Stai leggendo: Charlotte Gainsbourg: il nuovo album Rest è in uscita il 17 novembre

Prossimo articolo: Nuovo album per Kelly Clarkson: esce il 27 ottobre Meaning Of Life

Letto: {{progress}}

Charlotte Gainsbourg: il nuovo album Rest è in uscita il 17 novembre

L’artista francese Charlotte Gainsbourg è pronta a pubblicare il suo quarto album in studio, Rest, in cui per la prima volta si è cimentata nella scrittura. E tra le collaborazioni eccellenti spunta anche Sir Paul McCartney.

Charlotte Gainsbourg: il nuovo album è Rest

0 condivisioni 0 commenti

“È la prima volta che mi sono arresa a me stessa  e il risultato finale appartiene completamente a me”: così Charlotte Gainsbourg annuncia l’uscita del suo quarto album in studio, Rest, atteso per il 17 novembre.

In uscita per l’etichetta Because Music / Warner, il progetto inedito vede alla produzione SebastiAn (già producer di Frank Ocean) eccetto due tracce.

Cover album Rest Charlotte Gainsbourg HD

La titletrack Rest, infatti, è stata scritta e prodotta con Guy-Manuel de Homem-Christo (Daft Punk), mentre Songbird in a Cage vanta addirittura la collaborazione di Sir Paul McCartney. E il nome dell’ex Beatle va ad affiancarsi ad altri artisti di prestigio – da Connan Mockasin a Owen Pallett – che la Gainsbourg ha voluto al proprio fianco in questo album così personale.

Rest rappresenta per Charlotte un capitolo importante anche a livello personale. Per la prima volta, infatti, l’artista si è cimentata con la scrittura superando un blocco che in passato l’aveva invece tenuta lontana dalla penna.

Charlotte Gainsbourg RestHDAmy Troost

E il motivo aveva sostanzialmente le sembianze del padre, l’idolo francese Serge Gainsbourg: “Subendo l’ombra di mio padre – ha confessato Charlotte – scrivere in francese per me era qualcosa che non avevo mai avuto il coraggio di fare”.

Chiave di volta nella vita della Gainsbourg è stata molto probabilmente la scomparsa recente della sorella Kate Barry, fotografa di moda cui era molto legata. Il dramma doloroso di quei momenti ha rappresentato, così, il momento di sblocco emozionale.

Il lutto, la morte, le difficoltà relazionali della vita privata si contrappongono alle luci dei riflettori facendo emergere tutte le riflessioni di un personaggio diviso e sofferente. Tra testi contemporanei e pensieri tratti dai diari della giovinezza, Charlotte racconta di sé senza abbandonarsi all’immobilismo.

Non c’è autocommiserazione nei versi di Rest, quanto una serie di stati d’animo dark che dal cinema traggono spunto per dare vita a frame inquietanti e dolenti. La trapunta sonora è ricca e corposa, con riferimenti evidenti all’elettronica francese che ha fatto scuola negli anni.

Il primo singolo Rest e la tracklist

Ad anticipare l’album è l’omonimo singolo Rest, nato dalla collaborazione con Guy-Manuel de Homem-Christo dei Daft Punk. Così ne parla Charlotte:

Sono state le prime parole che ho cantato nell’album. Sono arrivata con lì miei testi… ed era davvero troppo e Guy-Man mi diceva, ‘non puoi dire tutto quello che vuoi,  devi semplificare’ e ha ridotto il numero delle parole a tre! È sembrato così ingenuo in un certo senso ma era esattamente quello di cui avevo bisogno in quel momento.

In Rest, che suona come una ninna nanna moderna, è riconoscibile un omaggio al cartone animato The Snowman e alla sua canzone Walking in the Air. In un chiaroscuro continuo, Rest è morte e amore, lapide e vita, dimenticanza e permanenza.

Oltre a scriverne il testo, Charlotte ha diretto il video di Rest in cui ha coinvolto nientemeno che Lars (Von Trier). “Avevo bisogno di una spinta. – ha dichiarato l’artista – All’inizio gli ho chiesto se avesse voluto dirigerlo lui. Mi ha risposto ‘no…dovresti farlo tu’. [...] E mi ha dettato in maniera molto precisa ‘le regole’ che avrei dovuto seguire.”

Ma di fronte al maestro della macchina da presa, la Gainsbourg non nasconde di essersi sentita intimidita:

Ero traballante al telefono mentre trascrivevo le indicazioni del maestro. E così ho avuto la prima spinta che desideravo avere. Mi ha spinto ad uscire fuori e ho portato con me una telecamera, ho scelto se esprimermi attraverso del  materiale d’archivio che stavo scegliendo o se utilizzare del  nuovo girato che stavo filmando.

Da quel momento Charlotte non si è più fermata, procedendo alla regia anche di altri videoclip per il nuovo disco. Ma tutto uscirà a tempo debito.

Intanto, è stata svelata anche la tracklist di Rest, eccola:

  1. Ring-A-Ring O’ Roses
  2. Lying With You
  3. Kate
  4. Deadly Valentine
  5. I’m A Lie
  6. Rest
  7. Sylvia Says
  8. Songbird In A Cage
  9. Dans Vos Airs
  10. Les Crocodiles
  11. Les Oxalis

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.