Stai leggendo: Il Re dell’horror compie 70 anni: auguri Stephen King

Prossimo articolo: Tanti auguri, Tim Burton! Ecco le scene più belle dei suoi film

Letto: {{progress}}

Il Re dell’horror compie 70 anni: auguri Stephen King

È uno degli autori più conosciuti del nostro tempo e ogni suo romanzo registra milioni di copie vendute. Rendiamo omaggio a Stephen King attraverso le sue opere più amate.

Stephen King

5 condivisioni 0 commenti

Il re dell’horror compie 70 anni. Il 21 settembre, infatti, Stephen King, autore di fama mondiale, festeggia il suo compleanno. E noi, da grandi fan, non possiamo non rendergli omaggio che così: con una carrellata dei suoi più grandi successi e delle scene più spaventose, rubate agli adattamenti cinematografi dei suoi romanzi.

Il primo romanzo

Carrie

Bullismo, tema centrale nelle discussioni dei nostri giorni, ma già negli anni Settanta spinta a creare una storia in cui realtà e fantasia si intrecciano. Carrie, infatti, è una giovane che sia a scuola sia a casa è continuo oggetto di crudeltà: la madre la vessa con la sua ossessione per la religione e il peccato, mentre le compagne di classe l’hanno presa di mira. Carrie, però, ha ereditato dalla nonna paterna il potere della telecinesi, che si rivelerà utile quando, ormai stanca di subire angherie, deciderà di mettere in atto la sua vendetta.

Benvenuti all’Overlook Hotel

Shining

I muri di questo spaventoso albergo sembrano intrisi della violenza che vi si è consumata all’interno: suicidi, delitti, omicidi. Quando la stagione finisce, arriva l’inverno e scende la neve, in un contesto completamente isolato queste forze oscure escono allo scoperto: lo sa bene Jack, scrittore fallito che accetta il ruolo di custode della struttura e che, in poco tempo, rimarrà vittima del lato oscuro del luogo.

Nell’adattamento cinematografico, una delle scene che più di tutte è passata alla storia, è quella in cui Danny, il figlio di Jack, vaga con il triciclo per i corridoi dell’albergo:

Racconti non comuni

Stagioni diverse

Da questa raccolta di quattro racconti, sono stati tratti ben tre film di grande successo: Stand by Me, Le ali della libertà e L’allievo. Un’antologia che raffigura i mostri moderni, quattro storie che si muovono tra l’horror e l’avventura: la vita in prigione di un uomo condannato per omicidio, il fascino pericoloso che l’uniforme nazista esercita a distanza di anni, la pericolosa ricerca di quattro ragazzini, la storia di un parto a dir poco agghiacciante, dove morte e vita si intrecciano.

Un “dolce” cucciolo

Cujo

Il tenere Cujo, il San Bernardo del meccanico del paese, girovaga libero per la campagna del Maine. Ma una notte, due occhi infuocati escono dal buio. Possibile che il male possa a tal punto trasformare un essere vivente?

Il pagliaccio che ci terrorizzò tutti

It

Per generazioni, l’immagine di una barchetta di carta che se ne va, lungo le strade coperte di pioggia, dentro un canale di scolo ha terrorizzato migliaia di lettori. IT, mostruoso essere che se ne sta acquattato nelle viscere della terra, sa prendere la forma delle nostre peggiori paure, e allora non ci resta altro da fare che combatterle, insieme ai bambini del Club dei Perdenti.

Una vera fan

Misery

Quando l’amore per un personaggio inventato travalica la realtà, possono succedere cose pazzesche. Come capita a Paul, un celebre scrittore, che viene sequestrato da una sua ammiratrice che non gli perdona la morte di Misery, il suo personaggio preferito. Così, con torture fisiche e psicologiche, la donna lo obbliga a far tornare in vita Misery, in un nuovo romanzo.

Un romanzo a puntate

Il miglio verde

King si è anche confrontato con questa categoria tutta dickensiana: il romanzo a puntate. Composto di sei volumetti, pubblicati mensilmente tra marzo e agosto 1996, questa storia ha conquistato i suoi lettori e, come molte opere del Re, anche il mondo del cinema. Ambientata negli anni Trenta, racconta di quell’ultimo pezzo di strada, il miglio verde appunto, che conduce i prigionieri condannati a morte dalla loro cella alla sedia elettrica. Uno dei personaggi incontrati da Paul, capo delle guardie del braccio della morte, è Coffey: un uomo di colore accusato dello stupro e della morte di due ragazzine bianche. Coffey, inoltre, ha strani poteri soprannaturali e pian piano, tutti gli ospiti del carcere, sia guardie sia detenuti, se ne rendono conto.

Una storia emotivamente straziante, con picchi narrativi non indifferenti!

Un salto indietro nel tempo

22/11/63

Chiudiamo con uno degli ultimi romanzi di King, segno che il suo genio creativo non si è ancora stancato di creare storie incredibili, in cui reale e straordinario si legano. Che cosa sarebbe successo se… una domanda che spesso ci poniamo. In questo caso, in 22.11.63 la fantasia di Al Templeto, gestore di una tavola calda, si chiede come sarebbe il mondo se J. F. Kennedy non fosse stato ucciso. E uno strano varco spazio-temporale presente nel suo ristorante, gli fa credere di poter dare una risposta a questo interrogativo. Purtroppo la malattia gli mette i bastoni fra le ruote e toccherà al professore Jake Epping portare a termine la missione, facendo un salto nel passato e provando a salvare la vita del presidente. Il romanzo è stato adattato in una miniserie omonima con James Franco trasmessa su Fox.

Un anno di festeggiamenti

Non guardiamo però solo al passato: il 2017 è più che mai l’anno dei Re. Il 21 novembre uscirà infatti in libreria il suo nuovo romanzo Sleeping Beauties, scritto a quattro mani con il figlio minore Owen Philip. La sua storica casa editrice italiana, la Sperling&Kupfer ha svelato la copertina. Eccola qui:

Sleeping beautiesHD

E non è tutto: è da poco uscita anche la nuova edizioni di IT, realizzata per l’uscita dell’omonimo film di Andy Mischietti. Il film sarà nelle sale il 19 ottobre, ma intanto, se ne avete il coraggio, gustatevi il trailer:

Che dire, a noi, dopo questo viaggio a ritroso nella produzione di King tremano ancora un po’ le gambe. Ma siamo comunque felici di aver reso omaggio, a modo nostro, a uno dei più grandi autori del nostro tempo!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.