Stai leggendo: Game of Thrones: le morti hanno uno schema, ecco la teoria che lo spiega

Prossimo articolo: Game of Thrones: Nathalie Emmanuel nell'intervista di RAW è una fangirl e cocca di mamma

Letto: {{progress}}

Game of Thrones: le morti hanno uno schema, ecco la teoria che lo spiega

In Il Trono di Spade vale, né più né meno, la teoria del contrappasso. Ecco come funziona.

Game Of Thrones, il poster della sesta stagione

27 condivisioni 55 commenti

Ora che siamo orfani de Il Trono di Spade per un periodo talmente lungo che nemmeno vogliamo ricordarlo, abbiamo tutto il tempo per soppesare teorie e ipotesi varie, alla ricerca degli indizi più nascosti. E un utente di Reddit ne ha appena esposta una che sembra convincente.
Partendo infatti dal presupposto che ogni dettaglio della trama della serie è sempre inserito in un intricatissimo schema, di cui solo George R.R. Martin ha la visione più ampia, il Redditor razobak09 ha isolato un elemento ricorrente in tutte le morti viste finora (sì, è una lunga lista): il fil rouge che accomuna ogni dipartita ha a che fare con il comportamento del singolo personaggio prima di esalare l’ultimo respiro.

La morte di Re JoffreyHBO
La morte di King Joffrey

Alcuni esempi per chiarire di cosa stia parlando razobak09: Ned Stark aveva decapitato un Guardiano della Notte, ed è morto con la testa mozzata; Roose Bolton aveva ucciso Robb Stark accoltellandolo, ed ha fatto la stessa fine; Tywin Lannister ha fatto assassinare moltissimi Stark con balestre alle Nozze Rosse, ed è stato trafitto da una anche lui, imbracciata dal figlio Tyrion.
Ma vediamo nel dettaglio cosa ha scritto il Redditor nella sua lista intitolata "Personaggi che sono stati uccisi in modi uguali o molto simili a quelli che caratterizzano famosi eventi di morte relativi alle loro linee narrative. In ordine sparso".

  • Ned Stark ha usato la sua grande spada Ghiaccio per decapitare un Guardiano della Notte; è stato decapitato con la sua stessa spada.
  • Joffrey Baratheon diede il comando di uccidere Ned; è stato ucciso in un modo che gli ha sottratto la possibilità di parlare (lo ammetto, è parecchio stiracchiata, ma in ogni caso qualsiasi cosa dicesse era fastidiosa, per cui...).
  • Tywin Lannister ha ordinato le Nozze Rosse, dove molti uomini degli Stark sono stati uccisi da musici con balestre; lui è stato ucciso da una balestra.
  • Roose Bolton ha assassinato Robb Stark con una coltellata al cuore; lui è stato ucciso con una coltellata al cuore.
  • Walder Frey ha fatto tagliare la gola a Catelyn Stark alla fine delle Nozze Rosse; lui è stato sgozzato da Arya.
Arya uccide Walder FreyHBO
"L'ultima cosa che vedrai è una Stark che ti guarda sorridendo mentre muori"
  • Ramsay Bolton amava dare in pasto le persone ai propri cani; è stato dato in pasto ai suoi cani.
  • Le Vipere della Sabbia sono state uccise ciascuna in un modo che rifletteva il proprio stile: Nymeria strangolata dalla sua frusta, Obara impalata sulla sua lancia, e Tyene uccisa dal suo veleno preferito.
  • Olenna Tyrell ha ucciso Joffrey con il veleno; è stata giustiziata con il veleno.
  • Ditocorto ha tradito Ned Stark mettendogli un coltello alla gola, ed il pugnale di acciaio di Valyria di Catspaw fu usato nel tentativo di far assassinare Bran Stark, che lui intenzionalmente fece risalire ai Lannister, originando il conflitto tra le famiglie Lannister e Stark. È stato giustiziato con la gola tagliata da quello stesso pugnale.
Ditocorto tradisce Ned Stark HBO-tumblr
"Ti avevo avvertito di non fidarti di me"

Come ogni teoria vista finora, anche questa non sembra immediatamente convincente: lo stesso autore ammette che il punto sulla morte di Joffrey è molto debole, e non vi leggiamo i nomi dei mai dimenticati Khal Drogo o Oberyn Martell, per esempio, ma alcuni utenti di Reddit vi hanno trovato del ragionevole al punto di contribuire loro stessi nei commenti, che poi razobak09 ha inserito in un’aggiunta al proprio post.

  • Jon Snow ha ucciso il confratello nei Guardiani della Notte Qhorin Halfhand; è poi stato ucciso dai suoi confratelli dei Guardiani della Notte.
  • Ygritte ha ucciso molte persone con le frecce; è stata uccisa da una freccia.
  • Polliver ha ucciso Lommy con Ago, trapassandogli il collo; Arya ha ucciso Polliver nella stessa maniera.
  • Lysa Arryn amava gettare la gente giù dalla Porta della Luna; è stata spinta giù dalla Porta della Luna.
  • Stannis Baratheon ha ucciso il fratello tramite la sua assistente (Melisandre); è poi stato ucciso dall’assistente del fratello (Brienne di Tarth).
  • Infine, Tywin ha fatto penare Tyrion per tutta la vita, mettendolo letteralmente a capo delle fogne di Castel Granito; Tyrion l’ha ucciso sul gabinetto.
Charles Dance e Peter Dinklage ne Il Trono di SpadeHBO
"Io sono tuo figlio. Sono sempre stato tuo figlio"

Non dimentichiamo che il potere della suggestione può farci vedere come chiaro ed inconfutabile uno schema che magari tale non è: guardando bene, oltre alla già citata e conveniente mancanza di alcune morti illustri, anche questi suggerimenti degli altri utenti non sono del tutto inattaccabili. Cos'altro poteva usare, Ygritte, per uccidere? Che nella prima morte di Jon (sperando sia anche l'unica) si debba vedere un'eco dell'uccisione di un personaggio che nemmeno ci ricordiamo davvero è qualcosa di forzoso.

Ma alla fine l'unica ricostruzione indigeribile è quella riguardo la morte di Joffrey, aka colui che tutti abbiamo amato odiare: senza di essa, questa chiave di lettura sembra più solida, senza contare che è appagante. E se la teoria in questione fosse vera, e dunque qualcuno dei nostri beniamini morirà nella prossima stagione, già potremmo immaginare la scena... Che qualcuno ci rassicuri: Dany non verrà arrostita dal drago di ghiaccio, vero?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.