Stai leggendo: Coda di cavallo: ecco qualche idea delle star

Letto: {{progress}}

Coda di cavallo: ecco qualche idea delle star

La coda di cavallo è una pettinatura evergreen, easy-chic e intramontabile. Ecco qualche idea da copiare, direttamente dalle celebrity.

La coda di cavallo di Gigi Hadid

0 condivisioni 0 commenti

La coda di cavallo o ponytail è un’acconciatura decisamente evergreen.

Come il nero, va su tutto. Come Chanel, non passa mai di moda.

Unisex dalla guerra del Vietnam (quando anche i soldati iniziarono a legarsi i capelli), di tipo e lunghezza variabile, la ponytail - che prende ispirazione proprio dalla coda liscia e fluente del cavallo - può prendere diverse forme, può essere chilometrica come quella di Rapunzel o corta e sbarazzina.

Ci sono tante varianti della coda: si può realizzarla bassa e lineare o alta e morbida, con la cotonatura alla Brigitte Bardot, centrale o laterale, decorata con fermagli e mollettine o fermata con un semplice elastico.

Può essere allentata e leggera o stretta e precisa, può giocare con le sfumature di colore o avvalersi della presenza superchic di una frangia.

Può essere semplice, intrecciata, mossa, spiovente o asimmetrica. 

Vi piace la coda di cavallo? Avete voglia di sperimentare qualche possibilità? 

Vi proponiamo qualche idea di coda glam dal mondo delle star.

1 - Code alte

Una star come Beyoncé l’ha proposta altissima, quasi al centro della testa, vaporosa, riccia e asimmetrica.

La cosa di Beyoncé al MET Gala 2015HD
La superba coda di Beyoncé al MET Gala 2015

Riccia, movimentata e un po’ rock è anche la ponytail di Stella Maxwell, che accorcia i suoi lunghi capelli biondi portandoli alla sommità della testa.

A post shared by Stella! (@stellamaxwell) on

 Altissima ma easy la sfoggia invece Jessica Alba, con un’acconciatura da vita da tutti i giorni, che abbina a un paio di occhiali.

#honestbeauty #heatdefensespray #volumizingspray @honest_beauty -exclusively @ultabeauty #goodhairday #ponytail

A post shared by Jessica Alba (@jessicaalba) on

Ora Cara Delevingne ha i capelli cortissimi, un po’ per esigenze di scena e un po’ per velleità personali.

Ma, quando li aveva lunghi e lisci, optava spesso per lunghe code di cavallo alte e strette, che mettevano in rilievo i suoi occhi da gatta.

#currentmood @rimmellondonuk

A post shared by Cara Delevingne (@caradelevingne) on

Alta e sensuale è anche la coda di Kim Kardashian, che con le sue linee slanciate fa sembrare più alta l’influencer 37enne. 

Alta e magnetica è stata anche la coda di Bella Hadid, sfoggiata alla Milano Fashion Week durante un party a cui si è presentata con la sorella Gigi.

This is the celebration of a genius ❤️❤️❤️.

A post shared by Bella Hadid (@bellahadid) on

2 – Code ricce

Una variante che riesce a movimentare la coda di cavallo è la coda riccia e voluminosa, che spezza la rigidità dell’hairstyle raccolto.

Una maestra delle code ricce è Rihanna, che non ha mai avuto paura dei volumi e raramente ha smorzato i toni della sua chioma fluente.

Rihanna spesso realizza delle varianti tra la coda e il semi-raccolto, con i capelli all’indietro e le morbide onde spioventi sulla schiena.

when she multi-purpose. MATCH STIX shimmer skin stick in #Confetti @fentybeauty

A post shared by badgalriri (@badgalriri) on

Anche Jennifer Lopez ama le code mosse, dove può giocare con le lunghezze, la struttura stessa della ponytail e le sfumature color miele dei suoi capelli.

Nite nite ❤️💋

A post shared by Jennifer Lopez (@jlo) on

Si parte dalle pettinature più basic per arrivare a quelle più elaborate, con la coda che si mischia a intrecciamenti e fermagli. 

3 - Code segrete

Esiste anche la “coda dal volume segreto”: frontalmente la pettinatura appare come sobria e semplice ma dietro, all’altezza della coda di cavallo, si svela un volume segreto e prorompente.

Vale per le more e per le bionde.

#girl #blonde #longhair #ponytail #body #skinny #tan #top #street #flowers

A post shared by LittleThings (@bfulllittlethings) on

Un altro esempio significativo è quello di Zoe Kravitz, che sfoggia una falsa rasatura che in realtà nasconde una lunga coda afro. 

La coda segreta di Zoe KravitsHD
Rasatura e coda per Zoe Kravits

4 - Code colorate

Cosa c’è di più “millennial” che sfoggiare una coda di cavallo rosa acceso?

Se l’è chiesto anche Gigi Hadid, che la scorsa estate è apparsa su Instagram con questa acconciatura davvero trendy: la chioma biondo miele sfociava in accese punte fucsia.

La top ha pensato bene di abbinare la t-shirt di Star Wars.

A post shared by Gigi Hadid (@gigihadid) on

Non possiamo neanche dimenticare la coda multicolor (da Vola Mio Mini Pony) di Katy Perry.

La lunga coda colorata di Katy PerryHD
La coda colorata di Katy Perry

O la coda viola di Justine Skye.

Justine Skye e la coda purpleHD
Justine Skye e la sua coda viola

5 - Code lisce

Le code lisce sono davvero un grande classico.

Possono optare per la riga in mezzo o da parte, acconciare i capelli dritti come spaghetti o con qualche leggerissima ondulazione.

Zendaya ha scelto la riga da parte.

To be genuinely happy...🤗

A post shared by Zendaya (@zendaya) on

Maestra delle code lisce è ed è sempre stata Gwyneth Paltrow.

Una coda di Gwyneth PaltrowHD
Gwyneth Paltrow e le code classy

Anche Kendall svetta con la sua ponytail “sleek”, liscissima.

Met 2016. thank you @versace_official @esteelauder @voguemagazine #EsteeModel

A post shared by Kendall (@kendalljenner) on

6 - Code strane

Con le code non sperimentare sarebbe un peccato.

Intrecciate, spettinate, arruffate, extralong, qualunque esperimento è permesso.

Zoe Kravitz ha scelto una versione afro di minuscole treccine che vanno a comporre la sua acconciatura.

🍼

A post shared by Zoë Kravitz (@zoeisabellakravitz) on

C'è la finta coda corposa e morbida di Reese Witherspoon.

Blake Lively ha cambiato tantissime acconciature: spesso porta la coda alta, ma è apparsa anche con hairstyle particolari.

Un'acconciatura di Blake LivelyHD
Morbida, laterale e semi-intrecciata

Che ne dite dei look di queste celebrity?

Qual è la vostra coda preferita?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.