Stai leggendo: Kim Cattrall: ‘Non ho avuto figli a causa di Sex and The City’

Prossimo articolo: Giornata Mondiale della Contraccezione: in Italia non avere figli costa troppo

Letto: {{progress}}

Kim Cattrall: ‘Non ho avuto figli a causa di Sex and The City’

L’interprete di Samatha Jones in Sex and The City ha confessato che proprio a causa della serie ha deciso di non avere figli, ed è soddisfatta della sua scelta.

Kim Cattrall

1 condivisione 0 commenti

Reduce da infondate accuse secondo le quali è colpa sua se il terzo film di Sex and The City non si farà, l’attrice Kim Cattrall è stata di recente ospite del talk show britannico Piers Morgan’s Life Stories dove ha raccontato di aver rinunciato a diventare madre, preferendo dedicare tutta se stessa alla carriera.

Nel 1998, infatti, l’allora 40enne Cattrall aveva appena iniziato a interpretare il ruolo di Samantha Jones nella cult TV Sex and The City e proprio in quello stesso periodo, insieme al suo terzo marito Mark Levinson, stava prendendo in considerazione l’idea di avviare i trattamenti di fecondazione assistita per poi rinunciarvi quasi subito:

Mi sono detta: 'lavoro 19 ore al giorno su questa serie. Il mio lunedì inizia alle 2 del mattino e finisce quasi alle 5 del mattino del giorno dopo. Come potrei continuare a farlo [nonostante un bambino], specialmente ora che ho 40 anni?' E poi ho anche capito che era una cosa molto impegnativa anche solo prepararsi a una fecondazione in vitro.

Nonostante la sua decisione, Kim Cattrall non sente la mancanza di un figlio e, anzi, il momento in cui si è detta “forse non lo farò mai” lo ricorda come liberatorio, straordinario, e ora che è una splendida 61enne le piace fare da mentore alle ragazze più giovani e sfogare in questo modo il suo istinto materno.

Kim Cattrall in una scena di Sex and The CityHDHBO

Kim, quindi, è ben fiera di aver puntato tutto sulla sua ascesa nel mondo dello spettacolo, scalata che ha avuto un grosso slancio proprio grazie a quella serie che - ormai vent’anni fa - l’ha posta davanti a un bivio al quale, purtroppo, si ritrovano spesso molte donne. 

La scelta di Kim ha regalato a noi spettatrici uno dei personaggi femminili più emancipatori del piccolo schermo che, a quanto pare, le somiglia tantissimo, ma resta comunque avvilente avere l’ennesima conferma che una donna lavoratrice e di successo - a differenza di un uomo - sia costretta spesso a sacrificare una parte importante della propria vita: che sia la famiglia o la carriera.

Che ne pensate?

Kim CattrallHBO

Via People

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.