Stai leggendo: L'Extraordinary Experience dedicata a Yves Saint Laurent

Prossimo articolo: Natale al caldo: idee di viaggio per chi odia la neve

Letto: {{progress}}

L'Extraordinary Experience dedicata a Yves Saint Laurent

L'Extraordinary Experience, tour organizzato dal Four Season Marrakech, porta a visitare Villa Oasis, il giardino Majorelle e il museo Yves Saint Laurent. I luoghi più amati e vissuti dal famoso stilista.

Esterno del Four Season Marrakech

7 condivisioni 0 commenti

Marrakech è un luogo da sogno, dal clima mite, i colori vivaci e dall’immancabile gusto esotico che ha conquistato i cuori di tutti i viaggiatori. Chiunque mette piede in questa città se ne innamora perdutamente e non può fare a meno di tornarci e di sentire dentro di sé un profondo senso di nostalgia ogni volta che se ne va.

Yves Saint Laurent è approdato qui nel lontano 1966 e, per usare le sue parole, prima di Marrakech tutto era nero, poi è diventato luce, colore, miscugli insolenti e invenzioni ardenti. Eletta a metropoli del cuore, vi acquistò, insieme a Bergé, una villa e il giardino Majorelle trasformandolo nel monumento più visitato del Marocco. Un posto caratterizzato da una natura lussureggiante, viva, caratterizzata dalle forme e dai colori più diversi. Un gioiello nel quale trovano spazio piante esotiche, specie rare, fontane, laghetti e tante varietà di uccelli.

Esterno di Villa Oasis

Qui si trova Villa Oasis, la seconda casa marocchina di Saint Laurent e Pierre Bergé, una dimora ricca di storia, libri, dipinti, oggetti d’arte e arredi scelti dallo stesso designer per rendere il suo soggiorno in Marocco unico e speciale come pochi. Un costante ed evanescente sogno artistico.

Visitare questo luogo incantevole, respirare la stessa atmosfera vissuta dallo stilista e percorrere la sua storia immersi nella proprietà che ha accolto anche le sue ceneri, conservate nel giardino Majorelle, è un’esperienza da non perdere. Un momento straordinario che si può vivere grazie al tour privato organizzato dal Four Season Marrakech, un hotel a 5 stelle che ospita al suo interno 4 ristoranti, dove vengono preparate specialità italiane, andaluse e marocchine, campi da tennis e centro benessere.

Esterno del FourHD

La visita, chiamata non a caso Extraordinary Experience, parte da Villa Oasis, dai suoi interni, prosegue nel giardino Majorelle, in cui ci si ritrova circondati da piante rare e oggetti di colore blu e giallo, i colori amati da Yves Saint Laurent.

Il tour continua nel nuovo museo Yves Saint Laurent a Marrakech dove dietro la facciata in terracotta, si apre un ambiente dal piglio contemporaneo nel quale sono raccolti 200 pezzi di alta moda, recuperati dagli archivi dello stilista, migliaia di libri sulla moda e sulla cultura arabo-andalusa che tanto lo aveva appassionato.

L'ingresso dell'hotel in una suggestiva foto notturnaHD

Questa meravigliosa esperienza si conclude al Four Seasons Marrakech con una “tailor-made”, una cena creata dall’Executive Chef Thierry Papillier. Un viaggio in sapori esclusivi e innovativi,  basati sui colori e le texture che hanno influenzato le indimenticabili creazioni dello stilista durante il suo soggiorno a Marrakech, Parigi e Algeria, sua patria natale. Un tour esclusivo, dunque, un sogno ad occhi aperti che vi farà entrare nel cuore e nella mente di Yves Saint Laurent.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.