pinna atrofica Nemo, c'è quella di suo padre, il vedovo Marlin. Il film si apre proprio con la decisione sua e di Coral di metter su famiglia e con la morte della moglie, intenta a proteggere le uova da un barracuda. 

Nemo nascerà dall'unico uovo superstite, motivo di speranza e salvezza per il neo vedovo Marlin. Al pari di tanti padri umani, Marlin si ritrova da solo ad affrontare la difficile sfida dell'essere guida e esempio per il figlio, senza supporto di una madre. La sua reazione è quella del genitore iperprotettivo, per il terrore che, dopo essersi portato via la madre, il mondo con la sua violenza gli sottragga anche l'unico figlio. Durante la ricerca del figlio scomparso chissà dove, Marlin avrà modo di riflettere sul suo ruolo di padre; Alla Ricerca di Nemo è anche lo splendido coming of age di un genitore. 

2 - Cattivissimo Me

Rimaniamo nel campo del cinema d'animazione ma spostiamoci nel 2010, quando Illumination Entertainment dà il via al suo franchise più di successo (e al tormentone dei Minions): Cattivissimo me. Gru è il prototipo del cattivo da film d'azione, ma a un certo punto i suoi loschi piani per rubare la Luna (e venir ricordato come il più supercattivo di sempre) verranno scompigliati dall'arrivo nella sua vita di Margot, Edith e Agnes, tre adorabili sorelline orfane. 

Tra pigiamini, storie della buonanotte (ricordate i tre micetti sonnacchiosi?) e peluche a forma di unicorno, Gru ha trovato il modo di fare il suo ingresso nella storia del cinema: non nei panni di super cattivo, in quelli di papà adottivo premuroso

3 - Tre scapoli e un bebè

Pertinente per questa classifica sin dal titolo, il classico della comicità del 1987 è in realtà il remake hollywoodiano di una pellicola francese di successo. I tre protagonisti - Peter, Michael e Jack - sono tre scapoli d'oro la cui esistenza lavorativa e sentimentale viene bruscamente interrotta dall'arrivo Mary. L'adorabile bebè viene lasciata loro sul pianerottolo di casa: logica vorrebbe che sia la figlia segreta di uno dei tre uomini, che in attesa di fare chiarezza a riguardo si prenderanno cura insieme della bimba. 

Una curiosità poco nota riguardante il film è chi si nasconde alla sua regia: Leonard Nimoy, l'indimenticabile interprete di Spock nella serie televisiva classica di Star Trek!

4 - Mrs Doubtfire

Uno dei film più amati con protagonista il compianto Robin Williams  lo vede nei panni di uno dei papà più memorabili della storia del cinema. I tre figli a cui si ritrova a badare sotto le mentite spoglie dell'adorabile tata Mrs Doubtfire non sono però orfani: sono stati affidati alla madre dopo il divorzio. La donna è presente accanto a loro, ma impegnata sul fronte lavorativo (e vicina a ricostruire la sua vita affettiva al fianco di Pierce Brosnan). Lui invece è disoccupato e desideroso di vedere i suoi figli ben oltre il sabato pomeriggio che il giudice gli ha concesso. 

Rutilante doppiatore e impenitente commediante, Daniel Hillard non ci sta a fare il padre divorziato che non si occupa dei suoi figli. Per ovviare al controllo materno e stare loro vicino, si calerà nel suo ruolo più difficile: quello della premurosa tata all'antica. Coronato da uno dei finali più tristi del cinema commerciale degli anni '90, Mrs Doubtfire porta in questa classifica le traversie dei padri divorziati e il loro desiderio di stare accanto ai propri figli.

