Stai leggendo: Gucci promette di non usare più pellicce dal 2018: sono obsolete

Prossimo articolo: Paris Fashion Week: le sfilate più belle, le star più cliccate, lo streetstyle

Letto: {{progress}}

Gucci promette di non usare più pellicce dal 2018: sono obsolete

Marco Bizzarri ha comunicato la decisione, che accogliamo con entusiasmo, al London College of Fashion.

Modella sulla passerella indossa una pelliccia rosa

2 condivisioni 2 commenti

La grande casa di moda Gucci ha annunciato che a partire dal 2018 non utilizzerà più pellicce nelle proprie collezioni, perché si tratta di materiale ormai obsoleto. Nonostante la motivazione non sia dunque proprio nobile, la scelta è stata applaudita dagli attivisti per i diritti degli animali, che da anni lottano per bandire l’uso della pelliccia nell’industria della moda. La decisione, comunicata presso il London College of Fashion, è stata infatti appoggiata anche dalla Humane Society of the United States (la più grande organizzazione di protezione animali negli USA), che da otto anni conduceva trattative con il colosso della moda. Un portavoce dell’organizzazione ha infatti così commentato:

Gucci portava avanti il dialogo con noi da 8 anni e oggi la nostra pazienza è stata ricompensata.

Con questo annuncio, Gucci ha dato un segnale forte a tutto il settore della moda di lusso che è ora di smettere di usare la pelliccia.

L’amministratore delegato del brand, Marco Bizzarri, ha detto che il marchio sarà fur-free a partire dalla collezione della prossima primavera.

Essere socialmente responsabili è uno dei valori fondamentali di Gucci, e continueremo a sforzarci per fare del nostro meglio per l’ambiente e gli animali.

Queste le parole molto simili allo slogan pubblicato sul profilo ufficiale Instagram, nelle quali si fa riferimento ad una promessa fatta dalla casa di moda per i prossimi dieci anni di sostenere la “culture of purpose” (“cultura dello scopo”, inteso come senso dell’esistenza) con un piano di sostenibilità che prevede due grandi impegni finalizzati a creare un business più responsabile.

Gucci si impegna nella culture of purpose che metta un positivo impatto sociale ed ambientale al cuore pulsante del brand.

Bizzarri ha poi continuato parlato di quanto ormai sia obsoleta la pelliccia nel mondo della moda.

Credete che usare la pelliccia al giorno d’oggi sia ancora moderno? Non credo che lo sia e questa è la ragione per cui abbiamo deciso di smettere di usarla. La creatività può lanciarsi in molte direzioni senza impiegare la pelliccia.

Gucci non è il primo marchio di moda che fa questa scelta: già Calvin Klein, Armani e Ralph Lauren sono diventati fur-free negli anni passati. Se, come ci auguriamo, questo trend sarà seguito anche dalle altre case di moda, l’industria delle pellicce (che stando alla notizia riportata dal Telegraph ha un fatturato di oltre 40 miliardi di dollari l’anno), subirà un grande colpo.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.