Stai leggendo: L'alcol aiuta a parlare più fluentemente le lingue straniere

Prossimo articolo: Google rimuove da Maps il conteggio delle calorie dopo le critiche

Letto: {{progress}}

L'alcol aiuta a parlare più fluentemente le lingue straniere

Una ricerca scientifica ha dimostrato che gli alcolici migliorano il livello di pronuncia delle lingue straniere. All'esperimento hanno partecipato 50 studenti tedeschi.

Alcol aiuta a parlare le lingue

417 condivisioni 0 commenti

L’alcol aiuta la digestione, facilita la socializzazione e svolge un’azione preventiva nei confronti delle malattie cardiovascolari. Oggi grazie a una ricerca condotta dall'Università di Liverpool, dall'Università di Maastricht e dal King's College di Londra, possiamo affermare che aiuta persino a parlare meglio le lingue straniere.

Tutti questi effetti benefici dell’alcol hanno un fattore comune: si manifestano solo in presenza di consumo moderato. L’alcol assunto in quantità esagerate provoca infatti danni al fegato, disturbi cardiaci e vascolari, sindromi ossessive, depressione, disturbi alimentari e non solo. Se hai problemi a parlare una lingua oggetto di diversi anni di studio, i risultati della ricerca pubblicata dal Journal of Psychopharmacology potrebbero essere una buona notizia.

L'esperimento scientifico

L’esperimento ha coinvolto 50 studenti tedeschi, iscritti all’Università di Maastricht. Tutti i partecipanti avevano frequentato un corso di olandese. I ricercatori hanno diviso il gruppo e somministrato ad alcuni acqua e ad altri alcol. Tutti gli studenti sono stati poi coinvolti in una conversazione con un nativo di lingua madre olandese.

Le conversazioni sono state registrate e sottoposte ad analisi linguistica. È risultato che i nativi olandesi hanno trovato migliore la conversazione degli studenti che avevano bevuto alcol. In particolare, hanno giudicato migliore la pronuncia mentre il vocabolario, la grammatica e i contenuti sono stati giudicati simili tra i due gruppi. La cosa interessante è che l’alcol non ha modificato la sicurezza in se stessi dei partecipanti. Tutti gli studenti hanno cioè espresso lo stesso livello di fiducia e di soddisfazione riguardo all’esperienza, senza distinzioni tra bevitori di acqua e bevitori di alcool.

L'alcol aiuta a parlare le lingue straniere

Gli studenti coinvolti, però, conoscevano in anticipo il contenuto dei loro bicchieri. Per questo motivo non è possibile stabilire se i miglioramenti riscontrati siano dovuti o meno all’alcol o a un semplice effetto psicologico. Alcuni studi precedenti hanno dimostrato un livello di miglioramento simile tra persone che avevano assunto davvero alcol e persone che credevano di averlo assunto. A livello psicologico si produceva cioè una sorta di benefico effetto placebo sugli individui che pensavano di aver bevuto alcol.

Gli autori della ricerca hanno puntato l’attenzione proprio sul rilassamento prodotto dall’alcol, che agisce sull’ansia da lingua straniera. In poche parole, un piccolo quantitativo di alcol riduce l’ansia e consente alla persona di parlare meglio una lingua diversa dalla propria lingua madre.

Che ne dici: farai un esperimento per verificare la veridicità del risultato della ricerca?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.