Stai leggendo: Aurora boreale: dove e quando vederla

Prossimo articolo: Alla scoperta del Portogallo, dove Madonna ha appena comprato casa

Letto: {{progress}}

Aurora boreale: dove e quando vederla

Un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Ecco i luoghi migliori per vedere le luci del nord in Europa e nel resto del mondo.

Paesaggio con aurora boreale

15 condivisioni 6 commenti

Vedere l’aurora boreale è una di quelle esperienze che tutti vorremmo vivere almeno una volta nella vita. Questo incredibile spettacolo naturale, originato dalla collisione delle particelle solari con i gas atmosferici, è in grado di suscitare emozioni indimenticabili.

Molti pacchetti turistici abbinano l’osservazione del fenomeno a escursioni su slitte trainate da husky, visite ad allevamenti di renne, pesca su ghiaccio, sci e giochi nella neve: una vacanza interessante e divertente per tutta la famiglia.

Se state pensando di partire a caccia di aurore, occorre innanzitutto sapere che non basta recarsi in Lapponia e aspettare con il naso all’insù che il cielo si colori di sfumature: il fenomeno si verifica solo in presenza di cieli limpidi e assolutamente bui e in mancanza di inquinamento. Insomma, bisogna essere soprattutto fortunati, ma se avete deciso di tentare la sorte, abbiamo raccolto per voi l’elenco dei luoghi e dei periodi consigliati per aumentare le probabilità.

Dove vedere l’aurora boreale in Europa

Lapponia: Norvegia, Svezia, Finlandia

Secondo molti la Lapponia è una delle regioni migliori per assistere al fenomeno. In Norvegia settentrionale sono moltissime le attività associate alle luci del nord, tra cui escursioni apposite, crociere e ristoranti panoramici. Il periodo migliore per vederla va da fine settembre a fine marzo, dalle 18 all’una di notte. Le località migliori sono Capo Nord, Tromsø, isole Lofoten, Vesteralen, Hammerfest, Lybgenfjord, Narvik e Svalbard.

In tutta la Lapponia si trovano hotel che permettono di vedere le luci del nord comodamente sdraiati a letto, ad esempio in Finlandia c’è l’Arctic Tree House Hotel di Rovaniemi (che è anche il villaggio di Babbo Natale): 37 casette sugli alberi arredate con design scandinavo permettono di osservare il fenomeno al caldo sotto le coperte.

A Nellim, sempre in Finlandia, si vive invece l’esperienza dell’”Aurora Bubble” al Wilderness Hotel Nellim, situato sulle sponde del Lago Inari. Si dorme in particolari capsule con tetto trasparente e bagno ecologico, dove l’avvistamento dell’aurora boreale promette di essere un’esperienza davvero indimenticabile.

In Svezia, il luogo migliore da cui osservare l’aurora boreale è l’osservatorio Aurora Sky Station all’interno del parco nazionale di Abisko, dove è possibile anche prendere parte ad attività per tutta la famiglia ed escursioni alla ricerca di renne, gufi e alci.

Scozia

Più si sale a nord è più è facile vedere le luci del nord: quindi in Scozia le maggiori probabilità di avvistamento sono nelle Shetland, nelle Orcadi e Caithness, nella zona di Aberdeen e nella Moray Coast, a Lewis, Harris e nella parte settentrionale dell’isola di Skye.

Aurora boreale in Scozia nelle isole ShetlandHD
L'aurora boreale nelle isole Shetland.

E ancora: l’aurora boreale in Scozia si vede a Cairngorm, Applecross, Lochinvern, Ullapool, Rannoch Moor, Perthshire, Angus e Galloway Forest Park. Sorprendentemente, quando il fenomeno è particolarmente intenso, è visibile anche da Edimburgo, ad esempio da Calton Hill.

Islanda

In Islanda, terra selvaggia e poco abitata, l’aurora boreale è visibile quasi in ogni luogo da settembre a metà aprile, a patto che i cieli siano limpidi. Punti privilegiati da cui osservarla sono i fiordi occidentali, la laguna degli iceberg Jökulsárlón e la regione del Landmannalaugar, da esplorare in 4x4. Il fenomeno si può osservare anche dalla spiaggia, con un po’ di fortuna, nella costa sud nei pressi di Vik. Senza contare però che l’aurora boreale è visibile anche in molti punti della capitale Rejkjavik.

Groenlandia

La Groenlandia è l’isola del freddo, dei pochi insediamenti isolati e delle tante ore di buio. Ma è anche una meta dove la “danza degli dei”, soprannome dell’aurora polare che ben ne descrive la magia, è facilmente visibile tutto l’anno. I punti più spettacolari sono Kulusuk e Ammassalik.

Isole Farhoe, Danimarca

L’aurora boreale è visibile anche dalle Isole Farhoe, nell’oceano Atlantico, famose per le piccole case dai tetti ricoperti d’erba, le pulcinelle di mare e la natura selvaggia. Un’ottima occasione per esplorare questo piccolo mondo poco conosciuto al resto d’Europa.

Dove vederla nel resto del mondo

Dove vedere l’aurora boreale al di fuori dell’Europa? Per chi è disposto a intraprendere viaggi più lunghi ci sono Canada, Alaska e Russia.

Canada

In Canada l’aurora boreale è visibile da settembre ad aprile nelle notti limpide. Lo Yukon è particolarmente apprezzato per questo tipo di esperienza, soprattutto presso la cittadina di Whitehorse.

Alaska

Paesaggio dell'Alaska con aurora borealeHD
L'aurora boreale in Alaska.

In Alaska l’aurora boreale si vede meglio tra la fine di agosto e l’inizio di aprile. Le località migliori sono Fairbanks, Talkeetna, Denali National Parks e Brooks Range.

Russia

In Russia, le zone dove è più facile vedere l’aurora polare sono la regione di Murmansk, la regione di Archangel’s, Jacuzia e la zone di Krasnojarsk, in particolare la penisola di Tajmiyr.

Siete pronte a fare le valigie? Ricordatevi di coprirvi bene, le temperature scendono fino a -20 gradi!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.