Stai leggendo: Conor McGregor sta fondando la sua etichetta di moda

Prossimo articolo: Megan Fox: la lingerie femminile deve intimidire l'uomo

Letto: {{progress}}

Conor McGregor sta fondando la sua etichetta di moda

Il lottatore irlandese con il pallino della moda eccentrica Conor McGregor ha lanciato una propria fashion label dal nome particolare: F*** You.

Conor McGregor si allena

1 condivisione 0 commenti

Il campione di arti marziali della UFC (Ultimate Fighting Championship, l’organizzazione di arti marziali miste americane) Conor McGregor ha deciso che il mondo della lotta non gli bastava e ha lanciato una propria fashion label.

Conor McGregor è un esperto in diversi campi di combattimenti: abile pugile e lottatore di arti marziali in grado di far presa sulla guerra psicologica contro l’avversario, ha imparato le tecniche di Capoeira, Taekwondo e Kickboxing, diventando uno dei lottatori più completi del mondo.

Conor McGregor: il caso del "finto gessato"

Di origini irlandesi, McGregor è un personaggio estroso e fuori dagli schemi: trendsetter su Instagram, è sopra le righe, tatuatissimo e ama gli abbinamenti di look, proprio come un vero fashion influencer.

E l’ossessione del campione per la moda si è rivelata un plus perché, oltre a essere un guerriero quasi imbattibile, Conor ha lastricato i ring, come i social, di simboli che l’hanno reso un personaggio.

Ora è arrivata l’ultima notizia, che potrebbe sorprendere: Conor McGregor lancerà una linea di moda, con un nome irruento: F** you.

Just coming back around after a whirlwind couple of days. Thank you to all the fans for the support of the fight and the event! Without your support we as fighters are nothing so I thank you all! Thank you to my team of coaches and training partners! I had an amazing team and It truly was an amazing and enjoyable camp, and honestly I feel with just a little change in certain areas of the prep, we could have built the engine for 12 full rounds under stress, and got the better result on the night. Getting to 12 rounds alone in practice was always the challenge in this camp. We started slowly getting to the 12 and decreasing the stress in the rounds the closer it got to 12. I think for the time we had, 10 weeks in camp, it had to be done this way. If I began with a loaded 12 rounds under much stress I would have only hit a brick wall and lost progress as a result and potentially not made the fight. A little more time and we could have made the 12 cleanly, while under more stress, and made it thru the later rounds in the actual fight. I feel every decision we made at each given time was the correct decision, and I am proud of everyone of my team for what we done in the short time that we done it. 30 minutes was the longest I have fought in a ring or cage or anywhere. Surpassing my previous time of 25 minutes. I am happy for the experience and happy to take all these great lessons with me and implement them into my camp going forward. Another day another lesson! Congrats to Floyd on a well fought match. Very experienced and methodical in his work. I wish him well in retirement. He is a heck of a boxer. His experience, his patience and his endurance won him this fight hands down. I always told him he was not a fighter but a boxer. But sharing the ring with him he is certainly a solid fighter. Strong in the clinch. Great understanding of frames and head position. He has some very strong tools he could bring into an MMA game for sure. Here is a toast of whiskey to everyone involved in this event and everyone who enjoyed it! Thank you to you all! Onto the next one!

A post shared by Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) on

Quel F*** you è tutt’altro che casuale: la genesi della collezione deriva proprio dalla conferenza stampa che ha preceduto un incontro cruciale e attesissimo: quello del 26 agosto che ha fatto scontrare a Las Vegas il lottatore irlandese con Floyd Mayweather.

Per la cronaca, McGregor è stato battuto dal rivale al decimo round per KO tecnico. Ma le battaglie non si combattono solo con i pugni e le mosse tattiche.

Se mai un giorno il lottatore irlandese volesse ritirarsi dal ring, forse avrà un futuro nel fashion.

Alla conferenza stampa che ha preceduto l’incontro, Conor McGregor si è presentato con un elegante completo, apparentemente un gessato. Ma, facendo attenzione ai dettagli, risultava che le righe bianche non erano altro che una scritta ripetuta: “F*** You”.

La nuova fashion label di Conor McGregor e David August Heil

La sfida di Conor ha infiammato il pubblico e il suo outfit, progettato da David August Heil, il sarto-stilista che prepara gli abiti su misura e il look del lottatore. 

A beautiful skull and a beautiful belt to add to my collection of skulls and belts.

A post shared by Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) on

Heil realizza abiti e outfit su misura per le celebrity e ha vestito personaggi illustri come Bill Clinton e George W. Bush. Ma l’orgoglio con cui Conor McGregor indossa i suoi modelli ha consacrato lo stilista su un gradino ancora più alto.

Dopo l’exploit della conferenza stampa, McGregor ha trasformato quel gessato irriverente in una linea di moda. Il primo passo è stato vendere quell’outfit in edizione limitata a 6.500 dollari. Poi il lottatore e il sarto hanno deciso di collaborare ad una nuova etichetta fashion.

McGregor ha condiviso con i fan il proprio amore per la moda in un comunicato stampa.

Sono un vero appassionato di moda e sono felice di condividere il mio look con i miei fan, dando la possibilità di indossare i miei outfit più iconici.

E ha proseguito parlando dell’idea di una linea di moda realizzata in collaborazione con Heil.

Abbiamo chiacchierato tanto sulla possibilità di lanciare una linea di moda ma stavolta, dopo diversi mesi, lo abbiamo fatto seriamente. So che il pubblico amerà quello che gli offriremo.

Lo scontro continua fuori dal ring

La modestia e l’umiltà non sono forse tra le doti di Conor McGregor ma il campione probabilmente ha indovinato sul fatto che la linea di moda avrà successo.

I prezzi sono compresi tra i 500 e i 1.200 dollari.

A questo punto chi potrebbe mettere i bastoni tra le ruote a McGregor? Floyd Mayweather, ovviamente.

I'm going in the Guinness Book of World Records for that heist. @philippplein78 #TMT #TBE Photo credit: @idriserba

A post shared by Floyd Mayweather (@floydmayweather) on

Stando a quanto riporta Esquire, il rivale del lottatore sta lavorando su una “linea fashion nemica”, in collaborazione con il celebre marchio Philipp Plein.

Chi avrà la meglio nelle boutique? E chi sul prossimo ring?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.