Stai leggendo: Scaloppine ai funghi: la ricetta per renderle cremose

Prossimo articolo: Melanzane al forno con pomodoro, pinoli tostati e mozzarella

Letto: {{progress}}

Scaloppine ai funghi: la ricetta per renderle cremose

La bontà delle scaloppine ai funghi dipende dalla loro maggiore o minore cremosità: segui la ricetta qui sotto con l'aggiunta di latte e il risultato è garantito.

Scaloppine ai funghi

18 condivisioni 1 commento

Le scaloppine ai funghi sono un secondo davvero gustoso. Puoi proporle sia come piatto unico che in accompagnamento a un contorno a base di patate al forno o di purè. Per la preparazione sono perfetti i funghi freschi o quelli disidratati. Se preferisci i funghi freschi, fai attenzione alla pulizia. Per asportare i residui di terra, usa un pennellino alimentare e poi ripassa ogni singolo fungo con un panno umido. In questo modo, eliminerai tutti i più piccoli granellini di terra su gambo e cappello.

Una volta puliti per bene i funghi, taglia la parte più legnosa alla base del gambo con un coltello e comincia la preparazione del tuo piatto. Se usi i funghi secchi, invece, devi farli rinvenire prima di cuocerli. Si tratta di una operazione semplicissima che ti porterà via davvero poco tempo.

Metti i funghi in una ciotola, riempila con dell’acqua tiepida e lasciali in ammollo per almeno un’oretta. Trascorso il tempo dell’ammollo, scolali e adagiali su un piatto coperto con un foglio di carta assorbente da cucina, in modo da farli asciugare un po’. Per cucinare le scaloppine non ti serve l’acqua di vegetazione dei funghi, che va tenuta da parte per insaporire piatti come gli arrosti o i risotti. Scegli quali funghi utilizzare e sperimenta la ricetta delle scaloppine.

Informazioni

Ingredienti

  • Fettine di vitello 600 gr
  • Cipolla 1
  • Farina 00 q.b.
  • Burro 75 gr
  • Vino bianco secco 1/2 bicchiere
  • Sale q.b.
  • Funghi disidratati 400 gr
  • Latte 500 ml

Preparazione

  1. Fai rinvenire i funghi per un’oretta. Nel frattempo trita la cipolla e lasciala imbiondire in padella con l’olio. Dopodiché aggiungi i funghi, aggiusta di sale e lasciali cuocere per qualche minuto.

  2. Sala la carne e passala nella farina. Fai aderire bene la farina su tutti e due i lati delle fettine schiacciando con i palmi delle mani.

  3. Sciogli il burro in padella e metti le fettine. Falle rosolare da ambo i lati e sfuma con il vino bianco. Alza la fiamma e quando il vino è evaporato aggiungi i funghi e il latte.

  4. Non appena il latte ha assunto una consistenza cremosa, spegni e impiatta le tue scaloppine ai funghi.

Scaloppine ai funghi in forno

La ricetta qui sopra si può modificare con una cottura gratinata al forno. Dopo aver rosolato le scaloppine e cotto i funghi, devi solo adagiare la carne in una placca. Distribuisci su ogni fetta 200 grammi di fontina a dadini e cuoci in forno a 200 gradi per cinque minuti. Non appena la fontina si scioglie, puoi spegnere il forno.

Scaloppine di pollo o tacchino

Le scaloppine andrebbero preparate con le fettine di vitello, ottenute dalla noce oppure dalla fesa. Le fettine devono essere sottili e per appiattirle leggermente ti basta usare un semplice batticarne. Se non ami il vitello, puoi prepararle con del petto di pollo oppure del petto di tacchino.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.