Stai leggendo: Musical: i migliori episodi delle serie TV

Prossimo articolo: Da Will & Grace a Twin Peaks le migliori serie TV arrivano dal passato

Letto: {{progress}}

Musical: i migliori episodi delle serie TV

Cos'hanno in comune Buffy l'Ammazzavampiri, Grey's Anatomy e The Flash? Semplice: un episodio musical! Per celebrare i sessant'anni di West Side Story, ecco i migliori episodi canterini della TV.

Maria e Tony si tengono per mano

0 condivisioni 0 commenti

Ci sono serie televisive che nascono come musical (ad esempio Glee, Crazy Ex-Girlfriend o Galavant) e altre che, anche soltanto per un episodio, lo diventano.

Correva l’anno 1957 e a Broadway arrivò uno dei pilastri del musical che oggi ancora ricordiamo e cantiamo a squarciagola (se ce ne viene data l’occasione): stiamo parlando di West Side Story, il celebre spettacolo ideato da Arthur Laurents che si rifaceva all’opera di Shakespeare Romeo e Giulietta e che è diventata una perla cinematografica nel 1961.

Le due fazioni di portoricani e bianchi in West Side StoryHD
West Side Story

Il 26 settembre del 1957 il palcoscenico accoglieva una delle più importanti rappresentazioni tipiche del filone musical. Se citassimo film come Mamma Mia! o il più celebre Grease, non avvertite l’impulso di cantare sulle note allegre di Dancing Queen o You're the One That I Want?

Grande e piccolo schermo oggi giorno procedono a braccetto sulla strada del successo e non stupisce affatto la scelta di alcuni autori di voler inserire il musical nelle proprie serie televisive. Per celebrare i sessant’anni di West Side Story, che raccontava la storia d’amore tra Maria e Tony tra danze e note musicali, andiamo a ricordare quali sono stati gli episodi musical migliori del piccolo schermo.

1 – Buffy l’ammazzavampiri

 È stata (e per molti sempre sarà) la cacciatrice di vampiri più temuta della televisione, ma anche Buffy Summers è incappata in un episodio musical che l’ha vista cantare e simultaneamente annientare qualche vampiro al cimitero.

Era la sesta stagione e Buffy si esibì in La vita è un musical (settimo episodio) a causa di un nuovo demone che lanciò un incantesimo sulla città. Sarah Michelle Gellar ha rafforzato il personaggio forte e risoluto della cacciatrice di vampiri donandole anche una voce armoniosa con cui esibirsi.

2 – Grey’s Anatomy

Cosa saremmo oggi senza le serie televisive di Shonda Rhimes? Preghiamo di non doverlo mai scoprire. Grey’s Anatomy è uno dei medical drama più amati al mondo tanto che, giunto alla quattordicesima stagione, non ha perso lo smalto che ha sempre contraddistinto il marchio di fabbrica Shondaland (nonostante i continui abbandoni nel corso degli anni da parte di personaggi storici come Cristina Yang e Derek Shepherd).

Oltre a rincorrersi per i corridoi dell’ospedale e realizzare l’operazione impossibile dell’anno, i protagonisti di Grey’s Anatomy hanno provato sulla propria pelle l’esaltante esperienza del musical in uno dei momenti più delicati della settima stagione. Callie e Arizona sperimentarono un incidente automobilistico che portò Callie a un’esperienza ravvicinata con la morte.

Immediatamente soccorsa dai colleghi in ospedale, Callie (interpretata da Sara Ramizer) realizzò una dolcissima cover di The Story (di Brandi Carlile) facendo eco alle cover degli altri attori, tra cui le più conosciute sono How To Save a Life (dei The Fray) e Chasing Cars (dei Snow Patrol).

3 – Xena Principessa Guerriera

Al tempo degli dei dell’Olimpo c’era lei, Xena, “l'invincibile principessa guerriera forgiata dal fuoco di mille battaglie” che, nel dodicesimo episodio della terza stagione, si esibì in un duetto con la compagna d’avventura Olimpia con l’intento di vomitarsi contro tutto il dolore e il rancore represso (poiché Xena accusava Olimpia della perdita di suo figlio).

