Stai leggendo: Pretty Woman diventa un musical con le canzoni di Bryan Adams

Prossimo articolo: Il mondo di Twin Peaks sta per arrivare in scena nel West End londinese

Letto: {{progress}}

Pretty Woman diventa un musical con le canzoni di Bryan Adams

Un musical basato sul film con Julia Roberts e Richard Gere, Pretty Woman, sta per approdare a Broadway. Ecco quello che sappiamo su questo progetto.

Una scena di Pretty Woman

7 condivisioni 4 commenti

La storia di Pretty Woman, e della Cenerentola contemporanea che si aggira su Hollywood Boulevard alla ricerca di un futuro migliore, arriva sul palcoscenico.

È in preparazione un musical ispirato al famoso film del 1990, con Julia Roberts e Richard Gere.

La storia di Vivian ed Edward a Broadway

L'adattamento arriverà tra circa un anno sul palco del teatro Nederlander di Broadway. È atteso a settembre, dopo in primavera un approdo al Chicago’s Oriental Theatre.

Il copione è stato scritto dallo sceneggiatore del film, J.F. Lawton, e dal defunto regista Garry Marshall prima che scomparisse, nel luglio del 2016.

Garry Marshall in primo pianoHDGetty Images
Garry Marshall aveva cominciato a lavorare al musical

Marshall credeva molto nel progetto, che ha abbandonato a metà prima che potesse concretizzarsi.

I nuovi Vivian ed Edward, la scenografia, la musica

A raccogliere la sua eredità in questo progetto e produrre concretamente l'adattamento sarà Paula Wagner.

Nel ruolo di Vivian, l'iconica prostituta interpretata da Julia Roberts, ci sarà Samantha Barks.

Steve Kazee, vincitore di un Emmy per Shameless, sarà invece l'enigmatico Edward, in cerca di una redenzione romantica.

Cool cat bro #goldenalligator

A post shared by Steve Kazee (@stevekazee) on

La produttrice è convinta di una cosa: per funzionare, Pretty Woman ha bisogno di due interpreti che creino la stessa magia degli attori originari.

La Wagner ha dichiarato le proprie impressioni in un comunicato.

La presa di coscienza di sé è il motivo per cui queste due anime perdute sono in grado di innamorarsi. E ora abbiamo due bravissimi attori con una chimica straordinaria per trascinare gli spettatori in questo viaggio.

Le musiche saranno composte da Bryan Adams e dal suo collaboratore Jim Vallance. Adams, che sta lavorando alle canzoni da gennaio, ha rivelato - come riporta Vanity Fair - che nessuna delle canzoni originarie del film (come la famosa "Pretty Woman") saranno incluse nel nuovo spettacolo.

Jerry Mitchell si occuperà delle coreografie mentre lo scenografo sarà David Rockwell.

Mitchell, in una dichiarazione riportata da Vanity Fair, ha espresso tutta la nostalgia per Garry Marshall, con cui ha condiviso le fasi iniziali del lavoro. Solare e pieno di sense of humor, il regista ha dato un importante avvio al musical.

Ho sperimentato in prima persona il suo umorismo, il suo entusiasmo e soprattutto il suo amore per questi personaggi.

Differenze e analogie tra musical e film

Anche Mitchell si è espresso sulle musiche, su cui serpeggia parecchia curiosità. Il coreografo ha dichiarato che saranno rockeggianti e bellissime.

Cambieranno anche altri dettagli, come l'età dell'amica di Vivian, Kit. Anche la professione di Vivian di prostituta sarà dipinta come una cosa meno netta rispetto al film: la ragazza è appena arrivata a Los Angeles, si è trovata coinvolta in questo giro e non sa bene cosa stia facendo.

Una scena di Pretty WomanHDWarner Bros.
Un'indimenticabile storia d'amore

Rimarranno però alcuni momenti chiave del film come la scena dello shopping a Rodeo Drive o il bacio tra i due protagonisti.

Che ne pensate di questo musical? Vi piacerebbe andare a vederlo?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.