Stai leggendo: Jennifer Lawrence contro Harvey Weinstein: 'Sono davvero turbata'

Prossimo articolo: Molestie a Hollywood: cronaca di 30 anni di abusi da parte del produttore Harvey Weinstein

Letto: {{progress}}

Jennifer Lawrence contro Harvey Weinstein: 'Sono davvero turbata'

Lo scandalo Weinstein continua a turbare Hollywood, in particolare le attrici del settore. Dopo star come Kate Winslet e Meryl Streep, anche Jennifer Lawrence dice la sua contro il produttore con cui ha lavorato per anni.

Jennifer Lawrence contro Harvey Weinstein, mogul di Hollywood, accusato di molestie sessuali

4 condivisioni 0 commenti

All'indomani dello scandalo Harvey Weinstein, accusato di molestie sessuali e perciò licenziato dalla sua compagnia cinematografica, lo show business è in subbuglio. Buona parte di Hollywood è sconvolta e numerosi attrici, ma anche diverse impiegate del settore, si sono espresse in modo unanime, condannando quel produttore che durante i loro primi anni di carriera aveva tentato di abusare di loro.

Dopo star come Kate Winslet, Meryl Streep e Ashley Judd, che ha raccontato come vent'anni fa fosse stata avvicinata dall'uomo per quella che sembrava solo un'innocente colazione di lavoro, anche Jennifer Lawrence è intervenuta sulla questione, dichiarandosi "profondamente turbata" dall'intera faccenda. Pur non avendo subito alcun tentativo di molestia, l'attrice di madre!, da sempre a sostegno dei diritti delle donne nell'industria hollywoodiana, ha voluto unirsi ai cori di accuse nei riguardi del re Mida del cinema americano.

Jennifer Lawrence e Harvey Weinstein durante un'eventoHD

Jennifer Lawrence, che ha vinto l'Oscar per la miglior attrice nel 2013 grazie a Il lato positivo, film prodotto proprio dalla Weinstein Company, ha dichiarato di non aver mai assistito né subito ad atteggiamenti inappropriati da parte del mogul. L'attrice ha commentato la vicenda in un comunicato stampa pubblicato su Variety:

Ero profondamente turbata nel sentire le notizie sul comportamento di Harvey Weinstein. Ho lavorato con Harvey cinque anni fa e personalmente non ho sperimentato nessuna forma di molestia, né sapevo nulla di questi atteggiamenti. Questo genere di abuso è imperdonabile e assolutamente sconvolgente.

Nel comunicato ha poi proseguito dicendo:

Il mio cuore è per tutte quelle donne colpite da queste azioni disgustose. E voglio ringraziarle per il loro coraggio nel farsi avanti.

La condotta di Harvey Weinstein è stata resa pubblica tramite un'inchiesta riportata sul New York Times, in cui il magnate è stato accusato di aver molestato diverse donne durante gli ultimi trent'anni. Il produttore era già stato sospeso dalla sua società proprio la scorsa settimana, fino alla decisione definitiva di licenziarlo in tronco dalla Weinstein Company.

Non sono ovviamente bastate le scuse pubbliche di Harvey Weinstein per calmare gli animi di una vicenda di cui si continuerà a parlare ancora per molto.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.