Stai leggendo: Grey's Anatomy: Shonda Rhimes e il cast in ginocchio contro il razzismo

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy: Shonda Rhimes e il cast in ginocchio contro il razzismo

Shonda Rhimes e i protagonisti di Grey’s Anatomy hanno sostenuto pubblicamente la protesta della National Football League contro le discriminazioni razziali.

Il cast di Grey's Anatomy

18 condivisioni 6 commenti

Da più di un anno a questa parte alcune star dello sport negli Stati Uniti hanno messo in atto una protesta contro le discriminazioni razziali del governo Trump.

Il tutto è iniziato nell’agosto del 2016 con il rifiuto del quarterback dei San Francisco 49ers, Colin Kaepernick, di alzarsi in piedi per cantare l’inno americano prima dell’amichevole con i Green Bay Packers, per focalizzare l’attenzione sulle disuguaglianze razziali e sociali nei confronti della popolazione afroamericana.

Il giocatore Colin KaepernickHD

Da allora, tantissimi giocatori si sono inginocchiati durante l’inno o si sono pubblicamente schierati contro la politica discriminatoria del Presidente il quale, proprio di recente, ha espresso il suo disappunto verso coloro che, secondo lui, non rispettano “la bandiera”:

Patrioti coraggiosi hanno combattuto e sono morti per la nostra grande bandiera, dobbiamo onorarlo e rispettarlo.

Alcuni personaggi del mondo dello spettacolo come, tra gli altri, Roger Waters, John Legend, Stevie WonderEddie Vedder e gli attori di X-FilesDavid Duchovny e Gillian Anderson, si sono pubblicamente allineati dalla parte dei giocatori e della loro protesta.

Anche l’intero cast Grey’s Anatomy si è unito ai colleghi e, durante i festeggiamenti per l’episodio numero 300 del medical drama, ha deciso di fare una foto in cui l’intera crew dello show - compresa la creatrice Shonda Rhimes - è stata immortalata in ginocchio con la mano sul cuore.

...and we took a knee in solidarity of racial justice. #takeaknee #greysanatomy #300th

A post shared by Shonda Rhimes (@shondarhimes) on

La stessa Rhimes ha poi pubblicato sul suo Instagram lo scatto, accompagnato da un chiarissimo messaggio:

E noi ci inginocchiamo in segno di solidarietà per la giustizia razziale.

L’immagine diramata dalla regina di Shondaland ha dato adito ad alcune polemiche e al lancio dell’hashtag #BoycottGreysAnatomy da parte di alcuni trumpisti che sono stati pubblicamente messi a tacere da Jesse Williams, interprete di Jackson Avery nonché fiero attivista dell'associazione Black Lives Matter:

Ci avete già provato. Nessuno ha paura di voi!

Cosa ne pensate di questa protesta e delle conseguenti polemiche? Diteci la vostra nei commenti!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.