Stai leggendo: Ben Stiller vittorioso dopo il cancro sottolinea l'importanza della prevenzione

Prossimo articolo: Kate Walsh, la Addison di Grey's Anatomy, ha avuto un tumore al cervello

Letto: {{progress}}

Ben Stiller vittorioso dopo il cancro sottolinea l'importanza della prevenzione

Dopo tre durissimi anni di lotta, Ben Stiller può dichiararsi libero dal tumore che lo affliggeva. L'attore e regista ha festeggiato tutta la propria felicità e ha richiamato l'attenzione sull'importanza della prevenzione.

Ben Stiller in primo piano

12 condivisioni 10 commenti

Ora Ben Stiller è un uomo libero, dopo 3 lunghi e faticosi anni trascorsi a combattere contro la malattia.

L'attore e regista newyorchese era stato colpito da una forma di tumore alla prostata. Ora che è stato dichiarato clinicamente guarito, Stiller ne ha approfittato per comunicare alla stampa le proprie condizioni di salute e - ovviamente - esprimere tutta la felicità di un percorso concluso.

Ben Stiller, il tumore e l'importanza della prevenzione

Today ha riportato le sue prime dichiarazioni: Ben Stiller è finalmente fuori dal tunnel, ma non tralascia di sensibilizzare l'opinione pubblica su questa tematica. In particolare, la star ha deciso di raccontare la propria esperienza per essere un esempio per gli altri: la prevenzione salva la vita.

Ben Stiller non aveva avuto avvisaglie e aveva scoperto il cancro per caso.

La malattia lo aveva colpito a 48 anni e lui ne aveva parlato nel 2016 durante un'intervista rilasciata a Howard Stern.

La malattia scoperta in tempo

Stiller aveva sottolineato la combinazione fortuita con cui aveva scoperto la malattia.

È venuta fuori dal nulla. Non ne avevo minimamente idea.

La diagnosi era emersa da un controllo annuale, un test per la prevenzione di questo tipo di malattia, a cui Stiller si era sottoposto serenamente.

Ben Stiller in primo pianoHDGetty Images
Ben Stiller a un evento ufficiale

Dopo un sospetto da parte del medico, l'attore si era sottoposto a una serie di esami specifici, tra cui una biopsia, che avevano riscontrato la presenza del tumore.

Col senno di poi, Ben Stiller ha comunicato a tutti quello che era successo per mettere in luce l'importanza della prevenzione e dei test diagnostici, perché spesso queste patologie si verificano anche in assenza totale di sintomi.

Senza una diagnosi precoce, probabilmente l'evoluzione della malattia sarebbe stata più pericolosa.

Oltre a occuparsi della prevenzione della propria salute, Stiller è impegnato in tantissime cause umanitarie: la sua fondazione, la Stiller Foundation, si occupa di supportare i bambini bisognosi.

Ora Ben Stiller è libero di riprendersi la propria vita, sottoponendosi ai regolari controlli. Durante il corso della malattia, l'attore e regista non ha smesso di lavorare: nel 2016 è uscito il sequel di Zoolander, uno dei suoi film cult.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.