Stai leggendo: Venezia 74: il decimo giorno e la protagonista Charlotte Rampling

Prossimo articolo: Venezia 74: i film del nono giorno con Claudio Santamaria e Valeria Golino

Letto: {{progress}}

Venezia 74: il decimo giorno e la protagonista Charlotte Rampling

La decima giornata del Festival di Venezia propone in concorso un film francese e un film italiano, con protagonista l'attrice internazionale Charlotte Rampling.

Charlotte Rampling

0 condivisioni 0 commenti

Venezia 74 si avvia alla sua conclusione. Il calendario del Festival, però, è ancora ricco di sorprese. Durante la decima giornata di venerdì 8 sono in programma i due film in concorso Jusqu’à La Garde di Xavier Legrand e Hannah di Andrea Pallaoro. Qui di seguito un approfondimento sui due film in concorso.

Jusqu’à La Garde

Il film porta a Venezia il tema attualissimo della custodia dei bambini delle coppie divorziate.

Il regista francese Xavier LegrandHD
Xavier Legrand

Il regista Xavier Legrand racconta il divorzio dei coniugi Myriam e Antoine Besson. Myriam tenta di ottenere l’affido esclusivo del figlio, dipingendo il padre come un uomo violento. Antoine, invece, cerca di difendersi affermando di essere un padre e un uomo vittima di disprezzo. Alla fine il giudice sceglie l’affido congiunto e il figlio conteso Julien verrà spinto al limite per evitare il peggio.

Il regista ha dichiarato che il cuore del film non è il divorzio dei Besson. La sua intenzione era realizzare un film con un importante risvolto sociale e politico, una sorta di horror familiare.

Hannah

Andrea Pallaoro torna a Venezia, dove ha debuttato quattro anni fa nella sezione Orizzonti con il suo primo lungometraggio Medeas.

La 71enne Charlotte Rampling è la protagonista di questo film che indaga la condizione di straniamento di una donna, rimasta sola dopo l’arresto del marito. Hannah non riesce ad accettare la realtà che la circonda e il film la segue passo passo nel suo cammino verso la perdita del controllo di sé. Il regista ha affermato che il tema lo tocca molto da vicino e che il suo desiderio era prendere per mano la protagonista e rassicurarla, incoraggiandola a ritrovare la propria identità in un mondo alienante che non le mostra pietà e compassione.

Andrea Pallaoro è il quarto regista italiano in concorso. Il giovane autore è in lizza per il Leone insieme a Paolo Virzì (The Leisure Seaker), Sebastiano Riso (Una famiglia) e ai Manetti Bros. (Ammore e malavita) Non solo, Hannah e The Leisure Seeker voleranno insieme al Toronto International Film Festival 2017 (TIFF). 

In realtà, il cinema tricolore è ben rappresentato anche nelle altre sezioni. La lista di film italiani presenti al Festival include titoli come Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini, Diva! di Francesco Patierno dedicato alla grande attrice Valentina Cortese, Casa d’Altri di Gianni Amelio e Brutti e cattivi di Cosimo Gomez. 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.