Stai leggendo: Venezia 74: gli outfit da sogno delle star sul red carpet

Prossimo articolo: Venezia 74: Leone d'Oro a The Shape of Water

Letto: {{progress}}

Venezia 74: gli outfit da sogno delle star sul red carpet

Su Venezia 74 si è chiuso un piovoso sipario ed è il momento adatto per compilare un recap sui look da red carpet che si sono distinti in laguna.

2 condivisioni 0 commenti

Metri di tulle e taffetà, spacchi e creazioni di alta sartoria hanno caratterizzato i red carpet delle stelle a Venezia 74.

Abbiamo visto di tutto: sinuosi abiti da sera, spacchi vertiginosi, strascichi, balze, nude look e tagli da sirena. Anche il comparto maschile si è difeso con giacche, colori estrosi, smoking classici e look pronti da fotografare e instagrammare.

Ma quali sono stati i red carpet più memorabili di questa 74esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia? Ripercorriamoli tutti con un videoriassunto emblematico

Le meglio vestite di Venezia 74

I look migliori della Mostra del Cinema di Venezia 2017 sono stati quelli che hanno preferito una strada classica abbinando qualche vezzo estroso, ma senza strafare.

Il mood principessa è sempre il più applaudito sul red carpet e per questo, tra chi ha incantato, c’è Amal Alamuddin. L’avvocato libanese e George Clooney sono stati la coppia più patinata, come se fossero usciti da una favola.

E non poteva essere altrimenti: l’attore è stato definito “scientificamente” l’uomo più bello del mondo, mentre Amal brilla per bellezza cultura e classe. Alta, eterea e fluttuante, Amal ha scelto lo chiffon lilla velato di tulle per incantare la città sull’acqua.

L’abito Atelier Versace le cadeva addosso come a una dea, coordinato con un paio di sottili e sofisticati sandali silver, con un faux bob e orecchini pendenti.

#amalclooney in #atelierversace 👎🏻or👍🏻? #venicefilmfestival #venezia74

A post shared by The Catwalk Italia - TCI (@thecatwalkitalia) on

Perfetto accompagnatore, George Clooney ha scelto un classicissimo smoking ed è stato fiero di consegnare le luci della ribalta alla sua splendida moglie.

Ad aggiungere magia sono stati alcuni scatti di tarda notte, che hanno immortalato Amal in un look a pois e Clooney durante un appuntamento (romantico) in motoscafo.

#amalclooney in #ermannoscervino dress in Venice with #georgeclooney 👎🏻or👍🏻?

A post shared by The Catwalk Italia - TCI (@thecatwalkitalia) on

Tra le più apprezzate c’è stata anche Jennifer Lawrence, star protagonista del claustrofobico Madre! di Darren Aronofsky. L’attrice ha intrapreso una svolta che alterna la sensualità estrema (si è presentata sul red carpet londinese del film con un abito-rete in mood nude) all’eleganza principesca.

A Venezia JLaw ha optato per la seconda, con un magnifico modello di Dior color marron glacé, con un’ampia gonna di tulle abbinata allo stretto corpino e all’hairstyle morbido, raccolto e leggermente spettinato.

•VENICE FILM FESTIVAL • musa in @dior ! Loving this dots and flowery dress @jenniferlawrencepx

A post shared by Fashion Tips ✂️🔝💄 (@fashiontipsclub) on

Applausi anche per l’eterna Julianne Moore, arrivata in Laguna per ritirare il Franca Sozzani Award, premio speciale istituito per onorare il direttore di Vogue, scomparso il 22 dicembre 2016. La rossa Moore ha scelto Valentino e i toni sparkling per stregare il Lido, ed è stata tra le più acclamate.

#juliannemoore на Венецианском кинофестивале #markuisbeauty #markuismagazine

A post shared by Журнал Маркуис (@markuis_magazine) on

E Marica Pellegrinelli? La moglie di Eros Ramazzotti ha optato per il total blue per calcare il red carpet di Venezia, come una sirena caraibica. Il suo look è stato apprezzato molto, soprattutto sui social.

Marica Pellegrinelli in primo pianoHDGetty Images
Marica Pellegrinelli a Venezia

Sono state approvate anche Greta Scarano, Jasmine Trinca ed Annette Bening, che hanno tenuto alto l’onore della giuria con outfit perfettamente calibrati, mai sopra le righe. Jasmine Trinca ha scelto il bianco e il blu per la propria passerella mentre Greta Scarano ha optato per il blu sobrio, il nero luccicante e il rosso velato.

La Bening invece è apparsa sul tappeto rosso in nuance polvere, come l’azzurro o il bianco perlato, con il tocco fashion degli occhiali da vista.

Le più sensuali di Venezia 74

La sensualità parla la lingua degli Angeli (di Victoria’s Secret) e anche per questo le due quasi omonime Izabel Goulart e Isabeli Fontana hanno stregato il tappeto rosso veneziano con outfit firmati Alberta Ferretti. 

L’abito celeste di Izabel Goulart ha incantato.

