Stai leggendo: Twin Peaks: David Lynch e l'ipotesi di una quarta stagione

Prossimo articolo: Da Will & Grace a Twin Peaks le migliori serie TV arrivano dal passato

Letto: {{progress}}

Twin Peaks: David Lynch e l'ipotesi di una quarta stagione

La terza stagione di Twin Peaks è già finita, ma David Lynch non vuole lasciarci a bocca asciutta e ha parlato di un'ipotetica quarta stagione. Ma quando?

David Lynch mezzo sorridente in primo piano

21 condivisioni 6 commenti

La terza stagione di Twin Peaks è già finita ma, dopo venticinque anni, il pubblico è disposto a ripetere l'attesa (magari questa volta meno lunga) pur di avere una quarta stagione.

Era il 1990 quando sui canali americani arrivò I segreti di Twin Peaks, la rivoluzionaria serie televisiva co-ideata da David Lynch e Mark Frost che congedò i telespettatori con una promessa: Laura Palmer avrebbe rivisto Dale Cooper dopo venticinque anni. E così è stato.

Essendo David Lynch un uomo di parola, come dimostrato in occasione del Festival di Cannes 2017, Twin Peaks è tornato con una terza stagione (in onda in Italia dal 26 maggio all’8 settembre) per riportarci nella misteriosa cittadina di provincia nello Stato di Washington, insieme ai suoi iconici personaggi.

Con la conclusione di questa terza stagione, la domanda (lecita) dei fan è soltanto (o forse no) una: ci sarà un futuro per le storie di Dale Cooper e Laura Palmer?

Il poster di Twin Peaks con l'agente cooperHD
L'agente Cooper sul poster di Twin Peaks 3

Twin Peaks e la possibilità di una quarta stagione

Lynch è un artista che solitamente lascia parlare le proprie opere per sé, ma riguardo questa peculiare creatura televisiva il regista ha ammesso di non aver scartato del tutto la possibilità di esplorare un nuovo mondo relativo a Twin Peaks.

Con Showtime non se n'è ancora discusso, ma il regista ha confessato a Entertainment Weekly di non aver ancora finito con quell'universo.

Anche se ci fosse dell'altro, ci vorrebbero quattro anni prima di poterlo vedere. Dobbiamo aspettare e vedere come andrà.

Frasi enigmatiche per un regista altrettanto criptico, ma il fatto che abbia menzionato quattro anni anziché venti dovrebbe farci tirare un sospiro di sollievo.

Ma attenzione: ciò non significa che Twin Peaks avrà un sequel. Il giornalista di EW che gli ha posto questa domanda è stato liquidato con un classico e sbrigativo: "Non ne posso parlare" prima di vedere i propri sogni (così come i nostri) infrangersi, a differenza dell'amministratore delegato di Showtime - David Nevis – che ha accennato qualcosa riguardo un possibile revival.

Nel caso in cui Twin Peaks avesse una quarta stagione, chi rivedremo? Ci sarà di nuovo Kyle MacLachlan nelle vesti dell'agente Cooper? L'attore, a tale proposito, confidò tempo fa a Hollywood Reporter:

Mi piacerebbe interpretare Cooper per sempre. È uno di quei personaggi a cui mi adatto. Io e David abbiamo lavorato insieme per realizzare questo meraviglioso mondo con i suoi personaggi. Li adoro e odio dover dire loro addio.

Se quello che ha detto Lynch risulterà essere vero, allora vorrà dire che MacLachlan non dovrà dire addio proprio a nessuno, ma semplicemente mettere in panchina l’Agente Cooper per altri quattro anni. A meno che - e visto il finale di stagione non sarebbe cosìstrano - Lynch decidesse di puntare a un prequel o una storia ambientata in una realtà alternativa.

Cosa ne pensate?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.