5 - L'Amore non va in vacanza

Qui siamo più nei territori dell'utopia che del cinema romantico, ma come si fa a non sospirare romanticamente di fronte a uno dei ruoli più memorabili del giovane e aitante Jude Law? Quando la sorella farà cambio di casa con una sconosciuta, si troverà a conoscere e ad innamorarsi di una produttrice americana interpretata da Cameron Diaz

La loro nascente storia d'amore verrà messa in crisi da una visita a sorpresa di lei, convinta di trovarlo tra le braccia di un'altra donna. Invece le uniche femmine a reclamare le sue attenzioni sono le due figliolette, di cui si prende cura teneramente. Raramente si è visto uno vedovo inglese più affascinante

6 - Indiana Jones e l'ultima crociata

Non tutti i vedovi si ritrovano a doversi prendere cura di bebè e ragazzini. Nel terzo capitolo della saga classica con protagonista Harrison Ford nei panni di Indy, scopriamo che il suo carattere burbero deriva dal rapporto non proprio idilliaco che ha sviluppato con il severo padre, interpretato da Sean Connery

Il sodalizio tra i due è spassoso, diviso a metà tra incapacità di papà Connery di dimostrare il proprio affetto e reticenza del figlio Indy a perdonargli qualche errore compiuto quando era ragazzino. Ci penseranno i nazisti e il Sacro Graal a rinsaldare il loro rapporto! 

7 - Love Actually 

Nella miriade di storie più o meno romantiche narrate dal film inglese del 2003 (che ha dato il via al florido filone delle commedie romantiche multicoppia) una delle storyline più commoventi è quella di Liam Neeson. Prima di diventare l'epitome dell'agente speciale a cui rapiscono moglie e/o figlia, l'attore ha interpreto uno dei padri single più memorabili di sempre, Daniel. 

Appena rimasto vedovo, Daniel deve fronteggiare il dolore per la perdita recente della moglie, senza però trascurare il figlioletto Sam. Nonostante il cuore infranto, sarà vicino al ragazzino, impegnato a sua volta nella prima cotta amorosa e convinto che la sua lei non l'abbia nemmeno notato. Grazie ai consigli paterni, Sam riuscirà a scambiare qualche parola con l'amata e anche il padre comincerà a intravedere una possibile felicità nel suo futuro.

8 - Biutiful 

Dopo tante commedie e film romantici, è il turno di un film drammatico, valso al protagonista Javier Bardem il premio per la miglior interpretazione maschile al Festival di Cannes. Uxbal è un padre premuroso e attento, costretto a badare ai due figli anche al posto della moglie, inaffidabile poiché affetta da disturbo bipolare. 

Quando gli verrà diagnosticato un tumore, Uxbal comincerà a vivere un vero e proprio calvario, consumato non solo dalla malattia ma dalla preoccupazione per il futuro della sua prole. 

9 - Insonnia d'amore

Nora Efron sa come colpire al cuore e per farlo non esita a sfoderare il vedovo più irresistibile che ci sia: Tom Hanks negli anni '90. In Insonnia d'amore è il realtà il figlioletto Jonah di cui si prende cura a sbloccare la situazione, rivelando a un programma radiofonico i tormenti d'amore del padre, straziato dalla morte della moglie e scappato a Seattle per sfuggire ai ricordi. 

Sommerso di lettere di aspiranti moglie, Sam pescherà quella di Annie. La donna sembra proprio essere quella giusta, ma c'è un piccolo problema: i due vivono ai due capi opposti degli Stati Uniti d'America! Un classico della commedia romantica, reso ancor più memorabile dal duo per eccellenza di quegli anni: Tom Hanks e Meg Ryan!

10 - Manchester by the Sea

Il più recente film della lista è forse anche quello più lontano dallo stereotipo del padre single e premuroso. Il ruolo drammatico di Lee Chandler è valso a Casey Affleck (l'ombroso fratello di Ben) il premio Oscar per la miglior interpretazione maschile. 

Sarebbe un peccato anticipare per intero il dramma di paternità negate e improvvise che sta al centro di questo dramma tanto quieto quanto potente, ma ecco l'incipit. Dopo la morte del fratello, Lee è costretto è rientrare nella sua cittadina natale per prendersi cura almeno temporaneamente del 16enne nipote Patrick. Il compito però sembra straziarlo e Lee è diviso tra l'incombenza genitoriale che gli ha lasciato il fratello e il bisogno di tornare a condurre una vita solitaria, lontano dai suoi demoni personali che abitano la cittadina di Manchester By the Sea. 

Cosa ne pensate, i papà meritano più spazio al cinema?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.