✨Venice, were magic happens✨ #italy #venice #venicefilmfestival @albertaferretti @chopard

A post shared by Izabel Goulart (@izabelgoulart) on

Isabeli Fontana invece ha optato sul primo red carpet per un coraggioso modello delle righe orizzontali e ha stupito tutti con un bagno sexy (completamente vestita, ma la stoffa è diventata subito trasparente) nelle acque del Lido.Poi entrambe sono apparse sul red carpet con look che richiamavano i giorni della settimana.

🤳🏽💄💋 #venicefilmfestival 🇮🇹

A post shared by Isabeli Fontana ♋️♑️🌙♈️☯️☮️🕉 (@isabelifontana) on

E Penelope Cruz? L’attrice spagnola, moglie di Javier Bardem, ha scelto di osare con un abito bianco dallo spacco accentuato e dalle decorazioni di strass e luccichii, con tanto di piume bianche. L’esoso exploit era firmato Atelier Versace. 

#lovingpablo premiere #venicefilmfestival #versace #atelierswarovski

A post shared by Penélope Cruz (@penelopecruzoficial) on

Alberta Ferretti è stata la scelta anche di Bruna Marquezine, che si è presentata avvolta in una creazione total black di trasparenze, scollature, piume, soli e stelle… forse too much? 

Gli incidenti (hot e non solo) sul red carpet

L’incidente sexy è all’ordine del giorno tra le schiere delle bellissime sul red carpet… soprattutto se scelgono scollature extreme e spacchi esagerati.

A far sognare i voyeur del Lido ci hanno pensato Cristiana Capotondi, bellezza esile e sottile che ha sfoderato una scollatura imponente sull’abito nero e punteggiato di brillantini colorati di Jager Le Coultre. Un seno è scivolato fuori dall’outfit ma lei ha reagito con grazia e i social, invece di massacrarla, hanno lodato la sua classe anche nei momenti imbarazzanti.

La stessa sorte non è toccata a Sonia Lorenzini, ex tronista di Uomini e Donne che a molti è sembrata voler replicare la formula trash di “successo” (successo in chiave “purché se ne parli…”) che era toccata a Giulia Salemi e Dayane Mello nel 2016, con abiti estremi che avevano mostrato più che qualche striscia proibita di pelle.

Sonia Lorenzini ed Emanuele Mauti sul red carpetHDGetty Images
Lo spacco hot di Sonia

E Claudia Gerini? L’attrice italiana ha scelto il total black ma con scollatura e spacco esagerati, tanto da non lasciare nulla all’immaginazione.

Quello che molti hanno considerato un incidente (non hot) sul red carpet è stato lo sconcertante dettaglio di Lapo Elkann, che ha deciso di presentarsi sul red carpet del premio Franca Sozzani con un paio di ballerine da donna, con tanto di fiocchetto.

Le più coperte del Lido

A un’esibizione di massa di gambe, decolleté, braccia e schiene ha corrisposto anche qualche outfit completamente coprente, che lasciava lo spazio totale all’immaginazione.

Chi ha scelto la strada della stoffa è stata Kirsten Dunst, che ha indossato un abito rosa Rodarte a minuscoli pois neri, costellato da balze e da un’applique di fiori colorati. Forse la Dunst era troppo “infagottata” e leziosa, ma non è mancato chi ha apprezzato l’outfit. 

#kirstendunst in #rodarte 👍🏻or👎🏻? #venezia74 #venicefilmfestival

A post shared by The Catwalk Italia - TCI (@thecatwalkitalia) on

Copertissima è apparsa anche Alessandra Mastronardi in color melanzana, firmata Alberta Ferretti, con una sorta di tunica liscia a maniche lunghe, e lo stesso è valso per una Nicoletta Romanoff in red.

E Beatrice Borromeo? L’interpretazione un po’ barocca dell’outfit ha presentato la nobile sul red carpet dell’evento Franca Sozzani in Valentino rosa e nero, completamente coperta come una principessa d’altri tempi.

Anche Roberta Pitrone ha scelto il total black e totalmente coprente sul red carpet di Loving Pablo, mentre Susan Sarandon ha concesso uno spacco discreto al suo abito sempre sul tono nero.

I red carpet fuori dagli schemi

Non manca chi ha voluto, anche in questa occasione, esprimere una personalità diversa dalle solite convenzioni.

È il caso di Bianca Balti, celebre top italiana che per il secondo anno consecutivo ha scelto Oviesse, il low cost chic, per apparire sul red carpet veneziano.

✌🏻 @ovspeople

A post shared by Bianca Balti (@biancabalti) on

L’abito, una sorta di spolverino total white con strascico creativo, non sarebbe stato d’incanto a qualunque donna: va detto che la Balti ha un fisico che le rende tutto molto più facile. Però la grazia e l’eleganza con cui la modella ha portato il proprio look sul red carpet sono state decisamente degne di nota.

Infine non possiamo dimenticare la vincitrice della Coppa Volpi, Charlotte Rampling, che si è presentata sul red carpet finale della Mostra con una giacca costellata da minuscole sfere e abbinata a un paio di pantaloni neri: semplice, classica, perfetta e, da un certo punto di vista, sempre trasgressiva.

Voi quale look avete preferito?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.