Stai leggendo: Angela Lansbury: 'La TV dà più opportunità del cinema alle donne'

Prossimo articolo: Reese Witherspoon spiega perché i film al femminile sono importanti

Letto: {{progress}}

Angela Lansbury: 'La TV dà più opportunità del cinema alle donne'

L'attrice ha ricevuto, prima donna nella storia del premio, il Rose d’Or Award e ha colto l'occasione per lodare il piccolo schermo per le opportunità professionali date alle donne.

Angela Lansbury, protagonista de La signora in giallo

70 condivisioni 10 commenti

A 91 anni l'attivissima Angela Lansbury torna a farsi sentire. L'attrice ha lodato la televisione per la sua capacità di fonire molte più opportunità lavorative per le donne rispetto al cinema. L'occasione è stata la consegna del Rose d’Or Award a Berlino, premio alla carriera assegnato all'interprete della mitica Jessica Fletcher, arzilla protagonista de La signora in giallo.

La Lansbury si è espressa contro la consuetudine di relegare le donne in ruoli di secondo piano, tendenza che ha visto un inversione con serie di successo quali The Handmaid’s Tale e Big Little Lies, trionfatrici agli Emmy. Rivolgendosi alla Press Association dalla sua casa di Los Angeles, Angela Lansbury ha dichiarato:

Trovo interessante che la televisione abbia offerto alle donne nuove opportunità come è successo nel mio caso. Dopotutto La signora in giallo parla di una donna che fa un lavoro da uomo improvvisandosi investigatrice e risolvendo crimini.

Le statistiche sembrano dare ragione all'attrice inglese. I ricercatori americani hanno calcolato che il 42% dei personaggi principali delle serie tv nel 2016-2017 erano donne, un aumento del 4% rispetto all'annata 2015-2016. Ma erano donne solo il 37% del personaggi principali nei maggiori 100 incassi cinematografici del 2016, come indicano i ricercatori del Centre for the Study of Women in Television presso l'Università di Stato di San Diego.

Un primo piano di Angela Lansbury in La signora in gialloHD

Angela Lansbury ha dichiarato che il continuo successo de La signora in giallo, trasmesso in ogni parte del mondo, dimostra la voglia del pubblico di avere più serie televisive incentrate sulle donne. L'attrice ha aggiunto che spera di aiutare a spianare il cammino per le altre donne con le 12 stagioni del suo show, inaugurato nel 1984 commentando:

La signora in giallo ha avuto un successo tale da dimostrare che un maggior numero di prodotti incentrati sulle donne sarebbe molto gradito.

L'attrice, impossibilitata a recarsi a Berlino perché impegnata nelle riprese della miniserie Piccole donne, si è detta eccitata ad essere la prima donna a ricevere il Rose d’Or Awards. Prima della Lansbury, il riconoscimento internazionale era andato a John Cleese e Stephen Fry.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.