Stai leggendo: Crocchette di patate con provola: il segreto della frittura fila e fondi

Prossimo articolo: Gamberoni al forno insaporiti con una riduzione di marsala dolce

Letto: {{progress}}

Crocchette di patate con provola: il segreto della frittura fila e fondi

Le crocchette di patate sono gustose e semplici da preparare. L'aggiunta della provola le rende ancora più invitanti, soprattutto quando la frittura è perfetta.

Crocchette di patate con provola

9 condivisioni 2 commenti

Le crocchette di patate sono perfette come antipasto e come finger food per aperitivi in casa e cene in piedi con buffet caldo e freddo. Sapevi che il nome originale è crocchè? Queste deliziose palline fritte ripiene di patate sono tipiche della tradizione palermitana. La loro origine però si deve ai cuochi francesi che arrivarono sull’isola al seguito dei Borboni. Crocchè, infatti, è un francesismo e deriva dal verbo croquer che significa scricchiolare. Francesismi a parte, il vero segreto delle crocchette è nella scelta delle patate.

Non devi usare le patate a pasta gialla perché sono più adatte a preparazioni dalla cottura prolungata. Per le crocchette sono perfette le patate a pasta bianca. Sono quelle cioè con la polpa farinosa che è più indicata per piatti come il purè. Puoi trovarle facilmente dal fruttivendolo e nel reparto ortofrutta del supermercato.

Il passaggio più complesso è sicuramente la frittura. Usa una padella bella larga con i bordi alti e friggi in olio d’oliva. Quanto olio devi mettere in padella per non portare a tavola una crocchetta unta e fritta male? Le crocchette di patate devono essere immerse per metà in modo da poterle rigirare facilmente. Otterrai così una frittura croccante e dorata da entrambi i lati. Ultima raccomandazione: friggi a fiamma alta. Tutti gli alimenti di piccole dimensioni hanno bisogno di un fuoco molto sostenuto per cuocere a dovere.

Informazioni

Ingredienti

  • Patate 600 gr
  • Farina 3 cucchiai
  • Parmigiano 2 cucchiai
  • Provola 120 gr
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo fresco q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio per friggere q.b.

Preparazione

  1. Immergi le patate in abbondante acqua salata e cuocile per circa 40 minuti. Per diminuire i tempi di cottura puoi pelare le patate prima di immergerle in acqua.

  2. Una volta cotte, elimina la buccia e passale con lo schiacciapatate. Trasferisci il passato di patate in una ciotola e condiscilo con il parmigiano grattugiato, i tuorli delle uova, il prezzemolo tritato e un cucchiaio di farina. Aggiusta di sale e pepe e mescola fino a ottenere un composto omogeneo.

  3. Lascia raffreddare il composto per circa 30 minuti. Dopodiché prendi un po’ di patate, forma un piccola pallina con un incavo al centro e metti un pezzetto di provola. Chiudi con un altro po’ di impasto e forma le palline. Continua così fino a terminare tutte le patate.

  4. Passa le crocchette prima nella farina, poi negli albumi sbattuti e infine nel pangrattato.

  5. Scalda l’olio in padella e quando è pronto immergi le crocchette di patate. Non appena diventano dorate, trasferiscile su un piatto coperto di carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Servile ben calde su un piatto da portata.

Crocchette di patate al forno

Se vuoi evitare la frittura, puoi completare la cottura in forno. Segui tutti i passaggi della ricetta qui sopra e modifica solo la fase finale della preparazione. Dopo aver formato le crocchette di patate e averle impanate, adagiale su una pirofila coperta di carta forno e falle cuocere per circa 10 o 15 minuti a 200 gradi circa.

La ricetta con il Bimby

Hai davvero poco tempo per preparare un antipasto per una cena? Cucina le crocchette di patate con il Bimby. Sbuccia 600 grammi di patate e tagliale a cubetti. Mettile nel cestello del Bimby insieme a 60 grammi di acqua e fai cuocere per 25 minuti a Temperatura Varoma e velocità 1. Aggiungi nel boccale 2 uova, 40 grammi di parmigiano e 100 grammi di prosciutto cotto tagliato a dadini. Aziona il Bimby a velocità 3 per 15 minuti. Forma le palline, passale nel pangrattato e friggi.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.