Stai leggendo: In malattia per problemi di salute mentale: ecco cosa le risponde il capo

Prossimo articolo: Chloe Bennet, da popstar in Cina a Agents of Shield: 'Ho cambiato cognome per il razzismo di Hollywood'

Letto: {{progress}}

In malattia per problemi di salute mentale: ecco cosa le risponde il capo

Questa ragazza si prende due giorni di malattia per occuparsi del proprio equilibrio psicologico. La risposta del capo è davvero inaspettata: ecco perché il loro scambio di mail è diventato virale!

Un'immagine di Madalyn Rose

31 condivisioni 10 commenti

La storia di Madalyn Parker ha fatto il giro del mondo: questa web developer si è presa due giorni di malattia per occuparsi della sua salute mentale e ha avuto una risposta davvero inaspettata direttamente dal CEO dell'azienda per cui lavora.

La maggior parte delle persone sono quasi spaventate dall'idea di chiedere dei giorni di malattia, anche se stanno effettivamente male, se hanno problemi gravi di salute o se sono state vittime di grave stress con conseguenze sul fisico. Mentre alcuni preferiscono risparmiare i giorni per le ferie vere e proprie, va anche detto che molto spesso è proprio la cultura della produttività a creare dei mostri. 

Ma Madalyn Parker non ha esitato a mettere il proprio benessere al primo posto e ha mandato una mail al suo capo per avvisarlo dei due giorni di malattia che si sarebbe presa. Ben Congleton, CEO della Olark, le ha risposto così: 

Ciao Madalyn,

Voglio ringraziarti personalmente per aver mandato una mail del genere. La userò per ricordarmi dell'importanza di usare i giorni di malattia anche per la salute mentale, non posso credere che questo non sia già una pratica standard in tutte le aziende. Sei un esempio per tutti noi e aiuti a infrangere lo stigma cosicché noi tutti possiamo andare al lavoro tutti interi.

Ecco lo scambio di mail e il tweet diventato virale:

Come riportato da Mashable, Ben Congleton ha ripreso l'argomento con un post su Medium a proposito dell'accaduto e dell'importanza della salute mentale

Come dirigenti, conduciamo organizzazioni costituite da persone che si sono riunite per fare la differenza. Il nostro compito è quello di potenziare e motivare i nostri team per massimizzare l'impatto della nostra organizzazione per i nostri clienti, i nostri dipendenti, i nostri azionisti e il mondo intero. A Olark la nostra missione è di rendere gli affari più umani e da questi commenti è chiaro che non tutti i leader vedono l'opportunità di aumentare l'impatto concentrandosi sulle persone che costituiscono la loro organizzazione.

E aggiunge:

È il 2017. Non riesco a credere che sia ancora controverso parlare di salute mentale sul posto di lavoro quando 1 su 6 americani sono in cura proprio per la loro salute mentale.

Non c'è che dire: complimenti a questo CEO per le sue doti di empatia e comprensione nei confronti dei suoi dipendenti!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.