Stai leggendo: Kim Cattrall: ‘Non ho avuto figli a causa di Sex and The City’

Letto: {{progress}}

Kim Cattrall: ‘Non ho avuto figli a causa di Sex and The City’

L’interprete di Samatha Jones in Sex and The City ha confessato che proprio a causa della serie ha deciso di non avere figli, ed è soddisfatta della sua scelta.

Kim Cattrall

1 condivisione 0 commenti

Reduce da infondate accuse secondo le quali è colpa sua se il terzo film di Sex and The City non si farà, l’attrice Kim Cattrall è stata di recente ospite del talk show britannico Piers Morgan’s Life Stories dove ha raccontato di aver rinunciato a diventare madre, preferendo dedicare tutta se stessa alla carriera.

Nel 1998, infatti, l’allora 40enne Cattrall aveva appena iniziato a interpretare il ruolo di Samantha Jones nella cult TV Sex and The City e proprio in quello stesso periodo, insieme al suo terzo marito Mark Levinson, stava prendendo in considerazione l’idea di avviare i trattamenti di fecondazione assistita per poi rinunciarvi quasi subito:

Mi sono detta: 'lavoro 19 ore al giorno su questa serie. Il mio lunedì inizia alle 2 del mattino e finisce quasi alle 5 del mattino del giorno dopo. Come potrei continuare a farlo [nonostante un bambino], specialmente ora che ho 40 anni?' E poi ho anche capito che era una cosa molto impegnativa anche solo prepararsi a una fecondazione in vitro.

Nonostante la sua decisione, Kim Cattrall non sente la mancanza di un figlio e, anzi, il momento in cui si è detta “forse non lo farò mai” lo ricorda come liberatorio, straordinario, e ora che è una splendida 61enne le piace fare da mentore alle ragazze più giovani e sfogare in questo modo il suo istinto materno.

Kim Cattrall in una scena di Sex and The CityHDHBO

Kim, quindi, è ben fiera di aver puntato tutto sulla sua ascesa nel mondo dello spettacolo, scalata che ha avuto un grosso slancio proprio grazie a quella serie che - ormai vent’anni fa - l’ha posta davanti a un bivio al quale, purtroppo, si ritrovano spesso molte donne. 

La scelta di Kim ha regalato a noi spettatrici uno dei personaggi femminili più emancipatori del piccolo schermo che, a quanto pare, le somiglia tantissimo, ma resta comunque avvilente avere l’ennesima conferma che una donna lavoratrice e di successo - a differenza di un uomo - sia costretta spesso a sacrificare una parte importante della propria vita: che sia la famiglia o la carriera.

Che ne pensate?

Kim CattrallHBO

Via People

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.