Stai leggendo: Sam Heughan di Outlander: 'Non trattatemi da uomo-oggetto'

Prossimo articolo: Sam Heughan lancia la sua linea di vestiti per Barbour

Letto: {{progress}}

Sam Heughan di Outlander: 'Non trattatemi da uomo-oggetto'

La bellezza non è tutto nella vita. Sam Heughan non vuole più essere trattato come un oggetto e i fan sono d'accordo con lui.

Sam Heughan in primo piano sul red carpet di BBC America

1 condivisione 9 commenti

La bellezza a Hollywood conta, ma non è soltanto con questa caratteristica che un attore buca lo schermo. Sono tantissime le donne che spesso vengono accusate di essere belle senza sostanza, un'etichetta brutale per chi nella vita vuole essere un attore a trecentosessanta gradi.

Di recente, ad aver subito un trattamento simile (seppur in buona fede) è stato Sam Heughan, il nostro Jamie di Outlander, il quale ha gentilmente fatto una richiesta.

In seguito all'ennesimo articolo dove sono state riproposte le immagini più sexy e virili di Jamie, l'attore ha deciso d'intervenire.

Perché non facciamo invece le migliori scene?

Sam sembra essersi stufato di giocare all’uomo-oggetto e ha voluto portare l’attenzione sulle proprie doti recitative.

Sfruttando il potere strabiliante di Twitter, l’attore ha fatto un appello non soltanto al sito web in questione, ma a tutti i social media in generale. A correre in suo soccorso brandendo la tastiera sono stati i fan, i quali si sono dimostrati solidali nei confronti dell'attore e hanno espresso il proprio disappunto spiegando che si nasconde tanto altro dietro il bel viso di Sam Heughan.

E, per dare valore concreto alle proprie affermazioni, il popolo di Twitter ha ben pensato di citare alcune delle scene più emozionanti di Outlander che hanno visto protagonista proprio Sam.

Chi potrebbe mai dimenticare la terribile violenza sessuale subita da Jamie nella prima stagione, il cui artefice fu il disgustoso Black Jack Randall? Oppure il finale della seconda stagione, quando Jamie è stato costretto a dire addio alla sua amata e le ha tenuto compagnia in quel cerchio di pietre, consapevole di essere pronto a morire a Culloden perché convinto di non poterla vedere mai più?

Attenzione! Possibili spoiler!

O ancora, per chi ha visto il primo episodio della terza stagione, il risveglio di Jamie sul campo di battaglia di Culloden. Circondato da morte e desolazione, Jamie avrebbe preferito la morte anziché una vita senza Claire e lo ha dimostrato dal primo momento in cui ha aperto gli occhi.

O ancora, nel secondo episodio, quando ha capito di poter vivere senza essere necessariamente un codardo e ha lasciato cadere le barriere, riscoprendo il cuore ferito sotto quegli strati di finta indifferenza. 

Inutile essere ipocriti: chi non ha mai guardato Sam Heughan e pensato a quanto dirompente fosse la sua bellezza? I social newtork hanno indubbiamente rafforzato quest’aspetto superficiale della recitazione, ma possiamo affermare con certezza di non dare peso alla bellezza degli attori?

Solitamente sono le donne a lamentarsi dell'oggettificazione. Questa volta l’ingrato compito è toccato a un uomo, che non sarà né il primo né l’ultimo della categoria.

Cosa ne pensate di quest’argomento? Credete che Sam Heughan venga trattato come un oggetto? O, nello specifico, che venga apprezzato soltanto per la sua bellezza?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.