Stai leggendo: Outlander: 10 confessioni di Caitriona Balfe e Sam Heughan alla première di New York

Prossimo articolo: Lady Diana Spencer: da donna comune a Principessa del popolo

Letto: {{progress}}

Outlander: 10 confessioni di Caitriona Balfe e Sam Heughan alla première di New York

Sognare ad occhi aperti: così ha definito Caitriona Balfe il suo lavoro in Outlander. Insieme a Sam Heughan, i due attori hanno chiacchierato con EW in occasione della première della terza stagione a NY.

Caitriona Balfe e Sam Heughan sorridenti

5 condivisioni 0 commenti

La terza stagione di Outlander è sempre più vicina e, in occasione della première organizzata a New York martedì 5 settembre, Entertainment Weekly ha intervistato Caitriona Balfe e Sam Heughan, facendo luce sulla loro esperienza nella serie TV in dieci punti. Vediamoli insieme!

1 - I viaggi nel tempo confondono anche gli attori

Spostarsi in tempi e luoghi diversi è stato un vero rompicapo per Caitriona. L'attrice ha spiegato di aver girato in coppia gli episodi uno-tre e due-otto e che la difficoltà più grande è stata rendersi conto del punto della trama e dell'evoluzione dei personaggi. Mentre la Balfe ha scherzato sul fatto di non aver sentito la mancanza del suo partner in alcune scene, Heughan è stato più sentimentale e ha ammesso che l’assenza di Claire ha modificato l'energia sul set.

Abbiamo lavorato per così tanto tempo insieme che si è avvertita immediatamente una mancanza. Tutta questa stagione è stata molto differente dalle altre. Abbiamo detto addio a molti personaggi e attori amati, per cui è stata una stagione molto triste ma al tempo stesso emozionante perché abbiamo tanti nuovi personaggi in arrivo.

2 - Come fa Tobias Menzies a entrare nel suo personaggio

L'attore che interpreta sia Frank che Jack Randall ha seguito una procedura inusuale per questa terza stagione. Secondo il collega Heughan, Sam e Jamie si ritroveranno nella première della terza stagione l'uno steso addosso all'altro (probabilmente sul campo di battaglia).

Tobias si è steso su di me per un paio di notti e faceva un verso simile a quello di un maiale. Credo gli servisse per entrare nel personaggio. Ci abbiamo lavorato per qualche giorno.

3 - La prima volta che Caitriona e Sam si sono incontrati

Sembra l'inizio di un'altra storia d'amore, ma probabilmente ad incrociarsi già allora furono i loro personaggi: Jamie e Claire. L'attrice inglese ha raccontato della prima volta che ha incontrato Sam, durante il provino per Claire. Caitriona era in ritardo, ma la presenza tranquilla e dolce di Sam l'ha aiutata a mantenere la calma, anche perché a quel punto Sam aveva già ottenuto la parte.

4 - C'era una volta il primo episodio di Outlander

Caitriona ha ammesso di aver guardato il primo episodio della prima stagione soltanto poco prima che arrivasse in televisione, mentre Sam è stato più fortunato perché, sull'aereo diretto al Comic-con di San Diego di quest’anno, la donna seduta al suo fianco stava guardando proprio quell'episodio.

L'ho guardato da sopra la sua spalla e mi sembrava di vedere un'altra persona.

Caitriona Balfe sorridente HDEW
Caitriona Balfe alla première di NY

5 – L’evoluzione dei personaggi per gli attori

Ogni personaggio è una piccola miniera d'oro: all'inizio ci sono le informazioni basilari da apprendere, ma è il cammino che forgia una persona nella vita ed è ciò che hanno imparato anche i protagonisti di Outlander. Mentre in principio c'era una semplice scheda con le annotazioni riguardo Claire e Jamie, nel corso delle stagioni entrambi gli attori hanno conosciuto moltissimi aspetti riguardo i propri personaggi.

Ci hanno sorpreso. Questa stagione è stata piuttosto diversa ed è stato meraviglioso scoprire chi era Jamie con o senza Claire.

6 - Crossover tra Il Trono di Spade e Outlander

No, non ci sarà nessun'unione tra queste due serie televisive, ma Sam Heughan è uno a cui piace molto scherzare. Siccome di recente ha lavorato con una makeup artist che è nel team di Il Trono di Spade, l'attore ha discusso delle similitudini tra le due serie TV, mentre Caitriona ha dichiarato:

Credo sia interessante ascoltare le persone che lo hanno fatto prima di te, sapere come lo hanno fatto e avere la certezza di star facendo un buon lavoro. È molto raro e ne siamo consapevoli.

Ciò che è certo è che Sam non chiederà mai aiuto a Jon Snow, perché è risaputo che il Re del Nord in verità non sa mai niente.

Ygrette dice a Jon di non sapere niente
Jon non sa mai niente

7 - 144 ore per girare un episodio

Solitamente il cast e la crew impiegano 12 ore al giorno per 12/13 giorni a girare un episodio. Rispetto alle altre serie televisive che girano nel Regno Unito (otto giorni a episodio), Outlander ha il privilegio del tempo dalla sua parte. Sam ha infatti spiegato che c'è molta preparazione da fare, soprattutto per quanto riguarda il trucco, e Caitriona non si è lasciata sfuggire l'occasione per sbeffeggiare il collega:

Ci vuole molto tempo per trasformare Sam in Jamie Fraser.

8 - Paragone tra personaggi nel libro e nella serie

Claire e Jamie nella copertina del romanzo
Outlander, il romanzo di Diana Gabaldon

Se Caitriona e Sam rileggessero adesso i romanzi di Diana Gabaldon (dai quali è tratta la serie TV), non riuscirebbero certamente a rivedere loro stessi nei personaggi descritti tra quelle pagine. Mentre per Caitriona si tratta di due Claire completamente diverse tra romanzo e serie televisiva, Sam ha scherzato riguardo il personaggio della collega:

Nel libro è più chiacchierona, non è vero?

9 - Sam Heughan ama indossare il kilt

Non sarebbe Jamie senza il suo adorato kilt e noi non vorremmo vederlo con abiti differenti. L'attore ha definito la Scozia come un personaggio a sé e indossare il kilt significa rendere onore alla tradizione della nazione.

I costumi sono sempre stati un riflesso dei personaggi.

Claire con l'abito in tartan e Jamie con il kitHD
L'abito rispecchia il personaggio

Anche Caitriona la vede nello stesso modo tanto che, anziché preferire i sofisticati abiti parigini della seconda stagione (ricordate quel meraviglioso abito rosso ciliegia?) l’attrice ha ammesso che per lei Claire è quella donna in abito di tartan verde.

Quell'abito rappresenta Claire in Scozia. È audace ma anche molto sensibile.

10 - Entrambi gli attori ascoltano la musica prima delle scene intense

Essere un attore per qualcuno significa sognare ad occhi aperti e quel qualcuno è proprio Caitriona Balfe. L'attrice da bambina avrebbe desiderato poter sognare ad occhi aperti tutto il giorno anziché fare ciò che doveva, ma è nella vita adulta che questo desiderio è diventato realtà. Recitare per la Balfe significa entrare in contatto con l'immaginazione, ma soprattutto essere aperta al contatto umano: vedere, ascoltare e sentire le persone attorno a sé le ha permesso di sviluppare la propria empatia.

Per quelle scene intense (e ne abbiamo viste davvero tante in due stagioni) entrambi gli attori hanno concordato di ascoltare della musica prima di girare.

La terza stagione di Outlander arriverà in esclusiva su FoxLife il 29 settembre. Siete pronti per tornare in Scozia?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.