Stai leggendo: Grey's Anatomy: Shonda Rhimes e il cast in ginocchio contro il razzismo

Prossimo articolo: Prima di Grey's Anatomy: le donne medico più famose della storia

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy: Shonda Rhimes e il cast in ginocchio contro il razzismo

Shonda Rhimes e i protagonisti di Grey’s Anatomy hanno sostenuto pubblicamente la protesta della National Football League contro le discriminazioni razziali.

Il cast di Grey's Anatomy

18 condivisioni 6 commenti

Da più di un anno a questa parte alcune star dello sport negli Stati Uniti hanno messo in atto una protesta contro le discriminazioni razziali del governo Trump.

Il tutto è iniziato nell’agosto del 2016 con il rifiuto del quarterback dei San Francisco 49ers, Colin Kaepernick, di alzarsi in piedi per cantare l’inno americano prima dell’amichevole con i Green Bay Packers, per focalizzare l’attenzione sulle disuguaglianze razziali e sociali nei confronti della popolazione afroamericana.

Il giocatore Colin KaepernickHD

Da allora, tantissimi giocatori si sono inginocchiati durante l’inno o si sono pubblicamente schierati contro la politica discriminatoria del Presidente il quale, proprio di recente, ha espresso il suo disappunto verso coloro che, secondo lui, non rispettano “la bandiera”:

Patrioti coraggiosi hanno combattuto e sono morti per la nostra grande bandiera, dobbiamo onorarlo e rispettarlo.

Alcuni personaggi del mondo dello spettacolo come, tra gli altri, Roger Waters, John Legend, Stevie WonderEddie Vedder e gli attori di X-FilesDavid Duchovny e Gillian Anderson, si sono pubblicamente allineati dalla parte dei giocatori e della loro protesta.

Anche l’intero cast Grey’s Anatomy si è unito ai colleghi e, durante i festeggiamenti per l’episodio numero 300 del medical drama, ha deciso di fare una foto in cui l’intera crew dello show - compresa la creatrice Shonda Rhimes - è stata immortalata in ginocchio con la mano sul cuore.

...and we took a knee in solidarity of racial justice. #takeaknee #greysanatomy #300th

A post shared by Shonda Rhimes (@shondarhimes) on

La stessa Rhimes ha poi pubblicato sul suo Instagram lo scatto, accompagnato da un chiarissimo messaggio:

E noi ci inginocchiamo in segno di solidarietà per la giustizia razziale.

L’immagine diramata dalla regina di Shondaland ha dato adito ad alcune polemiche e al lancio dell’hashtag #BoycottGreysAnatomy da parte di alcuni trumpisti che sono stati pubblicamente messi a tacere da Jesse Williams, interprete di Jackson Avery nonché fiero attivista dell'associazione Black Lives Matter:

Ci avete già provato. Nessuno ha paura di voi!

Cosa ne pensate di questa protesta e delle conseguenti polemiche? Diteci la vostra nei commenti!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.