4 – Scrubs, Medici ai primi ferri

Uno dei medical più amati dai fanatici della televisione è proprio Scrubs che, andato in onda dal 2001 al 2010, ha arricchito il settore televisivo con le vicende di John Michael Dorian e il tirocinio presso l'Ospedale Sacro Cuore. Intitolato Il mio Musical, il sesto episodio della sesta stagione ha inscenato delle sequenze canterine a causa di una paziente affetta da un aneurisma celebrale che ascoltava le persone esprimersi soltanto tramite le canzoni.

Chi potrebbe mai dimenticare J.D. e Turk esortare la paziente di lasciare loro un campione delle feci per gli esami, o ancora il battibecco canterino tra J.D. e il suo mentore? Per non parlare dell’esibizione in stile Grease che ha coinvolto gran parte dell’ospedale.

5 – Supernatural

Sono due fratelli costretti a combattere i demoni di tutto il mondo pur di salvare la razza umana. Sam e Dean Winchester sono i protagonisti di Supernatural, la serie TV ideata da Eric Kripke nel 2005 tutt’oggi in onda. Essendosi specializzata nel corso degli anni con episodi a tema, non stupisce la scelta degli autori di sviluppare il duecentesimo episodio della serie interamente concentrato sul musical. Torniamo alla decima stagione e soffermiamoci sul quinto episodio intitolato Fan Fiction.

Sam e Dean vengono catapultati in uno spettacolo teatrale che rappresenta le loro vite (tratte dai fumetti del divino Chuck) e, nella scena finale, gli attori si esibiscono nella colonna sonora rappresentativa di Supernatural: Carry On My Wayward Son.

6 – C’era una volta

Edward Kitsis e Adam Horowitz hanno voluto portare un altro pizzico di magia nella loro incantata Storybrooke e, durante l’episodio venti della sesta stagione, i protagonisti di C’era una volta hanno intrattenuto il pubblico a suon di musica, tra balli e canti.

Seguendo lo stile di Come d’Incanto (pellicola Disney), gli attori Jennifer Morrison, Ginnifer Goodwin, Josh Dallas, Lana Parrilla, Colin O’Donoghue e Rebecca Mader si sono cimentati in una nuova esperienza canora che ha fatto breccia nel cuore dei telespettatori. Chi dimenticherà mai Biancaneve e Azzurro cantare la dolce Powerful Magic?

7 – The Flash e Supergirl

Neanche l’universo dei supereroi è potuto sfuggire al fascino del musical. Durante il crossover tra The Flash e Supergirl (entrambi appartenenti all’Arrowverse), Grant Gustin e Melissa Benoist hanno dato nuovamente prova delle proprie doti canore esibendosi in alcuni spettacoli in stile anni Cinquanta riportando quella magia tipica di Glee, serie televisiva in cui hanno recitato prima del grande successo da protagonisti nelle rispettive serie supereroistiche.

8 – Glee

Una delle serie TV più chiacchierate degli ultimi anni è stata Glee, creazione di Ryan Murphy oggi showrunner di numerosi show (poiché oggi è autore di altre serie TV come American Horror Story o American Crime Story).

Glee è riuscito a trattare tematiche delicate tessendole su un pentagramma di note nuove e passate, ponendo inevitabilmente omaggio a quei miti che hanno costruito la storia del musical.

E chi, se non proprio West Side Story, da omaggiare? Sfruttando le meravigliose tonalità di voce delle attrici protagoniste – tra cui Naya Rivera e Lea Michele –, Ryan Murphy ha ripercorso le tappe fondamentali della storia della musica unita al cinema ricordandoci che in realtà tutto ciò che vediamo e sentiamo, con un po’ d’impegno, è musica.

Dopo sessant’anni, West Side Story resta uno dei pilastri più importanti del musical americano (e oltre) e ci sembra giusto ricordarlo così, con un omaggio alla terra dove tutti i sogni sono (quasi sempre) destinati ad avverarsi.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.