Stai leggendo: La top model Claudia Schiffer e il bullismo: ‘Mi chiamavano anatra’

Prossimo articolo: Cara Delevingne ha sofferto di depressione, causata dal bullismo

Letto: {{progress}}

La top model Claudia Schiffer e il bullismo: ‘Mi chiamavano anatra’

La confessione della statuaria modella, Claudia Schiffer, tra le più ricercate dai grandi stilisti, lascia sbalorditi: anche lei a scuola è stata presa in giro dai compagni.

Un primo piano di Claudia Schiffer

2 condivisioni 0 commenti

L’abbiamo vista in passerella per Versace, incantevole, come se il tempo si fosse fermato ai favolosi anni '90.

Era una super top ai tempi di Gianni Versace e adesso è una splendida donna, che dimostra al mondo come in alcuni casi si possano fermare davvero le lancette dell’orologio.

Claudia Schiffer ha 47 anni, ha un marito, tre figli e ha da poco lanciato la sua prima linea di make-up. Alta e splendida, sulla passerella di Versace insieme a Naomi Campbell, Carla Bruni, Helena Christensen e Cindy Crawford, ha dimostrato che la perfezione non è corruttibile (o quasi) dal tempo. 

Ma neanche una donna come lei, una delle modelle più pagate degli anni ’90 e parte del mito nascente delle “top”, ha subito critiche, prese in giro e bullismo. 

Lo racconta la stessa Claudia in un libro che riepiloga la sua vita e la sua storia professionale.

Claudia Schiffer: storia di una modella 

Per celebrare i suoi 30 anni di carriera, la star ha pubblicato un libro fotografico dal titolo Claudia Schiffer, pubblicato il 21 agosto.

La copertina del libro di Claudia SchifferRizzoli
Il libro fotografico di Claudia Schiffer

Le 272 pagine ripercorrono la storia che ha trasformato il nome Claudia Schiffer in un simbolo internazionale di bellezza e classe, oltre che in un vanto per la Germania.

Le foto sono state selezionate personalmente dalla modella e si possono trovare interviste, testimonianze e contributi di chi l’ha conosciuta e apprezzata sul lavoro nel corso degli anni.

In molti hanno avuto modo di scoprire il carattere riservato ma gentile della modella, che ha letteralmente bucato gli obiettivi e illuminato le passerelle.

Nel libro, tra chi ha lodato la Schiffer, c’è anche la coppia di stilisti italiani Dolce & Gabbana. 

Per noi Claudia è sempre stata un’icona di stile: la sua bellezza perfetta ci ha travolti fin dall'inizio: capelli dorati come la luce, occhi azzurri come le acque siciliane, un'altezza che ricorda le statue antiche delle dee.

Claudia ha avuto modo con questo libro di raccontare molto di sé, anche cose che nessuno sapeva. La reputazione di “regina di ghiaccio”, per esempio, è dovuta al fatto che lei fosse molto timida.

Claudia Schiffer e le altre top model sfilano per Versace nel 2017HD
Claudia Schiffer al fashion show Versace 2017

Avrebbe voluto diventare avvocato come suo padre, ma il sogno di essere una modella l’ha sempre accompagnata, tanto da farle capire presto che sarebbe stata quella la sua strada.

Claudia e il bullismo: la chiamavano "anatra" ai tempi della scuola

Anni fa, prima di diventare famosa, Claudia Schiffer era una ragazza alta, magra, con le gambe a X e le ossa sporgenti.

I compagni di classe la chiamavano anatra

Claudia Schiffer da bambinaVogue Espana
Claudia Schiffer giovanissima

Aveva le idee chiare su quello che avrebbe voluto, ma non sapeva se sarebbe riuscita a realizzarlo.

E invece non solo ce l’ha fatta, ma ha rivoluzionato il concetto stesso di top model con un’eleganza sofisticata, un viso memorabile e un corpo da ammirare. 

Sono passati i tempi in cui Claudia si sentiva inadeguata e vessata dai coetanei: pochi anni dopo gli stessi compagni di scuola si sono probabilmente pentiti delle loro prese in giro, dato che la Schiffer è decollata verso una carriera internazionale.

E ora il suo mito è indelebile.

Claudia Schiffer negli anni '90HD
Claudia Schiffer, un mito senza tempo

Claudia Schiffer, esempio positivo

Subire bullismo a scuola non significa mai che il proprio destino è segnato: sono parecchie le star che negli ultimi tempi hanno raccontato di aver avuto difficoltà in mezzo a un gruppo di crudeli ragazzini, ma poi hanno avuto la forza di crescere, evolversi e prendersi le proprie rivincite. 

Claudia, con questa precisazione inedita, ha dimostrato che si può davvero ribaltare il proprio destino dopo i tempi poco edificanti della scuola.

Claudia Schiffer in primo pianoHD
Claudia Schiffer oggi

La modella è un esempio positivo da seguire, anche per aver deciso di svelare questo lato poco piacevole della propria adolescenza.

Che ne pensate di questa confidenza?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.