Stai leggendo: Alla scoperta del Portogallo, dove Madonna ha appena comprato casa

Prossimo articolo: In vacanza a Bali: 5 cose che non sapevi sull’isola degli dei

Letto: {{progress}}

Alla scoperta del Portogallo, dove Madonna ha appena comprato casa

Madonna compra casa a Sintra e c’è da scommettere che il Portogallo diventerà la prossima meta per le vacanze di molti. Ecco che cosa fare durante un tour di 7 o 10 giorni.

Madonna e palazzo Pena a Sintra in Portogallo

2 condivisioni 1 commento

Madonna si è innamorata del Portogallo. Tanto da aver deciso di comprare casa a Sintra, una cittadina nei pressi di Lisbona famosa per il suo castello. La popstar avrebbe scoperto il fascino della terra del Fado durante un recente tour; inoltre, il figlio, David Banda, sarebbe entrato da poco nell’accademia giovanile della squadra di calcio del Benfica, ragione in più per acquistare almeno un pied-à-terre, ovviamente senza badare a spese (i rumors locali parlano di una gigantesca villa con parco in vendita per cifre astronomiche).

E siccome l’ex Material Girl detta legge in fatto di tendenze da almeno tre decenni, c’è da scommettere che il Portogallo diventerà la prossima meta delle vacanze di molti. Insomma, se state pensando ad una fuga autunnale con le amiche, con il vostro lui o persino da sole, la destinazione più cool del momento è la nazione più occidentale del vecchio continente. Parola di Madonna.

Lost in Lisbon........ 😍🇵🇹

A post shared by Madonna (@madonna) on

Come arrivare in Portogallo

La maniera più semplice per raggiungere il Portogallo è prendere un volo dall’Italia per l’aeroporto di Lisbona o Oporto. Per spostarsi da una città all’altra ci si può affidare ad un’auto a noleggio, oppure si può optare per il treno, dal momento che i collegamenti ferroviari sono ben distribuiti sull’intero territorio. Se invece preferite non pensare proprio a nulla, sono molti i tour organizzati in Portogallo che coprono tutte le destinazioni principali, con durata in media dai 7 ai 10 giorni.

Quando andare in Portogallo

Il Portogallo è una meta ideale per un viaggio in ogni momento dell’anno. Archiviata l’estate (lasciate perdere quindi le spiagge dell’Algarve per il momento), l’autunno e l’inverno sono miti, perfetti per visite culturali. La zona del centro e del nord tende ad essere più piovosa, quindi ricordatevi di mettere in valigia ombrello e impermeabile.

Che cosa vedere in 7 giorni

Lisbona

Lisbona, la città dei sette colli che ha fatto impazzire Madonna, è una capitale colorata dalla vivace vita notturna. Il bello di Lisbona è perdersi nei suoi quartieri, ciascuno con un’anima distinta e affascinante. C’è Alfama, con i suoi palazzi decorati con i tipici azulejos, c’è il quartiere multietnico di Mouraria dominato dal Castelo de São Jorge, c’è il Chiado, il quartiere chic, e il Bairro Alto, dove si concentra la movida. A Lisbona non ci si annoia, passeggiando tra le sue viette e gustando deliziosi pastéis de belém, il dolce locale amato dai portoghesi e dai visitatori allo stesso modo.

Sintra

Eccoci a Sintra, la città dove abiterà Madonna. Ad un’ora di treno da Lisbona, questa cittadina suggestiva è famosa per il Palazzo Pena, un castello colorato su una collina, voluto da Maria II di Braganza come regalo di nozze al marito Ferdinando II, re di Portogallo. Il castello, oltre ad essere Patrimonio Unesco, è considerato una delle sette meraviglie del Portogallo. Nelle sue architetture convivono stile gotico, arabo, rinascimentale e barocco.

Veduta del Palazzo Pena a Sintra in PortogalloHD
Palazzo Pena a Sintra, la località dove Madonna ha comprato casa.

Évora

Allontanadoci dalla capitale, si può sostare ad Évora, la capitale dell’Alentejo. Abbracciata da antiche mura romane, vanta un centro storico che è patrimonio Unesco. Passeggiare per i suoi vicoli acciottolati è un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo tra cattedrali medievali e monumenti storici. È anche sede di un’importante università.

Braga

Antica capitale del cattolicesimo portoghese, punteggiata da capolavori barocchi, a Braga meritano una visita la cattedrale e il Santuario di Bom Jesus, situato in cima ad una suggestiva scala in stile barocco.

Oporto

Oporto è la gemma del nord, tappa imperdibile durante una vacanza in Portogallo. Costruita sulla collina che si affaccia sul fiume Douro, è conosciuta per la produzione del vino Porto. Ma colpisce anche per le sue bellezze architettoniche, per le sue piazze e le sue chiese.

Veduta di Oporto in PortogalloHD
La città di Oporto.

Coimbra

Sulle sponde del fiume Mondego, sorge Coimbra, sede di una rinomata università, tra le più antiche d’Europa. Da non perdere è la Biblioteca Joanina, all’interno dell’Università vecchia. È un centro dalle strade ripide e anguste, costellate da pittoresche scale medievali, ma in grado di offrire anche una vivace vita notturna.

Fatima

Tra i più famosi siti di pellegrinaggio cristiano, Fatima attira fedeli da tutto il pianeta per la presenza del suo santuario mariano. Secondo il cattolicesimo, qui la Madonna apparve ai tre pastorelli Lucia, Francisco e Jacinta. Credenti o no, la Basilica della Madonna di Fatima è senz'altro degna di interesse per le sue architetture di un bianco accecante in stile neobarocco.

Colonnato del Santuario della Madonna di Fatima in PortogalloHD
Il colonnato del Santuario della Madonna di Fatima.

Óbidos

Prima di rientrare a Lisbona per la fine del vostro tour del Portogallo, non perdetevi una passeggiata nella cittadina medievale di Óbidos. Si visita in un giorno, vagabondando tra le sue stradine, ammirando le case tipiche con azulejos e camminando per tutto il perimetro delle mura che la circondano.

Che cosa vedere in 10 giorni

Per chi ha a disposizione più di una settimana per visitare il Portogallo, è possibile (e altamente consigliato) inserire nell’itinerario anche una visita alla Riserva naturale Ría Formosa, tra le più importanti aree protette nazionali. La riserva occupa una superficie di oltre 60 km lungo il litorale e comprende saline, laghi, dune e fiumi dove convivono molte specie di uccelli, tra cui i fenicotteri rosa. Spostandosi in Algarve, se per l’autunno le spiagge sono off-limits (le temperature in Portogallo sono comunque sempre abbastanza miti), optate per una sosta a Tavira, una cittadina dal centro storico pittoresco e colorato.

Da Tavira si può raggiungere in traghetto l’Ilha de Tavira, all’interno della riserva di Ría Formosa. Se amate i piccoli villaggi tradizionali da visitare a piedi, la lista delle cose da non perdere in Algarve si allunga: Faros, Lagos, Albufeira e Sagres sono tutte città che vi lasceranno senza fiato.

Spiaggia di Albufeira in PortogalloHD
La cittadina di Albufeira in Algarve.

Per finire, dopo tanto visitare, perché non concedersi un po’ di relax accompagnato da un bicchiere di buon vino (il Porto, ovviamente). E in Portogallo c’è anche questo: la valle del Douro è meta eccellente per wine tours, anche self drive, con soste frequenti e consigliate nelle tante cantine, che spesso offrono anche alloggio.

Forse Madonna ci ha visto giusto. Ma, del resto, avevate dubbi?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.