Stai leggendo: Torino ospita gli scatti del fotografo di moda Peter Lindbergh

Prossimo articolo: Sogno di una notte d’estate: un tuffo nel mondo di Chagall

Letto: {{progress}}

Torino ospita gli scatti del fotografo di moda Peter Lindbergh

A Venaria Reale oltre 200 scatti per celebrare la carriera di uno dei più grandi fotografi contemporanei, che attraverso modelle e attrici è riuscito a raccontare il nostro tempo.

Uno scatto di Peter Lindbergh

8 condivisioni 0 commenti

Nella splendida cornice della reggia di Venaria Reale a Torino, sono esposti 220 scatti del fotografo di moda Peter Lindbergh, realizzati dal 1978 a oggi. Le sue fotografie hanno immortalato alcune delle icone della moda, da Cindy Crawford a Naomi Campbell a Linda Evangelista. Inoltre, Lindbergh ha collaborato con prestigiose riviste, come Vogue, il New Yorker, Vanity Fair, Rolling Stone e Harper’s Bazaar.

Kate Moss, Le Touquet, 2016 #LindberghStories #KateMoss #vogueitalia #2bmanagement

A post shared by Peter Lindbergh (@therealpeterlindbergh) on

Già dal titolo della mostra, Peter Lindbergh – A Different Vision on Fashion Photography, si capisce quanto l’opera di Lindbergh abbia rivoluzionato il mondo della fotografia di moda. Nelle sue foto, le modelle vengono presentate sotto una luce nuova: non ci sono pose rigide o stereotipate, ma grazie all’uso di un linguaggio quasi cinematografico emergono le personalità delle sue modelle, la loro grazia e la loro femminilità, oltre che la loro indiscussa bellezza.

Rianne Van Rompaey & Natalie Westling, Paris, 2017 #LindberghStories #VogueItalia #vogueunique #2bmanagement

A post shared by Peter Lindbergh (@therealpeterlindbergh) on

Anche i non appassionati di moda si sono di certo imbattuti in almeno uno dei suoi scatti in bianco e nero, e questo il motivo per cui questa mostra non interesserà solo i modaioli: attraverso i suoi scatti, Lindbergh ha saputo raccontare le donne, tutte le donne, non solo le più famose.

The most beautiful woman alive. Penélope Cruz for #calendariopirelli2017 #peterlindbergh @penelopecruzoficial

A post shared by Alessandro Magno 🦋 (@magic_oliver) on

Lo dimostra la sua scelta artistica per il calendario Pirelli 2017: il fotografo è stato chiamato a realizzare il prestigioso calendario e ha scelto di immortalare non giovani e permette modelle, ma un gruppo di attrici e una professoressa di scienze politiche, di età compresa fra i 27 e i 71 anni e soprattutto ha ritratto tutte le donne vestite. Così Lindbergh aveva spiegato la sua scelta:

Il mio Pirelli è un calendario non nudo, che spoglia l’anima delle attrici: quindi è più nudo del nudo. The Cal 2017 sarà un calendario sulla sensibilità, sull’emozione, non certo sui corpi perfetti.

Oltre alle fotografie di Lindbergh, sono esposti anche i suoi appunti personali, i provini, elementi presi dagli allestimenti e persino film: tutti elementi che ripercorrono la carriera e l’opera del fotografo. La mostra è divisa in diverse sezioni: Supermodel, Stilisti, Zeitgeist, Danza, Camera Oscura, L’ignoto, Il grande schermo, Icone.

Kristen McMenamy, Beauduc, 1991 #FromTheVault #LindberghStories #KristenMcMenamy #2bmanagement #gagosiangallery

A post shared by Peter Lindbergh (@therealpeterlindbergh) on

Realizzata dal Kunsthal di Rotterdam – dove la mostra è stata presentata lo scorso anno - in collaborazione con il curatore Thierry-Maxime Loriot e Peter Lindbergh e con il Patrocinio della Camera di Commercio di Torino, la mostra ha inaugurato il 7 ottobre e sarà visitabile fino al 4 febbraio 2018. Il biglietto intero costa 12 €, mentre il ridotto 10€. Trovate tutte le informazioni sul sito ufficiale della Reggia di Venaria.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.