Stai leggendo: Caffè: gli effetti benefici che si hanno nel berlo ogni giorno

Prossimo articolo: Dieta: la fitness blogger che rivela dove si annidano le calorie che mai ti aspetteresti

Letto: {{progress}}

Caffè: gli effetti benefici che si hanno nel berlo ogni giorno

Gli amanti del caffè possono gioire. Recenti ricerche hanno dimostrato che bere regolarmente 2 o 3 tazzine al giorno ha effetti benefici sulla salute. In questo articolo vi raccontiamo quali sono.

Bicchiere con caffè espresso su un tavolino

5 condivisioni 0 commenti

Appartenete alla categoria degli amanti del caffè? Degli irriducibili che non riescono a svegliarsi se prima non ne bevono almeno una tazzina? Ebbene per tutti voi ci sono ottime notizie. Potete infatti accantonare la preoccupazione che vi possa fare male, in quanto ricerche recenti sottolineano come bere caffè ogni giorno (ma senza esagerare!) abbia effetti benefici sulla salute. Quali sono di preciso ve li raccontiamo in questo articolo.

Il caffè riduce le probabilità di contrarre cancro e altre malattie

Una ragazza tiene una tazza di caffè tra le maniHD

Da una ricerca effettuata dall’IRCCS Neuromed di Pozzilli in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e l’IRCCS Istituto Dermopatico dell’Immacolata di Roma è emerso che chi beve minimo 3 tazzine al giorno, ha il 50% in meno di probabilità di ammalarsi di tumore alla prostata. I risultati sono stati ottenuti analizzando le abitudini dei soggetti presi in esame in rapporto ai casi di cancro alla prostata. In seguito sono state effettuate analisi in laboratorio che hanno confermato come la caffeina incida positivamente sulla riduzione delle cellule cancerose e sulla capacità di evolversi in metastasi.

Un’opinione favorevole al bere caffè viene anche da Beth Witherspoon, un consulente dietetico iscritto alla Community Coffee Company. Secondo i suoi studi, il consumo regolare della bevanda comporta un minore rischio di mortalità precoce, di contrarre il diabete di tipo 2 e il morbo di Parkinson. Non solo, Witherspoon ha sottolineato anche come la caffeina protegga il cervello dalla demenza.

C’è da aggiungere che in entrambi i casi citati, i benefici del caffè si hanno con quello classico, non certo con il decaffeinato o con il caffè consumato con l’aggiunta di panna e zucchero.

Il caffè migliora l’umore

Una ragazza beve del caffè camminando in un parco autunnaleHD

Beth Witherspoon ha condotto altre ricerche sugli effetti del caffè, soffermandosi, tra le altre cose, sui benefici che porta alla sfera emotiva e ai livelli di concentrazione generale. A quanto pare la caffeina migliora la capacità di attenzione e contrasta depressione e tristezza, allontanando di conseguenza il rischio di suicidio.

A riprova di questo, una ricerca del 2013 effettuata dall’università di Harvard, ha dimostrato che chi beve dalle 2 alle 3 tazzine al giorno di caffè riduce il pericolo di suicidio del 45%. Un risultato davvero notevole.

Il caffè migliora la memoria

Una tazzina di caffè espresso ripresa dall'altoHD

La scoperta degli effetti positivi del caffè sulla memoria è recente e risale a una ricerca condotta dall’Università del Wisconsin-Milwaukee pubblicata sulla rivista Journal of Gerontology. Lo studio è durato circa dieci anni, periodo durante il quale gli scienziati hanno analizzato lo stato di salute di un gruppo di anziani in relazione al consumo giornaliero di caffeina.

I risultati sono stati sorprendenti, in quanto chi aveva bevuto minimo 3 tazzine al giorno di caffè aveva diminuito del 36% il rischio di sviluppare demenza senile e altre problematiche a livello cognitivo. La caffeina di fatto aiuta a mantenere la memoria a lungo termine e favorisce l’apprendimento grazie alla sua azione positiva su un ormone (la noradrenalina) che agisce sulla capacità dell’uomo di ricordare.

Ultimamente un altro studio pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience ha confermato quanto sostenuto in precedenza. Nei soggetti sottoposti all’indagine, chi aveva assunto caffeina otteneva nel giro di 24 ore un miglioramento nella propria capacità di conservare i ricordi.

Il caffè aiuta a migliorare le performance atletiche

Una ragazza fa stretching su un ponteHD

Per tutti coloro che praticano una disciplina sportiva o semplicemente per chi si allena regolarmente in palestra, il caffè può rivelarsi un ottimo alleato allo scopo di accrescere i risultati delle perfomance. Witherspoon ha infatti evidenziato come l’assunzione di caffeina comporti un miglioramento nella prestazione fisica e nella resistenza e una diminuzione della sensazione di stanchezza e affaticamento generale. Le dosi si aggirano sempre sulle 2-3 tazzine di caffè al giorno.

Stabilito dunque quanto il caffè possa essere un aiuto per restare in salute, ci teniamo a sottolineare che il suo consumo non deve mai superare le dosi consigliate, perché un eccesso di caffeina causa un aumento della pressione sanguigna, del colesterolo cattivo, ansia e insonnia.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.