Stai leggendo: Intervista a Max Gazzè e Carmen Consoli, doppiatori per Monster Family

Prossimo articolo: Lego Ninjago: di padre in figlio, recensione

Letto: {{progress}}

Intervista a Max Gazzè e Carmen Consoli, doppiatori per Monster Family

Max Gazzè e Carmen Consoli prestano la voce a Monster Family, film d'animazione che racconta le avventure di una famiglia "mostruosa" che litiga continuamente e cerca di ritrovare la felicità perduta.

6 condivisioni 0 commenti

Max Gazzè e Carmen Consoli prestano la loro voce al film d’animazione ideale per i bambini e i loro genitori Monster Family di Holger Tappe in sala dal 19 ottobre. I due interpreti della canzone italiana, e grandi amici nella vita, ci raccontano in queste due video interviste la loro prima volta come doppiatori al cinema.

Per entrambi un debutto: da attore Max Gazzè lo avevamo già visto in Basilicata Coast to Coast e Lasciami per sempre, mentre per la collega Carmen Consoli, autrice del brano scritto in inglese e dalle tonalità punk rock che accompagna i titoli di coda e che cantano insieme, è una prima volta assoluta al cinema.

Carmen Consoli dà voce ad Emma, una mamma alle prese con due figli problematici, l’adolescente Fay e l’intelligente Max, e un marito, Frank, assente per colpa del lavoro. Un incantesimo della strega Baba Yaga, voluto dal Principe delle tenebre, li porterà a diventare una “monster family” con Emma trasformata in una vampira, Frank in Frankenstein, la figlia Fay in mummia e il figlio Max in licantropo. Per ritornare normali dovranno ritrovare la gioia di stare insieme.

la cantante in sala di doppiaggioHD

Una Vampira forte e invincibile, come sottolinea Carmen Consoli:

Finalmente un film incentrato su un personaggio femminile che possiede una grande forza di decisione. Lei è un po' anche una Wonder Woman, come capita a tante che vanno avanti nelle difficoltà. In fondo, ‘chi sono i veri mostri?’. La bellezza della famiglia protagonista del film è saper trasformare la diversità nell'opportunità di diventare davvero felici. E mi è piaciuto il modo in cui si affronta il bullismo, un tema che da madre sento molto.

Un tenero abbraccio tra la Vampira e DraculaHD

E continua:

Poi ho guadagnato tanti punti con mio figlio Carlo (quattro anni, ndr) che mi ha anche aiutato nel brano. L'ululatore che si sente nella canzone è lui. Da quando ha visto il film è impazzito, ora vuole sempre giocare a mamma vampira e bimbo lupetto.

Il cantante in sala di doppiaggioHD

Mentre Max Gazzè con il suo timbro profondo, interpreta un supertecnologico Dracula, una sorta di Batman sui generis che cerca la sua anima gemella ma rifiuta le coccole dei tre pipistrelli che abitano nel castello.

Il mio Dracula è un cattivo, molto solo, e nerd. Ma è un gentlemen. Un Lord dalle cadenze british. Una specie di Batman molto british e gentiluomo. Ho cercato di trasferire quella sua `inglesezza´ in italiano senza però cadere nel cliché.

E sottolinea:

In tutte le famiglie accadono delle incomprensioni, alla fine il film è un invito a considerare che uniti si può superare tutto. Dietro la trama c’è il concetto della forza dell’unione di una famiglia. Al di là delle normali distrazioni è importante che ci sia coesione, complicità, sintonia per poter crescere tutti insieme.

Monster Family affronta anche il tema del senso di inadeguatezza che vivono costantemente i genitori nei confronti dei figli.

Dracula e la Vampira in voloHD

Per Max Gazzè, padre di cinque figli:

Credo sia consequenziale , si cresce insieme. Non si nasce genitori ma lo si diventa con il buon senso e stando attenti alle interferenze. Bisogna stargli addosso senza tirare troppo la corda. Bisogna leggere, capire la percezione che ha il bambino di quello che succede.

Anche Carmen Consoli ammette di sentirsi così.

Mi sento spesso inadeguata perché genitori si diventa. Alla fine le risposte le ricevo proprio da mio figlio quando ho delle perplessità. Cerco di essere serena, una mamma motivata, appassionata e con uno spirito vitale per lui. E non gli nascondo neanche i momenti di tristezza.

Che ne dite, andrete a vedere Monster Family?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.