Stai leggendo: Tutti i fan di Elena Ferrante in due nuove clip di Ferrante Fever

Prossimo articolo: Ferrante Fever: il 2, 3 e 4 ottobre esce il documentario

Letto: {{progress}}

Tutti i fan di Elena Ferrante in due nuove clip di Ferrante Fever

Da oggi e per soli tre giorni sarà nei cinema italiani Ferrante Fever, l'intenso documentario che racconta l'incredibile successo della misteriosa scrittrice Elena Ferrante. Da Jonathan Franzen a Elizabeth Strout, tutti i suoi fan!

Jonathan Franzen in Ferrante Fever

6 condivisioni 0 commenti

L'attesa è finalmente conclusa: tutti i fan della quadrilogia napoletana o quanti vogliono saperne di più sulla misteriosa scrittrice Elena Ferrante possono finalmente vedere al cinema Ferrante Fever. Il documentario di Giacomo Durzi, realizzato in collaborazione con Rai Cinema e Stardust, ripercorre in 94 minuti la decennale carriera della scrittrice italiana più amata negli Stati Uniti e più controversa nel suo Paese natale, analizzandone l'opera e l'incredibile successo planetario. 

Ferrante Fever: tutti i fan di Elena Ferrante

La visione del documentario - che vi ho già consigliato nello speciale dedicato - sorprenderà il pubblico italiano soprattutto per l'incredibile carrellata di star che si dichiarano fan della scrittrice italiana. Pur non avendo mai rivelato la sua vera identità in oltre un decennio di attività, Elena Ferrante ha saputo conquistare non solo i semplici lettori di mezzo mondo, ma anche icone della letteratura contemporanea. 

Nelle clip pubblicate in occasione dell'arrivo nelle sale italiane (distribuito il 2, 3 e 4 ottobre 2017), conosciamo tutti i fan più celebri della scrittrice napoletana. I nomi più importanti sono quello di Jonathan Franzen, scrittore e saggista statunitense finalista al Pulitzer e vincitore del National Book Award, e Elizabeth Strout, vincitrice del Pulitzer per Olive Kitteridge.

Un ruolo importante nella diffusione statunitense delle opere di Elena Ferrante l'ha giocato Ann Goldstein, la traduttrice dei suoi libri in lingua inglese. Dato il rifiuto dell'autrice di rivelare la sua identità e quindi l'impossibilità a partecipare a dibattiti e convegni, Goldstein è diventata una celebrità negli Stati Uniti, trasformandosi in una sorta di portavoce dell'opera di Ferrante, in vece dell'autrice. Il documentario si apre poi con la voce di un'altra fan speciale de L'Amica geniale: Hillary Clinton. Durante un podcast infatti, la candidata alla presidenza rivelava di aver fatto le ore piccole - nonostante gli impegni elettorali - per divorare i quattro volumi della saga familiare italiana. 

Ferrante Fever: nessuno è profeta in patria

Davvero Elena Ferrante non ha nemmeno un sostenitore in patria? Non è proprio così. Se infatti buona parte dell'establishment culturale italiano è attivamente impegnato a ridurre l'enormità del suo successo planetario, in Ferrante Fever prendono le sue difese due scrittori importanti. Il primo è Roberto Saviano, che la candidò al Premio Strega nel 2014, generando un'ondata di proteste nel mondo culturale italiano. La mossa viene rivendicata con orgoglio da Saviano nel documentario, quando dice di ammirare Ferrante per come lascia che sia solo il suo lavoro a parlare di lei.

Il secondo nome è quello di Nicola La Gioia, autore de La Ferocia e vincitore proprio quell'anno dello Strega contro la rivale misteriosa. La Gioia in realtà è da tempo un estimatore della collega ed è anche autore di una delle interviste più lunghe e approfondite che Ferrante abbia mai acconsentito a rilasciare, in forma scritta e anonima. 

Per scoprire il resto del mondo di Elena Ferrante, non vi resta che andare al cinema a vedere Ferrante Fever, in attesa della serie TV in corso di lavorazione, programmata per ottobre 2018.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.