Stai leggendo: Latticini: secondo Jane Plant eliminarli dalla dieta aiuta a sconfiggere il cancro

Prossimo articolo: Combattere la PCOS con l'alimentazione

Letto: {{progress}}

Latticini: secondo Jane Plant eliminarli dalla dieta aiuta a sconfiggere il cancro

Jane Plant, dopo essere stata colpita per la quinta volta dal tumore al seno, ha deciso di cambiare stile di vita e di iniziare un’alimentazione a base di frutta, verdura e proteine. Il risultato è stato la regressione completa della malattia.

Pentola con verdure miste da cuocere

3 condivisioni 0 commenti

Eliminare i latticini e ogni derivato del latte dalla propria alimentazione può curare dal tumore e, soprattutto, prevenirlo? Stando alla dichiarazione della professoressa di biochimica Jane Plant, può essere una soluzione, in quanto nel suo caso l’ha aiutata a vincere la malattia. Se ora può abbracciare e coccolare il suo sesto nipote, a detta sua, è merito di questa scelta alimentare fatta nei primi anni ’90.

La sua storia, raccontata nel libro Your Life in Your Hands (ovvero La tua vita nelle tue mani), ha dell’incredibile e ha suscitato numerose discussioni sulla veridicità di quanto sostenuto dalla donna. Alcuni sostengono che la nuova dieta può averla semplicemente aiutata a sconfiggere la malattia ma che il merito reale va alla medicina, altri invece credono alla versione di Jane, ossia che la sua guarigione sia imputabile al regime alimentare.

Copertina del libro di Jane Plant

Ma come sono andate le cose? Nel 1983, all’età di 42 anni, Jane Plant riceve la diagnosi più terrificante e spaventosa per ogni donna: tumore al seno. A causa di questo, subisce l’asportazione della mammella e per circa cinque anni tutto pare sistemato e lei guarita. Un giorno, però, la malattia si ripresenta e lo farà per altre tre volte, stremandola e facendole perdere ogni speranza di vita.

Tuttavia Jane è determinata a non arrendersi e con l’appoggio del marito inizia un’attenta attività di ricerca sulla Cina, paese in cui l’uomo aveva fatto un viaggio, e nel quale notano una bassissima incidenza di questo male. In quel paese si ammala 1 donna su 100 mila, dunque siamo su una percentuale dello 0,01%.  Stupiti dalla scoperta, indagano più a fondo e scoprono che le abitudini alimentari dei cinesi sono ben diverse dalle loro.

Tavolo con alimenti veganiHD

La loro alimentazione, infatti, è basata sul consumo di frutta, verdura e proteine, soprattutto di origine vegetale (quindi ad esempio quelle derivanti dai legumi). Il latte e i suoi derivati sono esclusi dalla dieta. Jane, decisa a tentare il tutto per tutto, inizia a seguire questo regime alimentare, togliendo persino lo yogurt che prendeva per aiutare l’intestino a ristabilirsi dopo il trattamento di chemioterapia.

I risultati di una simile scelta sono stati sorprendenti. Dopo sei settimane, il cancro è regredito in modo evidente fino a scomparire e a non tornare più. Ora Jane ha 65 anni e per lei ogni nuova piccola ruga sul viso e sul corpo è motivo di gioia, perché sta a significare che è viva e che ha sconfitto il mostro.

Un cuore di verdure misteHD

Il latte, spiega Jane, contiene delle sostanze chiamate fattori di crescita che reagiscono con le cellule danneggiate portandole a riprodursi senza alcun controllo. La frutta e la verdura sono una buona scelta alimentare per il loro contenuto di vitamine, sali minerali e antiossidanti. È anche importante assumere proteine, soprattutto vegetali, e limitare al minimo la quantità di zuccheri.

Quanto racconta nella sua opera, ci tiene a sottolinearlo, non è un invito ad abbandonare i trattamenti convenzionali e a curarsi solo attraverso il cibo, piuttosto è un invito a seguire uno stile di vita sano e a usare tutte le armi in proprio possesso per lottare contro il cancro e uscirne vittoriosi. Il suo modo di mangiare ha rappresentato, quindi, un sostegno e un aiuto in più nel corso della chemioterapia.

E voi cosa pensate della storia di Jane Plant? Raccontateci in un commento il vostro punto di vista. 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.