Stai leggendo: Il discorso di Harry su Diana vi ricorderà perché è stata amata così tanto

Prossimo articolo: Elton John ricorda Lady Diana su Instagram

Letto: {{progress}}

Il discorso di Harry su Diana vi ricorderà perché è stata amata così tanto

Il Principe Harry ha ritirato un premio assegnato postumo all'impegno di Diana Spencer nella lotta contro l'AIDS. Il discorso del reale è dolce e struggente.

Un collage tra Harry e la principessa Diana

3 condivisioni 2 commenti

È stata una settimana molto mondana per il principe Harry: dopo l'annuale galà 100 Women in Finance, il reale ha partecipato anche all'Attitude Awards a Londra, che ha consegnato al giovane un premio postumo per l'impegno della madre Diana nella solidarietà.

È stato assegnato il premio a Diana per l'approccio che portato avanti negli anni '90 per la lotta contro l'AIDS e il virus HIV, argomenti all'epoca molto delicati e spinosi. Diana ha infranto i tabù e le paure che circondavano questa malattia innanzitutto sfruttando il proprio simbolo per parlarne e sensibilizzare l'opinione pubblica e, soprattutto, impegnandosi in modo concreto.

Il discorso di Harry: 'Mia madre sapeva di avere una responsabilità'

Harry, al ritiro del premio, ha fatto un discorso che ha messo in luce le grandi qualità che aveva sua madre.

[Diana, n.d.r.] ha sentito di avere una responsabilità nel mettere in luce persone e tematiche che venivano ignorate. Sapeva che l'AIDS era una cosa che le persone spesso ignoravano e quella sembrava una sfida senza speranza.

Invece dagli anni '90 a oggi i progressi sono avvenuti e sono stati concreti.

Il Principe Harry agli Attitude AwardsHD
Il Principe Harry ritira un premio per Diana

Diana non ha solo sostenuto iniziative e raccolte fondi, ma ha anche trasformato il concetto di questa malattia nell'immaginario.

Diana e l'AIDS: l'opinione pubblica rivoluzionata grazie anche a lei

Nel 1987 la principessa toccò un malato senza guanti, dimostrando a tutti che l'AIDS non si trasmetteva con la vicinanza alle persone infette e contribuendo a diminuire il terrore che aleggiava intorno ai malati.

All'epoca Diana aveva solo 25 anni, aveva tanti problemi familiari e i paparazzi sempre addosso, ma non aveva paura. Lo ha sottolineato anche Harry.

Sapeva che questa malattia stava creando una situazione pericolosa, soprattutto quando coinvolgeva l’omofobia.

Anche grazie alla principessa i malati di AIDS non sono stati più emarginati e gli omosessuali non sono stati legati sempre e necessariamente a questa malattia.

Diana stringe la mano a un malato di AIDSHDUk Pressform
Diana ha dimostrato che i malati di AIDS si potevano toccare senza contrarre la malattia

In ogni caso, Diana non si è impegnata solo per la lotta contro l'AIDS.

La principessa ha sostenuto più di 100 cause in tutto il mondo, molte delle quali ora vengono portate avanti dai figli William ed Harry.

Una foto di Diana SpencerHD
Diana Spencer, un mito eterno

E Harry ha ritirato il premio per sua madre con commozione e speranza, forte dell'esempio di una mamma persa troppo presto ma non per questo meno viva nel suo ricordo.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.