Stai leggendo: Game of Thrones: Nathalie Emmanuel nell'intervista di RAW è una fangirl e cocca di mamma

Prossimo articolo: Game of Thrones: il sesso tra Missandei e Verme Grigio non denigra le donne

Letto: {{progress}}

Game of Thrones: Nathalie Emmanuel nell'intervista di RAW è una fangirl e cocca di mamma

In Game of Thrones interpreta la dolce Missandei, Nathalie Emmanuel che nella vita reale si definisce una 'cocca di mamma'.

Nathalie Emmanuel in primo piano con orecchini a cerchio e foulard rosso

0 condivisioni 0 commenti

Nathalie Emmanuel ha ventotto anni, una capigliatura crespa e due bellissimi occhioni color cioccolato. Il pubblico la conosce principalmente come Missandei, la consigliera di Daenerys Targaryen in Il Trono di Spade.

Poco prima del finale della settima stagione, l'attrice è stata intervistata e fotografata da RAW presentandoci chi è Nathalie Emmanuel.

Si racconta, Nathalie. Racconta delle sue origini, del piccolo paesino sul mare – in cui è cresciuta – poco lontano da Londra (Southend-on-Sea). La sua famiglia oggi è ancora lì.

Parla dei primi insulti razzisti ricevuti per il colore caramellato della sua pelle. All'epoca era soltanto una bambina e non dava importanza alle cattiverie degli altri finché non fu organizzata la giornata multiculturale a scuola.

Parlavamo di come molte persone di colore e di cultura africana si fossero mescolate a quella inglese e molti sembravano alquanto turbati da ciò. Io in realtà ero nel mezzo, perché avevo una discendenza bianca [papà] e nera [mamma].

Nathalie è una femminista, una grande sostenitrice del Girl Power (e non soltanto perché ascolta le Spice Girls) ed è convinta che bisogna sempre lottare per raggiungere l'egualità, anche a Hollywood (come la sua collega Emilia Clarke).

È ridicolo che le donne non vengano pagate come gli uomini per lo stesso lavoro. All'interno del settore cinematografico ci sono tanti film per donne, con ruoli autentici e realistici, ma credo che ce ne siano anche tanti altri purtroppo stilizzati ed esagerati. Vorrei vedere più ruoli per le donne che rappresentino la mia vita quotidiana. Ci sono tanti scrittori che parlano di quelle donne e spero di poterle vedere molto presto in TV o al cinema.

Ma, prima di tutto, Nathalie è una ragazza che non tollera le ingiustizie di nessun genere, che le vittime siano donne o uomini.

Quando hai a che fare con l'ingiustizia, parla. Non sentirti intimidita soprattutto se sei una donna o perché credi di meritare un trattamento diverso. Hai una voce: usala. Lo stesso vale per i ragazzi.

L’importanza della famiglia

Parla della mamma, Nathalie. Una mamma che definisce “il suo posto felice” nel mondo. Una donna che nella vita aiuta le persone che hanno bisogno di attenzioni speciali e che le ha insegnato l'importanza della compassione e della pazienza. Quelle stesse donne a cui bada sua madre sono entrate a far parte della sua famiglia da quando Nathalie aveva 14 anni.

Sono la mia famiglia, le mie sorelle. Ed è anche vergognoso vedere come diventa cattivo il mondo quando ride di queste persone.

Una cocca di mamma e una buona sorella. Nathalie ha ammesso di avere un gruppo WhatsApp con la sua famiglia. Essendo spesso lontana, è il modo più efficace per tenersi costantemente in contatto con loro.

The Titan - il nuovo progetto cinematografico

Oltre a Missandei in Il Trono di Spade, Nathalie ha altri progetti per il futuro. Nel 2018 arriverà al cinema The Titan, il film del regista Lennart Ruff, e RAW ha chiesto all'attrice qual è stata la sua preparazione per questo nuovo avvincente ruolo.

Uno degli ostacoli peggiori è stata la sua fobia per l'acqua. Nathalie ha raccontato di un episodio che l'ha traumatizzata da bambina: era in piscina e si è ritrovata sott'acqua mentre altri bambini saltavano dal trampolino sopra di lei. Quel trauma l’è rimasto dentro fino a The Titan.

Per quanto ami la piscina e il mare, è rarissimo vedermi con la testa sott'acqua. Dopo quell'esperienza, ero nel panico e non volevo proprio saperne. Ma adesso sono più sicura nell'ambiente.

In The Titan l'attrice è stata impegnata in molte scene sott'acqua, per cui superare il trauma è stata una necessità dettata dal copione. Col senno di poi, aver finalmente affrontato le proprie paure ha permesso a Nathalie d’imparare come si usa l'attrezzatura sub.

Due sono stati i modelli che l'hanno ispirata a scegliere questo tortuoso cammino stellato: Halle Berry e Meryl Streep.

Mentre per la Streep Nathalie prova una genuina ammirazione, per l'attrice premio Oscar Halle Berry il discorso si fa più delicato.

Fu una delle prime attrici nella quale mi rivedevo. C'erano poche donne di colore per i ruoli principali e quando vinse l'Oscar [per il film Monster's Ball - L'ombra della vita, n.d.r.] rimasi incantata. È una donna bellissima e incredibilmente talentuosa.

Nathalie è una tradizionalista. Oggi continua a guardare quei film che le hanno fatto battere il cuore da bambina: i Goonies, La piccola Principessa e Il giardino segreto sono ancora sul suo laptop, in caso avesse bisogno di una favola della buonanotte.

Il lato fan-girl di Nathalie

Una ragazza acqua e sapone, che nei giorni di relax indossa semplici jeans e t-shirt per sentirsi a proprio agio e che, come tutte noi, ha avuto una cotta per una celebrità da ragazzina. Peter Andre, un noto cantante britannico, ha rapito il suo cuore adolescienziale nonostante adesso l'attrice ne parli con imbarazzo. Un mix di canzoni accattivanti (Mysterious Girl), addominali scolpiti e sguardi penetranti hanno fatto guadagnare al cantante una serie di poster nella cameretta della piccola Nathalie.

Per concludere, l’attrice ha commentato il finale della settima stagione di Il Trono di Spade.

Sentivamo davvero la grandezza di quello che stavamo girando. Sentivamo il peso di tutte le stagioni su di noi e l'implicazione di riunire tutti quei personaggi per la prima volta. Era tutto così meraviglioso e sarò molto triste quando tutto questo finirà.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.